Panoramica della previdenza in Svizzera

Panoramica della previdenza in Svizzera

Il sistema di previdenza svizzero

Il cosiddetto sistema dei tre pilastri costituisce il fondamento del sistema di previdenza svizzero. Iscritto nella Costituzione dal 1972, mira a garantire una copertura finanziaria contro i rischi di decesso, invalidità e vecchiaia.

1° Pilastro: Previdenza statale

In vigore dal 1948, l'assicurazione vecchiaia e superstiti (AVS) si basa sul cosiddetto sistema di ripartizione, in cui i contributi versati oggi dai datori di lavoro e dai dipendenti saranno restituiti sotto forma di rendite domani. Sul piano organizzativo l'AVS è strettamente legata all'assicurazione per l'invalidità. Le ulteriori assicurazioni statali comprendono le prestazioni complementari, l'assicurazione contro la disoccupazione e l'indennità per perdita di guadagno.

2° Pilastro: Previdenza professionale

Dal 1° gennaio 1985 esiste la Legge federale sulla previdenza professionale (LPP). La previdenza professionale rappresenta il secondo pilastro che, unito al primo, ha il compito di consentire agli assicurati di mantenere in maniera adeguata il tenore di vita abituale durante la vecchiaia e in caso di decesso o invalidità. Insieme al primo pilastro si pone l'obiettivo di raggiungere una rendita pari a circa il 60% dell'ultimo salario per tutti i lavoratori che sono già assicurati nel primo pilastro e percepiscono un salario minimo annuo secondo la LPP (soglia di entrata). La LPP obbliga tutti i datori di lavoro a costituire un istituto di previdenza per i propri dipendenti oppure ad affiliarsi a una fondazione collettiva già esistente.

3° Pilastro: Previdenza privata

Il terzo pilastro corrisponde alla previdenza individuale, volontaria e contratta sotto la responsabilità del singolo. È possibile scegliere tra la previdenza vincolata 3a e la previdenza libera 3b. La previdenza vincolata è incentivata mediante agevolazioni fiscali. Poiché il capitale è vincolato in virtù del diritto in materia di previdenza, non può essere prelevato prima del pensionamento (salvo eccezioni).