Responsabilità civile, diritto e valori materiali

Start-up: consigli per neoimprenditori

Ostacoli per la costituzione di una nuova impresa

Consigli per la costituzione di un’impresa

Le start-up non hanno vita facile in Svizzera. Solo una nuova azienda su due sopravvive i primi cinque anni. Quali sono le principali sfide e decisioni che dovete affrontare come neoimprenditori? Di seguito trovate spunti di riflessione, ausili e link di approfondimento per trasformare una semplice idea in un’azienda, scegliere la giusta forma giuridica e creare un primo concetto di marketing.

Trasformare un’idea in un modello di business

All’inizio di tutto c’è un’idea. Su di essa poggia l’intera struttura della nuova azienda. Si tratta preferibilmente di un’idea innovativa; si possono però anche migliorare dei processi già esistenti. Affinché un’idea commerciale non rimanga una chimera, sono disponibili online numerosi strumenti di supporto per la progettazione. Lo stratega aziendale Alexander Osterwalder ha per esempio ideato una matrice con nove campi, i cosiddetti canvas. Compilandoli si ottiene una panoramica interconnessa.

Qui inserite i gruppi di persone e/o le imprese che traggono beneficio dalla vostra idea. Pensate attentamente a chi saranno i vostri clienti futuri.

Proposta di valore
Si tratta di servizi o prodotti adatti ai segmenti di clientela. Quale valore create per i vostri clienti? Risolvete un problema specifico?

Canali
Questo campo rappresenta il legame tra la vostra proposta di valore e i clienti futuri. Quali touchpoint volete usare per presentare i vostri prodotti ai segmenti di clientela? Come raggiungete i segmenti scelti?

Relazioni con i clienti
Anche in questo campo vanno inserite informazioni riguardo ai vostri clienti e alla vostra offerta. Chiedetevi che tipo di relazione volete instaurare. La vostra offerta è un abbonamento o uno scambio unico tra voi e i clienti?

Flussi di ricavi
Qui stabilite come conseguire i profitti. Raccogliete e discutete idee sulla determinazione dei prezzi.

Risorse chiave
Di quali infrastrutture e materiali necessita la vostra impresa per avere successo? Come è organizzata la logistica?

Attività chiave
Qual è il vostro core business? Quali servizi fornite?

Partner chiave
Fornitori, prestatori di servizi o partner di distribuzione: chi aiuta la vostra azienda ad avere successo? Su quali relazioni dovete fare affidamento?

Struttura dei costi
Oltre alle entrate vi saranno anche delle uscite. Come intendete organizzarle e quali sono i costi maggiori?

Promozione di prodotti e servizi

neugruender

Il vostro prodotto può essere valido quanto volete: se nessuno lo conosce, nessuno lo acquisterà. Il marketing è quindi indispensabile soprattutto nella fase iniziale. La pubblicità però è cara. Come start-up pensate a delle idee fresche e originali per catturare l’attenzione dei vostri segmenti di clientela. Il guerrilla marketing è ideale soprattutto per le neoimprese, perché in genere consente di destare molto interesse spendendo poco. Dovreste inoltre utilizzare diversi canali. Con il tempo farete esperienza e saprete dove trovare i vostri clienti. Se il budget è ridotto, è anche utile puntare sulla qualità piuttosto che sulla quantità. Un blog ben scritto vi può per esempio aiutare a dimostrare che siete degli esperti nel vostro campo.

Ma lo strumento di marketing più importante per i neoimprenditori rimane il passaparola. I vostri primi clienti devono essere talmente soddisfatti del vostro servizio e prodotto da raccontarlo ad altri. Per i prestatori di servizi esiste quasi in ogni settore un sito di valutazione. Prestate attenzione anche alle critiche negative e affrontatele con calma per trovare una soluzione.

Il biglietto da visita della vostra azienda è comunque il sito Internet. Prendetevi il tempo per allestirlo in modo chiaro e interessante. Pensate a quali sono le prime informazioni che vogliono ricevere i vostri futuri clienti. Esistono anche degli strumenti gratuiti o economici che consentono ai neoimprenditori di creare da soli il proprio sito Internet aziendale. A un costo contenuto avrete un vostro dominio senza pubblicità. Alcuni esempi:

Esperienza nel settore e nella gestione

neugruender_2

Chi decide di costituire una start-up in un settore completamente nuovo, si trova di fronte a una doppia sfida: non sa quali difficoltà potrebbero insorgere e non dispone dell’esperienza necessaria per affrontarle nel modo giusto. Quindi o ci si avvale di uno specialista del settore oppure si sceglie un’attività nella quale si ha esperienza diretta.

