Criptovalute, industria 4.0 e robotica: attualmente sono questi i tre megatrend che giocheranno un ruolo importante nell’economia svizzera quest’anno.

La digitalizzazione coinvolge anche le PMI

bitcoin-accepted-here

Sono molti i trend che presumibilmente influiranno sulla società e sull’industria. Facciamo luce su tre aspetti della progressiva digitalizzazione in corso che giocano un ruolo non indifferente per l’economia e che sono ormai sulla bocca di tutti. Qui potrete leggere in che modo le PMI sono coinvolte in tutto questo.

Criptovalute

Il bitcoin è molto quotato. E alcuni investitori li hanno anche nel loro portafoglio. Il bitcoin è infatti la più conosciuta tra le circa 5000 criptovalute attualmente in circolo. Alcuni hanno potuto approfittarne e sono diventati ricchi, altri invece, vista l’elevata volatilità dei sistemi di pagamento digitali, hanno perso ingenti somme di denaro. Cosa significa l’avanzata della moneta digitale per le PMI? Lo spieghiamo qui prendendo come esempio il bitcoin.

Per prima cosa sussiste il rischio che i bitcoin nel deposito perdano rapidamente il proprio valore. D’altro canto però accettare pagamenti in bitcoin dà l’opportunità di acquisire nuovi clienti. Ma come funzionano questi pagamenti in bitcoin? Innanzitutto serve un indirizzo Bitcoin e una sorta di portafoglio digitale. Per entrambe queste cose ci sono delle app per smartphone, come ad esempio Bitcoin Wallet. Vi consigliamo di indicare sul vostro sito Internet che accettate anche pagamenti in bitcoin. Ci sono inoltre dei registri specializzati in cui potete farvi registrare. Anche questo può contribuire a farvi acquisire nuovi clienti, interessati a trovare aziende che offrono i bitcoin come metodo di pagamento. Anche sulle vostre fatture potete inserire una nota in cui indicate la possibilità di effettuare pagamenti anche in bitcoin. Suggerimento: se su ogni vostra fattura stampate anche un proprio indirizzo Bitcoin, una volta percepito il pagamento potete subito riconoscere la rispettiva fattura. Tra l’altro, tutto questo è gratuito: non ci sono né tasse né commissioni da pagare.

Non dimenticate tuttavia i rischi cyber. I cosiddetti wallet, ma anche le piattaforme di scambio e gli stessi conti possono essere oggetto di attacchi hacker. In ogni caso, vale la pena stipulare un’assicurazione cyber.

Industria 4.0

industrie-4.0

Dopo l’introduzione della macchina a vapore nella seconda metà XXVIII secolo, l’elettrificazione alla fine del XIX e la rivoluzione digitale negli anni Settanta dello scorso secolo, attualmente sembra essere in corso una quarta rivoluzione industriale. In cosa consiste questo sviluppo racchiuso nella parola chiave industria 4.0?

In sostanza si tratta dell’integrazione della produzione industriale tradizionale con nuovi sistemi di informazione e di comunicazione. I prodotti fisici possono essere collegati a livello digitale in rete e il produttore può capire meglio l’utilizzo che viene fatto dei suoi prodotti. In questo modo può apprendere come il cliente utilizza il prodotto e capire quali sono per lui gli aspetti più importanti. Quanto appreso dai dati ottenuti può essere poi fatto confluire nella produzione consentendo così dei vantaggi concorrenziali duraturi.

Cosa significa tutto questo per la vostra azienda? Si tratta in sostanza di cambiare il modo di pensare, sviluppando nuove forme di pensiero non solo per quanto riguarda l’implementazione di nuove tecnologie. Per poterlo fare sono necessarie conoscenze specifiche, che potete acquisire attraverso personale specializzato. Vi consigliamo inoltre di avvalervi di una consulenza da parte di esperti in merito ai molteplici aspetti della digitalizzazione così da sfruttare al meglio le nuove opportunità. Industria 4.0 è un’opportunità e non una minaccia incombente!

Robotica

robotik

Mentre finora i robot industriali venivano utilizzati soprattutto in grandi aziende, come ad esempio nel settore automobilistico, la situazione adesso sta cambiando. Visto il calo dei costi di acquisizione e grazie all’elevata flessibilità della nuova terza generazione di robot, la richiesta adesso è in aumento anche da parte delle PMI. I robot possono essere utilizzati per svolgere attività ripetitive che le persone fanno malvolentieri. Oggi ci sono inoltre anche modelli che sono in grado di lavorare a un prodotto insieme alle persone. Questa nuova specie di robot viene chiamata collaborative robot o anche cobot. Grazie alla loro intelligenza artificiale, i robot sono adesso in grado anche di imparare cose nuove. Ma quali sarebbero i compiti da affidare in azienda a un robot?

Gli esperti sconsigliano di modificare il processo di produzione. Quello che si consiglia, è introdurre i robot per la prima volta in una fase aggiuntiva, come ad esempio in un nuovo impianto di lavorazione, così da poter monitorare meglio. In questo modo potete fare delle prime esperienze e, grazie all’aumento della produttività, anche i vostri collaboratori saranno più inclini ad accettare il cambiamento. Il rischio imprenditoriale è comunque piuttosto limitato. I robot industriali più piccoli possono essere acquistati già a partire da 10 000 CHF e la maggior parte degli strumenti si aggira tra i 20 000 e i 50 000 CHF. Per le celle robotizzate, comprensive di bracci mordenti, apparecchiature di entrata e uscita delle parti lavorate e tecnica di sicurezza, le aziende devono mettere in conto almeno 100 000 CHF o più, quindi si consiglia di prendere in considerazione un’acquisizione del genere dopo aver fatto le prime esperienze.

Di vostro eventuale interesse:

Ha delle domande? Top