Nostro engagement

Fondazione Baloise Bank SoBa

Per la promozione dell’economia solettese

L'idea

Dare uno slancio all’economia del canton Soletta in modo durevole, ecco l’idea essenziale che ha accompagnato la creazione nel 1987 della Fondazione della Baloise Bank SoBa per la promozione dell’economia solettese. Dal 2009 è ammessa anche la partecipazione dei cantoni confinanti di Argovia, Basilea Campagna e Berna, data la consapevolezza che anche progetti di investimento extra cantonali possono dare slancio all’economia di Soletta. Il premio InnoPrix SoBa, che ammonta a 25 000 CHF, viene assegnato una volta all’anno e sostiene idee di prodotti e servizi nel mercato locale della banca.

La partecipazione

Al nostro concorso possono partecipare sia persone fisiche che giuridiche, come ad esempio:

  • Privati
  • (Giovani) imprenditori
  • PMI
  • Scuole universitarie professionali

Vengono presi in esame soltanto i progetti che soddisfano i seguenti criteri:

  • Il progetto ha un effetto economico positivo sull’economia di Soletta, crea o conserva posti di lavoro.
  • Il progetto contribuisce alla ricerca e allo sviluppo oppure genera un trasferimento tecnologico.
  • Il progetto è fattibile sia dal punto di vista tecnico che finanziario e si basa su un’agenda e un business plan ragionevoli.
  • Il progetto ha un potenziale di successo economico; esiste un mercato per il prodotto o il servizio finale.
  • Il progetto è innovativo, ha un approccio indipendente e non esiste ancora in questa forma.

Ecco come presentare il proprio progetto:

Compilare il modulo di partecipazione (in tedesco) e inviarlo insieme alla documentazione del caso entro il 30 giugno 2021 a:

Baloise Bank SoBa AG
Raffael Harnischberg
Casella Postale 262
4502 Soletta

Il consiglio di fondazione valuterà il progetto e al più tardi entro fine settembre informerà i partecipanti in merito alla sua decisione.

Giuria

La giuria è composta dal consiglio di fondazione, che in qualità di organo competente e indipendente valuta i progetti presentati. La decisione del consiglio di fondazione è definitiva e non prevede possibilità di ricorso. Tutte le persone coinvolte sono naturalmente soggette all’obbligo del segreto e garantiscono la massima discrezione. 

Presidenza Dr. Jürg Liechti, Oekingen
CEO Neosys AG
Vicepresidenza Andreas Gasche, Oekingen
Amministratore dell’Unione cantonale delle arti e mestieri di Soletta
Membri

Prof. Dr. Gerda Huber
Biochimica

Thomas Heimann, Olten
Direttore Innovazione e Formazione, Camera di commercio di Soletta

Dr. Hans Büttiker, Dornach
Ing. el. dipl. PF

Amministratore Jürg Ritz, Soletta
CEO Baloise Bank SoBa
Segreteria Raffael Harnischberg, Basilea
Assistente CEO Baloise Bank SoBa

 

Il premio

Ai vincitori del premio InnoPrix SoBa verrà corrisposta una somma massima di 25 000 CHF. I vincitori potranno approfittare anche del riconoscimento pubblico e dell’attenzione dei media.

Il premio viene consegnato verso la fine dell’autunno in occasione dell’evento di premiazione “InnoPrix SoBa”.

Il vincitore

QUMEA AG si aggiudica l’InnoPrix SoBa 2021

QUMEA è una start up svizzera del settore Health Tech con sede a Soletta. Spinta dall’entusiasmo per la tecnologia e dall’impegno affinché essa venga impiegata al servizio della salute, QUMEA persegue un approccio innovativo per la prevenzione delle cadute nell’ambito dell’assistenza. Con il suo approccio sistemico unico nel suo genere, QUMEA apporta un contributo efficace e prezioso per l’uomo e la società. Ciò ha colpito il consiglio di fondazione e ha portato al riconoscimento dell’InnoPrix 2021.

