00800 24 800 800 DE EN FR IT Notifica di sinistro Attestato di assicurazione Officine partner Modificare l'indirizzo Trovare consulente e ubicazioni Condizioni della Banca Rivista Jobs younGo - per tutti gli under 30 Assicurazione auto Assicurazione economia domestica Investimenti & previdenza
Servizio clientela
24h Hotline 00800 24 800 800
Dall'estero: +41 58 285 28 28
Clienti privati e aziendali myBaloise E-Banking Link öffnet in einem neuen Tab Il mio conto Altri Login E-Banking Link öffnet in einem neuen Tab Logout
Notifica di sinistro Attestato di assicurazione Officine partner Modificare l'indirizzo Trovare consulente e ubicazioni Condizioni della Banca Rivista Jobs younGo - per tutti gli under 30 Assicurazione auto Assicurazione economia domestica Investimenti & previdenza
Servizio clientela
24h Hotline 00800 24 800 800
Dall'estero: +41 58 285 28 28
Clienti privati e aziendali myBaloise E-Banking Link öffnet in einem neuen Tab Il mio conto Altri Login E-Banking Link öffnet in einem neuen Tab Logout
00800 24 800 800 DE EN FR IT
Investire responsabilmente Fondi assicurativi interni
Strategia di investimento a lungo termine

Orientiamo la nostra strategia di investimento a lungo termine, come previsto dalla natura del settore assicurativo. Visti gli obblighi a lungo termine derivanti da contratti di assicurazione sulla vita o da contratti di previdenza professionale, l’ottimizzazione del rendimento a breve termine non è un tema prioritario.

Il nostro obiettivo primario nella strategia di investimento è realizzare un risultato il più elevato e sostenibile possibile e in questo contesto integriamo quindi i principi di investimento responsabile nel nostro processo di investimento. Siamo convinti che in questo modo sia possibile influire positivamente e a lungo termine sul profilo rischio/rendimento, riducendo i rischi di reputazione, i potenziali rischi giuridici e i conseguenti risultati finanziari negativi.

Dall’inizio del 2019 la gestione patrimoniale di Baloise effettua nuovi investimenti per tutti i fondi assicurativi e quindi per la fondazione collettiva in base alla politica di investimento responsabile nuovamente definita. Le nostre direttive di investimento responsabile hanno validità per investimenti in azioni e obbligazioni, prestiti inclusi.

La gestione patrimoniale di Baloise comprende anche il settore immobili.  La Baloise viene infatti annoverato tra i maggiori proprietari di immobili della Svizzera. Nella gestione dei nostri investimenti immobiliari le decisioni si basano su redditività e sostenibilità. Nel caso di progetti di nuove costruzioni si pone l’attenzione su metodi e sistemi di costruzione efficienti dal punto di vista energetico come pure sull’impiego di materiali da costruzione ecologici. Per questo consideriamo l’ecobilancio nel corso dell’intero ciclo di vita di un immobile.

Applichiamo la nostra politica di investimento responsabile.

Il nostro approccio di investimento responsabile (RI) si basa su tre pilastri strategici:

1. Integrazione ESG*

Crediamo che l’integrazione di fattori ESG sia sensata da un punto di vista economico e che questa possa influire positivamente e a lungo termine sul profilo rendimento/rischio. Nell’ambito delle nostre direttive RI non sono parte dell’universo di investimento i nuovi investimenti in titoli che presentano un rating ESG inferiore a B (secondo i dati di MSCI).

* Sulla base dei dati del fornitore di dati MSCI, se disponibili. Gli investimenti senza una base di dati corrispondente non sono esclusi dall'universo di investimento.

Se dovessero avvenire violazioni passive, per esempio a causa di classificazioni del rating, queste vengono valutate dal comitato per l’investimento responsabile (RIC) una volta al trimestre e all’occorrenza vengono attuate misure.

