Il maltempo e le sue conseguenze:

Il maltempo e le sue conseguenze:

quando le acque inondano i capannoni

Le forti piogge avevano letteralmente sommerso i capannoni della FAES AG. L’arresto della produzione era già programmato e l’interruzione di esercizio inevitabile. Che fare? «Nessuno può saperlo meglio di voi, noi vi supportiamo come possiamo» disse la Basilese Assicurazioni. E mise a disposizione il denaro per far ripartire l’azienda meccanica.

Poco dopo la mezzanotte iniziò a piovere a catinelle. Mentre le acque si riversavano per le strade di Wollerau, valanghe di acqua e di fango scendevano dai pendii e allagavano cantine e garage sotterranei. Messo in allarme dai pompieri, Matthias Weibel, con gli stivali di gomma calzati, stava sul marciapiede quando l’acqua si fece strada ed entrò nel pianoterra della FAES AG. Il garage sotterraneo su due piani e i magazzini con l’impianto elettrico situati in cantina erano già completamente allagati. Il direttore finanziario Weibel capì all’istante che la produzione si sarebbe fermata per i giorni a venire.

Interruzione della produzione e spese consequenziali
FAES progetta macchine proprie che tagliano e avvolgono pellicole e film estremamente sensibili. La pluriennale esperienza garantisce ai clienti la massima produttività nel confezionamento dei loro materiali e le macchine prodotte sono vendute in tutto il mondo. «Non ci possiamo permettere nessuna interruzione di esercizio» dice Weibel. Se la FAES non rispetta i termini di consegna, è soggetta a pene convenzionali «e allora la faccenda si fa davvero costosa». 

Che si tratti di danni causati dalle acque o dagli elementi naturali: la Basilese Assicurazioni fornisce un aiuto immediato
La mattina dopo la tempesta, Weibel si accorse che alcuni reparti della produzione potevano continuare a lavorare, tuttavia mancava completamente il montaggio delle macchine. Weibel chiamò quindi la Basilese con cui la FAES ha un’assicurazione contro l’interruzione di esercizio. «La Basilese ha capito subito la gravità della situazione» racconta Weibel con approvazione «e ha reagito in maniera rapida e senza complicazioni». Furono messi subito a disposizione dei gruppi elettrogeni d’emergenza per non interrompere del tutto la produzione. Furono inoltre noleggiati dei compressori per l’aria compressa per non compromettere l’attività e furono installati dei container per poter separare la merce ricoperta di fango da quella ancora utilizzabile. «Giustamente la Basilese ci ha detto: andate avanti, nessuno sa meglio di voi ciò di cui avete bisogno.»

Rapida ripresa dell’attività
«Abbiamo scelto di procedere prendendo decisioni in maniera molto rapida per rendere di nuovo operativa la FAES AG nel minor tempo possibile» dice Erich Widmer, ispettore sinistri alla Basilese Assicurazioni. Dopo appena una settimana, una volta eliminati fango e acqua, la FAES AG aveva già riportato la propria produzione al 90 %. È stato possibile portare avanti tutti gli ordini evitando così le pene convenzionali. «Non abbiamo perso neanche un cliente» dice soddisfatto Weibel.

L’assicuratore si assume le spese consequenziali
Questo è stato l’aiuto immediato. Successivamente si è trattato di sostituire le macchine distrutte, gli aggregati e i pezzi di precisione. Un processo non semplice, che richiede tempo. La FAES AG ha approfittato della situazione per ottimizzare alcuni processi e la Basilese l’ha lasciata fare. «Stiamo parlando di danni milionari di estrema complessità» riassume Weibel. «Tuttavia la Basilese Assicurazioni ha compreso fin dall’inizio le esigenze e le richieste della nostra azienda.»

Il 26 luglio 2016 il maltempo si è abbattuto su Wollerau. Il primo fine settimana di novembre sono stati sostituiti e messi in esercizio gli ultimi apparecchi per il montaggio dei macchinari e le macchine CNC per la produzione dei pezzi di precisione. Da allora l’attività della FAES è di nuovo a pieno regime. E Matthias Weibel? «Sono felice di non dover più andare in giro con gli stivali di gomma.»

Storie e informazioni utili sul tema dell’interruzione di esercizio:

Siamo al vostro fianco

Con la nostra assistenza gratuita, vi aiutiamo a far ripartire la vostra azienda in caso di interruzione di esercizio.

Per saperne di più

10 cause di interruzione di esercizio

Queste sono le dieci cause più frequenti di interruzione di esercizio.

Per saperne di più

Un’estate senza patate fritte

Improvvisamente vennero a mancare i rifornimenti di patate fritte: con l’interruzione di esercizio del proprio fornitore, l’ingrosso di alimentari Gmür si ritrovò in difficoltà.

Leggere l’articolo