Sulle prestazioni complementari all’assicurazione per la vecchiaia, i superstiti e l’invalidità

Sulle prestazioni complementari all’assicurazione per la vecchiaia, i superstiti e l’invalidità

Capitolo precedente Sull’assicurazione per la vecchiaia e per i superstiti
indietro

Scopo

Le prestazioni complementari sono state introdotte per far sì che tutti i beneficiari di rendite AVS/AI e i beneficiari di un’indennità giornaliera AI percepiscano un reddito tale da garantire il minimo esistenziale, come previsto dal mandato costituzionale. Per raggiungere tale obiettivo, la Confederazione e i Cantoni accordano alle persone che soddisfano le condizioni necessarie prestazioni complementari finalizzate a coprire il fabbisogno esistenziale.

Aventi diritto

Hanno diritto alle prestazioni complementari le persone domiciliate e dimoranti abitualmente in Svizzera che hanno compiuto il 18° anno di età. Gli stranieri devono aver dimorato ininterrottamente in Svizzera durante dieci anni immediatamente prima della data a partire dalla quale è chiesta la prestazione complementare (termine di attesa). Per i rifugiati e gli apolidi il termine di attesa è di cinque anni. Sono previste disposizioni speciali per i cittadini di paesi con i quali la Svizzera ha stipulato una convenzione sulla sicurezza sociale.

Hanno diritto alle prestazioni complementari esclusivamente

  • beneficiari di una rendita di vecchiaia o per superstiti dell’AVS,
  • beneficiari di una rendita o di un’indennità giornaliera (da almeno sei mesi) dell’AI,
  • beneficiari di un assegno per grandi invalidi dell’AI dopo che è stato compiuto il 18° anno di età, la cui rendita, indennità giornaliera o assegno per grandi invalidi non copre completamente il fabbisogno esistenziale.

Contributi

Le prestazioni complementari annue non sono finanziate da ritenute salariali, bensì dal gettito fiscale proveniente per cinque ottavi dalla Confederazione e per tre ottavi dai Cantoni.

Verificate le vostre conoscenze

Avete compreso tutto? Verificate le vostre conoscenze con questo breve quiz:

Sulle prestazioni complementari all’assicurazione per la vecchiaia, i superstiti e l’invalidità

In che modo viene finanziata la prestazione complementare?

Attraverso i contributi dei dipendenti

Attraverso i contributi dei datori di lavoro

Attraverso le entrate fiscali

Esatto! Il finanziamento avviene attraverso le entrate fiscali. Cinque ottavi sono a carico della Confederazione e tre ottavi a carico dei cantoni.

Errato! Il finanziamento avviene attraverso le entrate fiscali (nessun contributo/premio percepito). Cinque ottavi sono a carico della Confederazione e tre ottavi a carico dei cantoni.