2. Esclusione

Desideriamo evitare rischi di reputazione e di perdite a lungo termine. Siamo inoltre consapevoli che determinati investimenti non sono compatibili con una politica di investimento responsabile e quindi necessitano di una particolare valutazione.

Per questo la gestione patrimoniale di Baloise applica da anni criteri di esclusione per produttori di armi controverse. A questo proposito seguiamo, tra gli altri, i suggerimenti dell’Associazione svizzera per gli investimenti responsabili (ASIR) e abbiamo ripreso completamente l’elenco pubblicato delle esclusioni. Attualmente si tratta di aziende dal settore degli armamenti, che sono attive nel campo di munizioni a grappolo, mine terrestri o armi nucleari.

Non vengono inoltre effettuati investimenti in aziende che ottengono oltre il 30 per cento dei propri ricavi dal carbone. Queste scelte rientrano nei nostri sforzi attuati nell’ambito del raggiungimento del 13° obiettivo di sviluppo sostenibile (Agirei per il clima).

Ripartizione dei rating ESG (MSCI) dei nostri investimenti in base ai rating ESG disponibili

(dati di base stato al 30.06.2019)

1. Esercizio del diritto di voto

Prendiamo sul serio la nostra responsabilità in quanto azionisti ed esercitiamo il nostro diritto di voto nel caso di azioni svizzere. A tal fine osserviamo i principi di una corporate governance positiva ed etica.

Panoramica dell’esercizio del diritto di voto 2019 di Basilese Vita SA e di Basilese Assicurazione SA

Particolare attenzione al clima

I cambiamenti climatici e le conseguenze che ne derivano, come la maggiore probabilità di catastrofi naturali e danni connessi, sono essenziali per i nostri investimenti a lungo termine. È nostro interesse minimizzare i rischi ambientali e, allo stesso tempo, creare effetti positivi sull’ambiente per preservarlo al meglio e a lungo termine per tutti noi. I nostri sforzi in questo ambito si concentrano sull’obiettivo di sviluppo sostenibile (SDG) n.13 (Agire per il clima).

Per aumentare la trasparenza di tali sforzi in relazione al SDG 13, ogni anno eseguiamo un’impronta di CO2 che rappresenta il nostro portafoglio rispetto al benchmark. Vengono riportati i confronti tra portafoglio effettivo e comparativo per azioni Svizzera, azioni Europa e per il nostro portafoglio obbligazionario (azioni Svizzera: Swiss Market Index; azioni EUR: Euro Stoxx 50; obbligazioni: Barclays Global Aggregate). Nei nostri portafogli mostriamo un’impronta di CO2 notevolmente inferiore (stato al 31.12.2018).

Applichiamo la nostra politica di investimento responsabile
Grafico: politica di investimento responsabile di Baloise

Il nostro approccio di investimento responsabile (RI) si basa su tre pilastri strategici:

1.    Integrazione ESG

Crediamo che l’integrazione di fattori ESG sia sensata da un punto di vista economico e che questa possa influire positivamente e a lungo termine sul profilo rendimento/rischio. Nell’ambito delle nostre direttive RI non sono parte dell’universo di investimento i nuovi investimenti in titoli che presentano un rating ESG inferiore a B (secondo i dati di MSCI).

Se dovessero avvenire violazioni passive, ad esempio a causa di classificazioni del rating, queste vengono valutate in modo sistematico dal comitato per l’investimento responsabile (RIC) una volta al trimestre e all’occorrenza vengono attuate misure.

Inoltre, mettiamo a disposizione dei nostri portfolio manager informazioni ESG dedicate, perché ne tengano conto nelle loro decisioni d’investimento.

2.    Esclusione

Desideriamo evitare rischi di reputazione e di perdite a lungo termine. Siamo inoltre consapevoli che determinati investimenti non sono compatibili con una politica di investimento responsabile e quindi necessitano di una particolare valutazione.

