Responsabilità civile, diritto e valori materiali

10 cause di interruzione di esercizio

Le ragioni alla base di un’interruzione di esercizio sono molteplici e solitamente inaspettate. Tuttavia, la consapevolezza dei rischi consente di evitare gravi danni.

Quando l’attività si paralizza

I motivi alla base di un’interruzione di esercizio sono molteplici. Anziché sperare di non trovarsi mai in situazioni di emergenza, è molto meglio acquisire consapevolezza dei rischi a cui si potrebbe andare incontro. Per questo vi presentiamo le dieci cause più frequenti di interruzione di esercizio, fornendo anche alcuni consigli su prevenzione e sicurezza.

Causa n. 1: incendio
Quasi la metà degli incendi che si verificano in Svizzera avviene all’interno di aziende. Se vengono distrutte merci importanti o gran parte dello stabilimento produttivo, questo può provocare un’interruzione di esercizio. Inoltre, i lavori di sgombero e riparazione richiedono ingenti risorse in termini di tempo e denaro. Le misure antincendio, una buona manutenzione e un piano di emergenza per un’eventuale delocalizzazione della produzione possono minimizzare i danni o, nel migliore dei casi, addirittura evitarli.

Causa n. 2: interruzione di energia elettrica
All’improvviso tutto è al buio. Luci, computer, apparecchiature elettroniche... è tutto spento. Un’interruzione di energia elettrica paralizza tutto. Più che il dispiego di tempo necessario per individuare e riparare il guasto, quello che crea problemi all’impresa sono soprattutto i costi dovuti alla mancata produzione o alla perdita di dati. La regolare manutenzione degli impianti, il collegamento corretto di cavi e quadri elettrici e un gruppo elettrogeno di emergenza funzionante aiutano a tutelarsi contro questo rischio.

Causa n. 3: danni causati dagli elementi naturali
Quando si tratta di danni provocati da fenomeni naturali come alluvioni, frane, tempeste o fulmini si parla anche di “causa di forza maggiore”. Questo perché, nella maggior parte dei casi, tali eventi sono imprevedibili e inevitabili. In Svizzera, alluvioni e smottamenti sono divenuti fenomeni più frequenti, per cui è opportuno poter contare su un piano di emergenza.

Causa n. 4: rottura di tubazioni
Basta una perdita per ritrovarsi con l’acqua alla gola... o come minimo alle ginocchia. Per evitarlo sono indispensabili controlli regolari e una buona manutenzione di tutti gli impianti. Raccomandiamo quindi di pianificare la manutenzione.

Causa n. 5: furto con scasso
La gravità di un furto non si misura soltanto dagli oggetti sottratti o danneggiati. Le spese consequenziali sono infatti molto più onerose. Senza dispositivi informatici non si può tenere la contabilità e senza i veicoli non si possono eseguire le consegne. Tutelatevi contro questo rischio e contro i potenziali ladri.

Causa n. 6: interruzione di esercizio presso un partner commerciale
Un’interruzione di esercizio può verificarsi nella vostra azienda ma anche in quella di un vostro partner, che non riuscirebbe più a produrre e fornirvi importanti materiali. Anche in questo caso è opportuno definire un piano di gestione della crisi e prevedere alternative insieme a tutti i partner.

Causa n. 7: problemi logistici
La logistica può creare problemi anche all’interno dell’azienda. Un parco veicoli con scarsa manutenzione, imballaggi inadeguati o incidenti durante il trasporto possono addirittura compromettere la disponibilità di beni o veicoli importanti. Per evitarlo, è necessario avere un piano di sicurezza che contempli tutti i rischi e le alternative possibili.

Causa n. 8: guasto a macchinari e veicoli
Una buona manutenzione è indispensabile non soltanto per i veicoli ma anche per i macchinari di produzione. Inoltre, occorre organizzare la sostituzione degli impianti più datati entro tempi ragionevoli. Lo stesso vale anche per gli strumenti di lavoro più importanti.

Causa n. 9: guasto al sistema informatico
Nell’attuale era digitale un guasto al sistema informatico ha effetti devastanti per un’azienda: vengono a mancare le informazioni, i processi lavorativi si interrompono e i dati dei clienti vanno perduti. Pertanto, oltre alla vera e propria manutenzione, occorre garantire anche la sicurezza dei dati. I rischi informatici come virus, troiani o attacchi hacker devono essere scongiurati con firewall flessibili, che proteggano i dati dell’azienda e dei clienti, se necessario, salvandoli esternamente.

Causa n. 10: influsso di terzi
Un’interruzione di esercizio può essere causata anche da influssi esterni, come per esempio da modifiche di leggi, scioperi, controversie giudiziarie o improvvise insolvenze causate da gravose oscillazioni valutarie. Pensate quindi a possibili alternative in caso di situazioni difficili e tenetevi aggiornati sui temi più discussi (es. protezione dell’ambiente), sugli sviluppi del settore e sugli obblighi di legge.

Di vostro eventuale interesse:

Ha delle domande? Top