I neoimprenditori devono inoltre improvvisamente far fronte a tante decisioni importanti. Posso già permettermi un ufficio? Il contratto con questo distributore è onesto? Come devo reagire se il mio fornitore non può consegnare in tempo? Per rispondere correttamente a queste domande si deve possedere esperienza a livello gestionale. I neoimprenditori possono attingere a questo know-how anche all’esterno.

Supporto da parte di specialisti

neugruender_3

Che si tratti di conoscenze settoriali, esperienza gestionale o strategia di marketing, come neoimprenditori non si può né si deve sapere tutto. È quindi molto importante rivolgersi a degli specialisti esterni. Possono essere direttori aziendali di successo, avvocati o finanziatori. Createvi una rete, anche con altre start-up. In questo modo potrà esserci uno scambio naturale di conoscenze ed esperienze tra imprese con scopi simili. Anche il nostro partner Fasoon offre consulenze iniziali gratuite. Come clienti della Basilese Assicurazioni o di Fasoon usufruite di esclusive agevolazioni di prezzo e premi assicurativi ridotti.      

Business plan mancante o incompleto

Che si tratti di un viaggio o di un’azienda, chi non sa dove andare non raggiungerà mai la meta. Una visione deve essere formulata in modo chiaro come una tabella di marcia, possibilmente con cifre concrete e obiettivi verificabili. Il business plan non serve solo come strategia personale, ma anche per convincere gli investitori. È quindi molto importante che sia completo e non lasci punti in sospeso. Sul Portale PMI della Confederazione trovate un modello e altri consigli per redigere un business plan ineccepibile.

Scelta della forma giuridica adatta

La scelta della giusta forma giuridica per la vostra azienda dipende da diversi fattori.

  • Capitale: il capitale minimo per la costituzione varia a seconda della forma giuridica, così come i costi di costituzione.
  • Rischio/responsabilità: l’entità della protezione dipende dalla forma giuridica scelta. In caso di rischio aziendale o impegno finanziario elevato è per esempio ideale la società a garanzia limitata (Sagl).
  • Imposte: i redditi aziendali e il vostro patrimonio personale devono essere tassati insieme o separatamente? Anche l’imposizione fiscale è legata alla forma giuridica.
  • Sicurezza sociale: mentre per SA e Sagl sussiste l’obbligo di assicurazione sociale, per le ditte individuali l’adesione alla cassa pensioni è facoltativa. Potete scegliere se essere liberi di determinare da soli la vostra copertura o continuare a essere assicurati in modo completo.
  • Indipendenza: costituite l’azienda da soli oppure con dei partner o finanziatori? La scelta della forma giuridica influisce anche sul vostro margine d’azione come fondatori.

Per una panoramica dettagliata delle forme giuridiche, dei relativi vantaggi e svantaggi e delle normative, visitate il Portale PMI della Confederazione.

Scelta dell’assicurazione

Come neoimprenditori non volete essere né soprassicurati né sottoassicurati. Ma quali assicurazioni sono obbligatorie, quali consigliabili e quali si possono rimandare, almeno all’inizio? In linea di principio si distingue tra assicurazioni aziendali e assicurazioni sociali per voi, i vostri partner e i collaboratori. La forma giuridica scelta determina quale copertura è obbligatoria. Come titolari di una SA o Sagl siete considerati un dipendente di voi stessi e pertanto è obbligatorio versare i contributi nella cassa pensioni e nelle assicurazioni sociali. L’assicurazione aziendale più importante è l’assicurazione responsabilità civile d’impresa, che vi protegge dalle pretese di terzi.

Grazie al nostro esclusivo calcolatore di premio per PMI potete vedere già dopo pochi clic quali sono le assicurazioni consigliate per il vostro settore. I prezzi del premio annuo vengono visualizzati subito e la stipula avviene direttamente online.

I nostri migliori auguri per l’avvio della vostra attività indipendente!

Saremo lieti di fornirvi la nostra consulenza

Di vostro eventuale interesse:

Rivista
Ha delle domande? Top