Per questo la gestione patrimoniale di Baloise applica da anni criteri di esclusione per produttori di armi controverse. A questo proposito seguiamo, tra gli altri, i suggerimenti dell’Associazione svizzera per gli investimenti responsabili (ASIR) e abbiamo ripreso completamente l’elenco pubblicato delle esclusioni. Applichiamo inoltre i seguenti screen di MSCI:

  • Bombe a grappolo (soglia di profitto dello 0%)
  • Mine terrestri (soglia di profitto dello 0%)
  • Armi e sistemi biologici (soglia di profitto dello 0%)
  • Armi all’uranio impoverito (soglia di profitto dello 0%)
  • Armi laser accecanti (soglia di profitto dello 0%)
  • Armi, frammenti non rintracciabili (soglia di profitto dello 0%)
  • Armi incendiarie (soglia di profitto dello 0%)
  • Armi nucleari (soglia di profitto dell’1%)

Si tiene conto anche del diritto lussemburghese, ossia ad esempio l’esclusione obbligatoria di bombe a grappolo.

Inoltre, nell’ambito della nostra strategia per il clima, e quindi come parte dei nostri sforzi nell’ottica del raggiungimento del 13° obiettivo di sviluppo sostenibile (Agire per il clima), escludiamo aziende a causa del loro coinvolgimento nel settore del carbone (almeno il 10% del fatturato complessivo) e produttori di petrolio e gas non convenzionali (almeno il 10% del fatturato complessivo).

Vengono inoltre escluse aziende con stranded asset elevati, ossia aziende con attività che rappresentano un rischio finanziario in virtù della trasformazione energetica e allo stesso tempo con un management inadeguato dei rischi derivanti dalla trasformazione energetica (ad esempio prezzo sulle emissioni di CO2).

Grafico: ripartizione dei rating ESG (sec. MSCI) dei nostri investimenti
Ripartizione dei rating ESG (MSCI) dei nostri investimenti in base ai rating ESG disponibili (dati di base stato al 31.12.2020).

  

3. Active Ownership

Nell’ambito della nostra strategia Active Ownership, la gestione patrimoniale di Baloise persegue tre tipi di strategie Active Ownership come rappresentato nel grafico di seguito:

Grafico: strategia Active Ownership di Baloise

1.    Dialogo aziendale collaborativo

La gestione patrimoniale di Baloise collabora con altri investitori (istituzionali) per discutere le pratiche ESG con le aziende. Questo approccio è particolarmente efficace per i temi ESG che riguardano un ramo nel suo complesso, ad esempio riduzione delle emissioni di CO2, accesso ai medicamenti, disboscamento di foreste ecc., dove una presenza congiunta nei confronti delle aziende aumenta l’impatto dell’impegno.

Per la scelta delle attività nell’ambito dell’impegno collaborativo sono importanti i seguenti criteri di selezione:

  • Selezioniamo gli impegni specifici in base alla loro rilevanza e importanza. Ci impegniamo a perseguire e influenzare positivamente i temi ESG che svolgono un ruolo anche nell’analisi d’investimento all’interno del nostro processo decisionale di investimento e che vengono considerati in tal senso importanti a livello materiale.
  • Selezioniamo gli impegni specifici per cui possiamo raggiungere un impatto positivo (“Impact”) in collaborazione con altri investitori.
  • Selezioniamo gli impegni specifici per cui possiamo apportare un contributo allo sviluppo sostenibile in generale in collaborazione con altri investitori.

I dialoghi aziendali collaborativi vengono realizzati mediante la partecipazione a iniziative che vengono selezionate in base ai temi di approfondimento e confermati e coordinati a livello interno dal comitato di Baloise Active Ownership.

2.   Public Policy Engagement

La gestione patrimoniale di Baloise esercita impegno politico a livello di ramo, partecipando a iniziative importanti per l’investimento sostenibile e a organizzazioni come: Associazione Svizzera d’Assicurazioni (ASA), Asset Management Association Switzerland (AMAS), Principi per l’investimento responsabile (PRI) e Swiss Sustainable Finance (SSF). Queste associazioni curano il contatto con la politica e altri stakeholder per promuovere la considerazione e l’integrazione dei temi ESG rilevanti a livello normativo. La Baloise Asset Management è convinta che la politica influenzi fortemente la sostenibilità e la stabilità dei mercati finanziari e rivesta un ruolo importante nella regolazione e nel rapporto tra aziende, investitori e società in generale.

