imaprint AG | La diagnosi informatica non spaventa

Peter Brechbühl, amministratore di imaprint AG a Berna, ha partecipato al concorso della Basilese Assicurazioni e ha vinto un controllo sulla sicurezza informatica per la sua azienda. Pur essendo sicuro che questo controllo evidenzierà alcune carenze, la diagnosi non lo spaventa: preferisce approfondire la cosa.  

Un imprenditore consapevole dei rischi...

La sicurezza informatica non è un tema sconosciuto per Peter Brechbühl: l’elettricista qualificato ha seguito il progressivo moltiplicarsi dei rischi negli ultimi anni e conferma che nessuno è immune da un attacco hacker. «Conosco l’argomento troppo bene per poter sostenere che una cosa del genere non mi accadrà mai», ammette Peter Brechbühl senza giri di parole.

Conosco l’argomento troppo bene per poter sostenere che una cosa del genere non mi accadrà mai.

Peter Brechbühl, amministratore di imaprint AG

... che non si illude di essere al sicuro

Fino a questo momento, Peter Brechbühl sa di non essere mai stato l’obiettivo di un grande attacco, ma si sono già verificati eventi di minore entità. Quando nella sua casella di posta elettronica compare una e-mail sospetta, il nostro informatico non la prende alla leggera: «È una situazione problematica di cui discuto con il mio team, cercando di capire di cosa si tratta.»

Un controllo ben accetto

Per questo il nostro informatico aspetta con impazienza i risultati del controllo che ha ricevuto in premio sulla sicurezza informatica. Vuole infatti approfittare al massimo del know-how degli esperti dell’azienda wizlynx, incaricata dalla Basilese di esaminare a fondo l’infrastruttura IT di imaprint AG. Troveranno punti deboli? Peter Brechbühl ne è convinto e sospetta anche dove possano trovarsi: «Non mi faccio illusioni per quanto riguarda la gestione delle patch. E ho anche i miei dubbi sulla separazione delle reti.»

Un dirigente come tutti gli altri

Imaprint

Informatico occasionale, il nostro vincitore è un dirigente come tutti gli altri: è sicuramente attento alla pulizia dei sistemi IT, ma sa anche che dovrebbe occuparsi di questo o quel dettaglio. Nell’attività quotidiana però è difficile trovare il tempo e l’energia per farlo e proprio per questo l’assistenza di wizlynx è molto ben accetta.

So per certo che ci sono cose che potrei fare meglio.

Peter Brechbühl, amministratore di imaprint AG

Cogliere la palla al balzo

Naturalmente, Peter Brechbühl vuole sfruttare questa opportunità e aumentare la sicurezza delle proprie infrastrutture. E vuole anche prendere due piccioni con una fava: poiché la sua azienda opera nell’IT-Support come DoktorMac®, Brechbühl spera di guadagnare da questa esperienza conoscenze con cui poter fornire una consulenza ancora migliore ai suoi clienti.

Un informatico entusiasta

Peter Brechbühl non ha fatto mistero della sua felicità alla scoperta di aver vinto il primo premio al concorso della Basilese Assicurazioni. È il suo evidente entusiasmo a fargli affermare anche che «solo un informatico può essere così tanto felice per questo primo premio!»

So di non sapere

Il nostro esperto informatico, che ha completa familiarità con i metodi riconosciuti di sicurezza informatica, è consapevole dei propri punti deboli e delle proprie carenze. «A parer mio, la sicurezza IT è un tema molto importante, ma quello che osservo da quattro, cinque anni, è davvero tremendo», ci confida. Per questo è anche così entusiasta di far svolgere questo controllo nella propria azienda e, allo stesso tempo, di poter acquisire qualche conoscenza in più.

I risultati del test

Nel complesso, i sistemi IT di imaprint AG non mostrano grandi lacune in fatto di sicurezza, perché sono stati aggiornati regolarmente. Il test ha però evidenziato un punto debole, di cui Peter Brechbühl era poco consapevole: «I nostri clienti utilizzano in parte software obsoleti. Per poterli supportare, per esempio, abbiamo mantenuto nei nostri server vecchie versioni di Microsoft Office e questo ci ha resi vulnerabili.» La soluzione? Salvare i software obsoleti su un server separato, così che non possano dare accesso ai sistemi di imaprint AG.

Tre consigli dell’esperto sulla sicurezza informatica delle PMI

Wizlynx è un’azienda internazionale specializzata in sicurezza informatica che ogni anno realizza tra i 200 e i 300 controlli in aziende di qualsiasi dimensione. Wizlynx cerca i punti deboli e aiuta le imprese a eliminarli prima che i criminali informatici possano farne uso per i loro crimini. Ecco tre consigli fondati sull’esperienza.

  • Indipendentemente dalle dimensioni e dall’ambito di attività, tutte le aziende dovrebbero impegnarsi per la propria sicurezza informatica. Fin troppe PMI sono già diventate ignare vittime di hacker.
  • Più di due terzi di questi attacchi sono rivolti contro sistemi obsoleti. In altre parole: una gestione scrupolosa di patch e aggiornamenti può ridurre il pericolo di un attacco hacker di circa il 70%.
  • Il primo obiettivo degli hacker sono spesso i collaboratori, a cui vengono inviate soprattutto e-mail di phishing. Collaboratori ben formati possono riconoscere il pericolo e reagire in modo corretto.  

Assicurazione cyber per PMI

Copertura completa contro i rischi della digitalizzazione

Di vostro eventuale interesse

Rivista
Come possiamo aiutarti? Top