Sull’assicurazione per la vecchiaia e per i superstiti

Sull’assicurazione per la vecchiaia e per i superstiti

avanti
Capitolo successivo Sull’assicurazione per la vecchiaia e per i superstiti

Scopo

La funzione dell’AVS è quella di attenuare le conseguenze economiche a cui vanno incontro le persone assicurate e i loro familiari in seguito alla diminuzione o soppressione del reddito percepito causa pensionamento o decesso.

Persone assicurate

L’assicurazione è obbligatoria per tutte le persone domiciliate in Svizzera o che vi esercitano un’attività lucrativa oppure che, in conformità agli accordi bilaterali con l’Ue, sottostanno al sistema di previdenza sociale svizzero. Le persone che lavorano all’estero alle dipendenze di un datore di lavoro con sede in Svizzera e che sono da lui retribuite, possono mantenere l’assicurazione previo comune accordo con il proprio datore di lavoro. I cittadini svizzeri residenti in paesi non membri dell’Ue/AELS e i cittadini dei paesi membri dell’Ue/AELS possono assicurarsi a titolo facoltativo, se sono già assicurati obbligatoriamente da almeno 5 anni senza interruzione.

Contributi

Le persone assicurate sono tenute a versare i contributi finché esercitano un’attività lucrativa e il loro salario annuo presso il datore di lavoro supera CHF 2300.–. Per chi non svolge alcuna attività lucrativa, l’obbligo di contribuzione inizia il 1o gennaio dell’anno successivo al compimento dei 20 anni. I coniugi o partner registrati che non svolgono attività lucrativa sono esonerati dall’obbligo contributivo quando l’altro coniuge o partner registrato versa contributi pari almeno al doppio del contributo minimo (2 × CHF 478.–/anno, incluso AI/IPG). Per la riscossione dei contributi, finanziati per metà dal datore di lavoro e per metà dal dipendente, è determinante il reddito complessivo.

Verificate le vostre conoscenze

Avete compreso tutto? Verificate le vostre conoscenze con questo breve quiz:

Sull’assicurazione per la vecchiaia e per i superstiti

A quanto ammonta la rendita massima di una coppia?

190% della rendita semplice massima di vecchiaia

150% della rendita semplice massima di vecchiaia

170% della rendita semplice massima di vecchiaia

Esatto! La somma delle due rendite non deve superare il 150% della rendita massima di vecchiaia.

Errato! La somma delle due rendite non deve superare il 150% della rendita massima di vecchiaia.