3.   Proxy Voting

La gestione patrimoniale di Baloise considera il Proxy Voting come terza strategia all’interno di Active Ownership ed esercita i diritti di voto per titoli azionari svizzeri nell’ambito dei fondi a essa affidati da parte dell’assicurazione.

In base al nostro approccio riconosciamo una serie di aspetti chiave che definiscono le nostre attività di Proxy Voting. La maggior parte dei voti per delega riguarda temi di corporate governance: si è infatti osservato che l’adeguata considerazione di tali temi riduce notevolmente il profilo di rischio complessivo di una partecipazione al portafoglio. I nostri voti per delega tengono conto e sottolineano questi aspetti identificati. In quanto amministratore patrimoniale sostenibile, il focus della Baloise è fortemente rivolto agli aspetti materiali relativi agli ESG.

Le nostre direttive di Proxy Voting tengono in considerazione anche il fatto che gli azionisti devono avere l’ultima parola sul modo in cui il management di un’azienda gestisce i diritti degli stakeholder e gli interessi degli azionisti, in particolare se le questioni hanno importanti conseguenze finanziarie per gli azionisti. Nell’esercizio del nostro voto per delega prestiamo quindi particolare attenzione ai principi di una corporate governance positiva ed etica.

Trasparenza

Con la nostra strategia di Active Ownership, ci impegniamo per la trasparenza. Il rapporto annuale 2021 descrive in dettaglio le nostre attività in questo settore e spiega come sono integrate nella nostra strategia. Il rapporto è disponibile nella sezione download.

Download (in francese) Baloise – Politica di investimento responsabile pdf - 327 KB Stratégie d’active ownership de la Baloise pdf - 70 KB Stratégie climat de la Baloise pdf - 57 KB Rapport d’active ownership de la Baloise 2021 pdf - 433 KB
Particolare attenzione al clima: strategia per il clima della gestione patrimoniale di Baloise

I cambiamenti climatici e le conseguenze che ne derivano, come la maggiore probabilità di catastrofi naturali e danni connessi, sono a nostro parere essenziali per gli investimenti a lungo termine. È nostro interesse minimizzare i rischi ambientali e, allo stesso tempo, creare effetti positivi sull’ambiente per preservarlo al meglio e a lungo termine per tutti noi. La nostra strategia per il clima della gestione patrimoniale di Baloise dedicata è inserita nell’obiettivo di sviluppo sostenibile (SDG) n. 13 (Agire per il clima).

La strategia per il clima della gestione patrimoniale di Baloise si compone dei quattro pilastri strategici illustrati di seguito ed è parte integrante della strategia di investimento responsabile della Baloise.

Grafico: strategia per il clima della gestione patrimoniale di Baloise

1.   Esclusione

Nell’ambito dell’esclusione, la soglia di fatturato per il carbone viene ridotta al 10%, anche in virtù delle elevate emissioni di CO2 durante la combustione ed estrazione. Inoltre, i produttori di petrolio e gas non convenzionale vengono esclusi con una soglia di fatturato del 10% a causa, tra l’altro, dell’elevato consumo di CO2 durante l’estrazione e dei considerevoli rischi ambientali legati alla produzione. Vengono inoltre escluse aziende con stranded asset elevati, ossia aziende con attività che rappresentano un rischio finanziario in virtù della trasformazione energetica e allo stesso tempo con un management inadeguato dei rischi derivanti dalla trasformazione energetica (ad esempio prezzo sulle emissioni di CO2).

