Interruzione di esercizio

Schede informative sui rischi

Una presa surriscaldata, una sigaretta nel bidone della spazzatura, fori e passaggi rimasti aperti. Le cause di un sinistro sono numerose. Al contrario dei disastri naturali, eliminare autonomamente gli inutili fattori di rischio presenti in azienda è molto semplice.

Buono a sapersi: ecco come minimizzare i rischi

I rischi in azienda non sono sempre identificabili a prima vista, ma nella maggior parte dei casi è facile evitarli. Le nostre schede informative sui rischi contengono esempi, condizioni ideali e altre informazioni utili per contenere il potenziale di rischio sul posto di lavoro.

Avete domande o volete andare sul sicuro? Nel corso di una visita non vincolante, il nostro esperto della sicurezza controlla a fondo la vostra azienda, mostrando quali sono i fattori di rischio e indicando come eliminarli.

Rischio

Per la posa di cavi e condotte è spesso necessario forare anche le pareti tagliafuoco. Se questi fori e passaggi non vengono chiusi, la funzione protettiva delle pareti o del soffitto non è più garantita. In caso di incendio, il calore, il fumo e il fuoco si propagano nelle zone adiacenti attraverso le aperture. La chiusura corretta di fori e passaggi consente di impedire la propagazione dell’incendio.

Esempi dettagliati e consigli su questo argomento sono disponibili nella scheda informativa sul rischio: Sbarramenti antincendio

 

Nei lavori a caldo, come la saldatura, la brasatura o l’ossitaglio, occorre prudenza. Assicuratevi che i vostri collaboratori siano adeguatamente formati sui pericoli ed accertatevi che non siano presenti materiali infiammabili nell’ambiente circostante. Verificate regolarmente le apparecchiature. In caso di emergenza, una dotazione mobile di sicurezza per lo spegnimento rapido di un incendio causato da lavori a caldo può evitare il peggio.

Tutte le informazioni indispensabili su questo tema sono disponibili nella scheda informativa sul rischio: Lavori a caldo

 

Prese multiple collegate tra loro, cavi scoperti e linee elettriche mal protette possono sovraccaricarsi e provocare un incendio. A questo si aggiunge il pericolo d’infortunio per le persone. Per questo i collegamenti elettrici devono essere sempre realizzati da professionisti mediante barre di distribuzione e non devono mai rappresentare un pericolo d’inciampo.

Maggiori informazioni sulla realizzazione corretta dei collegamenti elettrici sono disponibili nella scheda informativa sul rischio: Prese multiple

 

Dovrebbero evitare il peggio ma, in molti casi, gli estintori e i posti di spegnimento fissi sono difficilmente raggiungibili. Spesso, infatti, sono nascosti da oggetti o materiali oppure non sono contrassegnati adeguatamente. Per gli estintori ci sono anche altri aspetti a cui prestare attenzione: sapevate ad esempio che la scelta dell’agente estinguente gioca un ruolo fondamentale? O che la manichetta di un posto di spegnimento fisso deve essere lavata accuratamente almeno una volta all’anno?

Tutte le regole da osservare e alcuni esempi pratici sono disponibili nella scheda informativa sul rischio: Estintori portatili e posti di spegnimento fissi

 

All’origine di un incendio c’è spesso un contenitore per rifiuti. Poiché container e bidoni della carta contengono per lo più rifiuti sfusi facilmente infiammabili, già una piccola scintilla o un mozzicone di sigaretta può innescare un incendio. Tuttavia, con un contenitore ignifugo e un coperchio di chiusura, è già possibile arginare il pericolo.

Informazioni dettagliate e consigli sono disponibili nella scheda informativa sul rischio: Contenitori per rifiuti

 

Saremo lieti di fornirvi la nostra consulenza

Ha delle domande? Top