Casa e proprietà

Affittare la casa per la stagione sciistica

Affitto tra privati: come evitare gli errori

L’inverno svizzero, amato in tutto il mondo

skiferien

Grazie a Internet e ai portali dedicati, sempre più svizzeri affittano il proprio appartamento o la propria casa vacanza agli appassionati di sport invernali di tutto il mondo. Avete mai pensato a questa forma di locazione? Scoprite tutto ciò a cui dovete fare particolare attenzione.

Molta neve, molto interesse
Airbnb, Wimdu, 9flats... le offerte di affitti privati online sono molto popolari in Svizzera, soprattutto in inverno. Quando le previsioni promettono neve sulle Alpi, il numero degli utenti aumenta vertiginosamente. Non c’è da stupirsi, infatti affittare da privato a privato sembra essere una pratica vantaggiosa per entrambe le parti: mentre l’inquilino trova un alloggio più pratico e autentico rispetto a un’anonima camera d’albergo, il locatore utilizza il proprio immobile come fonte di entrate aggiuntive.

Sublocazione: è ammessa?
La locazione tramite piattaforme, come ad esempio Airbnb, è soggetta alle stesse regole della sublocazione. Pertanto, se l’appartamento affacciato direttamente sulle piste non è di vostra proprietà e desiderate sublocarlo soltanto per un breve periodo, dovete chiedere il permesso al vostro locatore. La mancata autorizzazione del proprietario può causare la risoluzione immediata del vostro contratto. Di recente, il tribunale specializzato in materia di locazione ha stabilito che il conduttore non può trarre alcun profitto dalla sublocazione (pagina web solo in tedesco). Un eventuale sovrapprezzo può essere applicato soltanto per mobilia e pulizia.

Incidente in soggiorno
Basta un attimo: dopo aver trascorso una divertente serata all’après-ski, l’ospite rincasa e per sbaglio rompe il lampadario urtandolo con gli sci. Per questo è importante tenere un elenco aggiornato di tutto ciò che è compreso nei locali affittati. In caso contrario, gli ospiti non potranno essere ritenuti responsabili di eventuali danni. La cosa migliore da fare è scorrere insieme questa lista alla consegna delle chiavi e firmarla in doppia copia, una per voi e una per l’ospite.

E per quanto riguarda l’assicurazione?
Accertatevi che i vostri ospiti abbiano sottoscritto un’assicurazione responsabilità civile di privati. Questa copre eventuali danni alla casa e alla mobilia. Da ricordare: in caso di danni, la responsabilità è sempre del conduttore. Pertanto, se sublocate il vostro appartamento mentre siete in spiaggia dall’altra parte del mondo, siete comunque chiamati a rispettare tutti i punti del contratto di locazione.

Rivolgetevi agli esperti
Una cosa è certa: per tutti coloro che intendono scambiare o sublocare le proprie quattro mura, l’assicurazione responsabilità civile e l’assicurazione mobilia domestica sono indispensabili. Tuttavia, anche in questo caso i dettagli sono decisivi. Per sapere esattamente chi è responsabile e in quali casi dovete rivolgervi al vostro assicuratore. Un esperto è infatti in grado di individuare eventuali lacune di copertura e di colmarle con clausole aggiuntive. In questo modo vi risparmierete brutte sorprese.

Cosa dice la legge?
La sublocazione è disciplinata dall’art. 262 del Codice delle obbligazioni, secondo cui la sublocazione è sempre consentita se il canone richiesto serve solo a coprire i costi e il conduttore intende rientrare successivamente nell'abitazione.

Siete pronti a ricevere ospiti? Fugate per tempo ogni dubbio e controllate i vostri contratti assicurativi!

Di vostro eventuale interesse:

Ha delle domande? Top