Continua a leggere

Previdenza professionale 2012: i clienti traggono vantaggio da una sicurezza sostenibile

Basilea, La Basilese Assicurazioni ha conseguito l’anno scorso un buon risultato nel settore Vita collettiva. Lo dimostra il conto d’esercizio della previdenza professionale 2012. Grazie a una remunerazione superiore alla media, gli assicurati partecipano direttamente al risultato di esercizio. La Basilese ha investito anche nella sicurezza sostenibile, incrementando sensibilmente le riserve per gli obblighi attuali e futuri relativi alle rendite.

La Basilese Assicurazioni è sinonimo di sicurezza – da 150 anni. Anche la sicurezza nel 2° pilastro vanta una lunga tradizione. Da 85 anni la Basilese è un partner affidabile dei clienti e degli assicurati nel campo della previdenza professionale. «L’anniversario dell’azienda e la pluriennale storia di successi nel settore Vita collettiva ci riempiono d’orgoglio», sostiene Clemens Markstein, responsabile Management dei prodotti Clienti aziendali e membro del comitato di direzione della Basilese Svizzera. «Al contempo, la tradizione comporta anche un impegno. Una previdenza sicura rafforza la spina dorsale dell’economia elvetica e rappresenta un fattore di benessere fondamentale. Faremo in modo che sia così anche in futuro.»


Il conto d’esercizio 2012 delinea un quadro soddisfacente
Nell’interesse delle società affiliate alle fondazioni collettive, la Basilese Assicurazioni persegue una politica di sottoscrizione cauta con una consapevole selezione dei rischi. Nel 2012 ciò ha determinato una netta riduzione dei premi unici derivanti da nuovi contratti. In compenso, i premi periodici hanno registrato un aumento del 3,3% rispetto all’anno precedente. «Questa crescita è superiore alla media di mercato e dimostra l’ottimo stato di salute del nostro segmento clientela», precisa Clemens Markstein. Nel complesso, i premi incassati ammontavano a quasi 2 miliardi di CHF. Il numero di impiegati assicurati è rimasto a un livello pressoché invariato di circa 135’200.
I redditi da capitale si sono sviluppati in modo soddisfacente. Con 379 milioni di CHF, il reddito da investimenti in capitale ha registrato una crescita netta di oltre il 25% rispetto all’anno precedente, sul quale hanno pesato gli effetti negativi del risultato valutario e degli ammortamenti. Ciò corrisponde a un rendimento netto sui valori contabili pari al 2,7% (esercizio precedente 2,25%). Anche la performance ha registrato un notevole incremento, passando dal 4,61% al 5,42%. I motivi sono riconducibili a una maggiore valutazione delle obbligazioni, dovuta ai tassi d’interesse più bassi, nonché a scarsi aumenti del rischio di credito. Con 45,6 milioni di CHF, l’utile d’esercizio al lordo delle tasse era nettamente superiore al risultato dell’anno precedente.


Il successo gioca a favore dei clienti e degli assicurati
Nel settore Vita collettiva, la Basilese punta alla sicurezza a lungo termine. I redditi da investimento superiori alla media e il risultato positivo del rischio hanno consentito un ulteriore aumento degli accantonamenti, pari a poco meno di 100 milioni di CHF, per gli obblighi attuali e i futuri correlati alle rendite. Già nell’anno precedente sono confluiti nelle riserve quasi 80 milioni di CHF. «Questo ci consente di dare un messaggio forte e di ribadire la nostra promessa in base alla quale rispetteremo comunque le garanzie rilasciate nei confronti dei nostri clienti», sottolinea Clemens Markstein. La Basilese ha inoltre versato 70 milioni di CHF sul fondo eccedenze (anno precedente 40 milioni di CHF) e conferma quindi la continuità della sua politica pluriennale delle eccedenze.
Questi investimenti nella sicurezza sostenibile e il successo dell’attività della Basilese vanno direttamente a beneficio di clienti e assicurati. Con una quota di distribuzione pari al 94,3% dei ricavi è stata nettamente superata la quota minima del 90% imposta per legge. Grazie alle eccedenze di interessi, la Basilese ha conseguito interessi complessivi medi sul patrimonio previdenziale per il 2012 pari all’1,95%, ritenuti interessanti rispetto a quelli del mercato. Per la parte sovraobbligatoria, la remunerazione ammontava a ben 2,25% (incluso l’1% di remunerazione supplementare derivante dall’eccedenza). Nel regime obbligatorio, una parte dei redditi da capitale deve essere utilizzata per il finanziamento delle eccessive aliquote di conversione delle rendite, il che ha determinato una remunerazione dell’1,75%.

La Basilese Assicurazioni e la Baloise Bank SoBa operano in stretta collaborazione in qualità di fornitori di servizi finanziari specializzati, unendo assicurazione e banca. Esse figurano tra i leader di soluzioni integrate nei settori delle assicurazioni, della previdenza e della formazione di capitale per privati e piccole e medie imprese. Con il Mondo della sicurezza, la Basilese si posiziona inoltre come assicuratore che fornisce anche servizi di prevenzione intelligente. Essa conta circa 3300 dipendenti.

La Basilese Assicurazioni e la Baloise Bank SoBa fanno parte di Baloise Group con sede a Basilea. Il titolo della Bâloise Holding SA è quotato sul segmento principale della SIX Swiss Exchange. Baloise Group ha un organico di circa 8000 collaboratori.