2.   Integrazione ESG

All’interno del secondo pilastro vengono messi a disposizione del Portfolio Management dati dedicati su ambiente, società e governance (ESG). In particolare, il Portfolio Management ha a disposizione il parametro MSCI ESG “Low Carbon Transition Score” e altri indici relativi al clima dedicati, così da poterli tenere in considerazione in modo lungimirante e proficuo nelle proprie decisioni d’investimento. Il “Low Carbon Transition Score” si compone di un punteggio a livello aziendale, che misura il grado dell’orientamento di un’azienda in termini di transizione verso un’economia a basse emissioni di carbonio. Rispetto ad aziende con un punteggio inferiore, le aziende che presentano un punteggio “Low Carbon Transition” più elevato sono maggiormente orientate a tale transizione (punteggio: 0-10). Altri indici comprendono ad esempio l’intensità del carbonio o le emissioni Scope 1/2/3 delle singole aziende.

3.   Impegno

Nell’ambito della strategia Active Ownership della Baloise, la gestione patrimoniale di Baloise  conduce dialoghi attivi con le aziende su temi specifici o globali riguardanti il cambiamento climatico. In tal senso, la gestione patrimoniale di Baloise si impegna anche per una maggiore trasparenza sugli indici climatici da parte delle aziende.

4.   Trasparenza

La gestione patrimoniale di Baloise si impegna a rendere conto della sua strategia per il clima e relative conseguenze in modo trasparente. Questo avviene da un lato a livello di portafoglio: ogni anno eseguiamo un’impronta di CO2 che rappresenta il nostro portafoglio rispetto al benchmark. Vengono riportati i confronti tra portafoglio effettivo e comparativo per azioni Svizzera, azioni Europa e per il nostro portafoglio obbligazionario (azioni Svizzera: Swiss Market Index; azioni EUR: Euro Stoxx 50; obbligazioni: Barclays Global Aggregate). Nei nostri portafogli mostriamo un’intensità di CO2 notevolmente inferiore (stato al 31.12.2020).

Dall’altro la gestione patrimoniale di Baloise, in quanto parte di Baloise Group, attua le direttive della Task Force on Climate-related Financial Disclosures (TCFD).

Grafico: i nostri risparmi di CO2 (media ponderata [tonnellate CO2/$mio. fatturato])
Fonte: Baloise Asset Management, MSCI
Fonte: Baloise Asset Management, MSCI

Dati di base stato al 31.12.2020

Gestione dei criteri ESG

La gestione patrimoniale di Baloise è fiduciosa che l’integrazione dei rischi legati alla sostenibilità nel processo d’investimento avrà effetti positivi sul profilo di rischio/rendimento ed è altrettanto fiduciosa che sarà nella posizione di ridurre i rischi legati alla sostenibilità con potenziali conseguenze finanziarie.

La gestione patrimoniale di Baloise riconosce la possibile rilevanza dei rischi legati alla sostenibilità che vengono quindi inclusi nel processo d’investimento sin dall’inizio come descritto sopra.

Per aumentare tale coinvolgimento, la società fa riferimento ai punteggi ESG di MSCI Ltd. Questi punteggi vengono calcolati in base alla rilevanza dei rischi e delle opportunità in tema di sostenibilità, ciò significa che il modello di rating ESG di MSCI si basa su un modello rischio/opportunità: in che modo i fattori di sostenibilità possono influenzare positivamente (opportunità) e negativamente (rischi) il successo a lungo termine dell’azienda? Vengono selezionati per ogni sottosettore solo i rischi e le opportunità in materia di sostenibilità che hanno un impatto finanziario sul successo dell’azienda.

L’azienda applica il rating ESG aggregato delle singole aziende/partecipazioni, ovvero la media ponderata aggregata dei singoli punteggi delle tematiche chiave (circa 37 componenti) e dei rating normalizzati dell’azienda in base ai settori. Le tematiche chiave si compongono di tre pilastri: Environment (“E”), Social (“S”) e Governance (“G”) e dei dieci temi da essi sviluppati (ad esempio cambiamento climatico, capitale umano o comportamento aziendale).

Per saperne di più
Per saperne di più