QUMEA ha sviluppato un sistema che aumenta in modo altamente tecnologico, tuttavia impercettibile e in completo anonimato, la sicurezza delle persone a rischio caduta presso gli ospedali e le case di cura. Il sensore QUMEA si basa sulla più moderna tecnologia radar tridimensionale e viene installato al soffitto nella stanza di cura. Esso rileva i movimenti più lievi nella stanza, in tal modo determinando posizione, postura e costituzione dei pazienti ovvero degli inquilini presenti. I dati relativi ai movimenti vengono valutati nel QUMEA Cloud mediante intelligenza artificiale, permettendo di riconoscere eventi critici in tempo reale. Le informazioni risultanti vengono trasmesse all’app QUMEA. Questa app intuitiva può essere facilmente utilizzata dal personale di assistenza sanitaria tramite un pulsante e consente un monitoraggio su misura delle persone fragili. Le informazioni precoci riguardanti le discese dal letto consentono di farsi trovare accanto al paziente prima che questo si metta in piedi rischiando così di cadere.

Nel tempo QUMEA ha già dato prova del proprio valore aggiunto tecnologico presso 12 istituti, da ospedali per cure acute passando per istituti psichiatrici fino ad arrivare a case di cura. Ora che l’hanno testato, gli attuali clienti non vorrebbero più restituire QUMEA. Oltre a una considerevole riduzione delle cadute, grazie ai dati QUMEA concernenti l’attività è stato possibile ottenere effetti non meno importanti nel lavoro quotidiano di assistenza operativa: grazie all’allarme tempestivo e mirato, QUMEA consente di alleggerire la frenetica attività quotidiana di assistenza, proprio anche nei turni notturni in cui spesso vi è scarsità di personale.

QUMEA è stata fondata nel 2019 ed è arrivata a impiegare 12 persone, evidenziando una tendenza di forte crescita. L’intera creazione di valore si svolge nel canton Soletta, un aspetto fondamentale per l’azienda, ciò che rende il suo hardware e software non solo «Swiss Made» bensì «Solothurn Made». A essere convinti non sono solo i clienti e i partner di QUMEA, ma sono stati reperiti velocemente anche gli investitori, i quali sostengono l’ulteriore crescita dell’azienda, anche a livello internazionale.

I vincitori delle edizioni passate

smartflyer AG si aggiudica l’InnoPrix SoBa 2020

smartflyer AG ha sviluppato l’SFX1, un velivolo di nuovissima concezione ottimizzato per la propulsione elettrica. Grazie a un cosiddetto “range extender”, i voli fino a 750 km diventano realtà. Il motore a combustione aziona i generatori conservando l’energia prodotta all’interno di batterie. Un invertitore integrato trasforma la corrente continua in alternata controllando così il motore elettrico. Batteria, motore in corrente alternata e motore elettrico costituiscono insieme il propulsore principale. Allo stesso tempo, grazie al propulsore sull’ala laterale, l’SFX1 ha un’efficienza superiore del 30% rispetto ai velivoli più comuni; di conseguenza, le emissioni acustiche e i costi operativi sono inferiori.

Il prototipo è in fase di sviluppo e sta già facendo parlare di sé su diversi media internazionali. Il primo volo è previsto per il 2023. Una volta terminato il prototipo, smartflyer AG intende garantire per gli anni a venire la certificazione, la preparazione per la produzione in serie e la necessità di un finanziamento. A partire dal 2028, l’azienda prevede di produrre fino a dieci piccoli velivoli all’anno nello stabilimento di Grenchen.

L’azienda domiciliata a Grenchen è stata fondata nel 2016 e può contare su 21 esperti che mettono a disposizione il proprio know-how principalmente su base volontaria. Ciò che sprona il team a dare ogni giorno il meglio è la convinzione comune in un cambiamento sostenibile dei viaggi aerei.

Come possiamo aiutarti? Top