Prestazioni in caso di invalidità

Prestazioni in caso di invalidità

Capitolo precedente Prestazioni in caso di decesso
indietro avanti
Capitolo successivo Ingresso nella previdenza professionale

Testo introduttivo sulle prestazioni in caso di invalidità

In caso di invalidità per malattia viene versata una rendita d’invalidità che corrisponde all’avere di vecchiaia disponibile e ai futuri accrediti di vecchiaia senza interessi, moltiplicati per la stessa aliquota di conversione della rendita di vecchiaia.

Se la persona invalida ha figli aventi diritto, per ognuno di essi è dovuta una rendita per figli di invalidi.

Esempio pratico

Il signor Widmer ha contratto la sclerosi multipla e per questo motivo non può più svolgere il suo lavoro abituale. Percepisce una rendita intera dell’assicurazione federale per l’invalidità (AI). Durante i primi due anni, il signor Widmer percepisce le indennità giornaliere dell’assicurazione d’indennità giornaliera in caso di malattia del suo datore di lavoro. Scaduti i due anni, il signor Widmer percepisce una rendita d’invalidità intera del suo istituto di previdenza. Per la sua bambina di 8 anni viene versata una rendita per figli di invalidi.

  • Testo aggiuntivo di approfondimento

    Le rendite d’invalidità previste dalla legge vengono corrisposte secondo la tabella seguente:

    Grado d’invalidità Rendita
    < 40% Nessuna rendita
    Dal 40% Un quarto di rendita
    Dal 50% Metà rendita
    Dal 60% Tre quarti di rendita
    Dal 70% Rendita intera

     

    In caso di invalidità per infortunio entrano in vigore le disposizioni di coordinamento di cui al capitolo 10.

Verificate le vostre conoscenze

Avete compreso tutto? Verificate le vostre conoscenze con questo breve quiz:

Prestazioni in caso di invalidità

Il grado d’invalidità di una persona assicurata è pari al 47%. A quanto ammonterà la sua rendita d’invalidità?

Un quarto della rendita

Metà rendita

Tre quarti di rendita

Esatto! Con un grado d’invalidità compreso tra il 40% e il 49% si ha diritto a un quarto della rendita.

Errato! Con un grado d’invalidità compreso tra il 40% e il 49% si ha diritto a un quarto della rendita.