Casa e proprietà

Coinquilini caotici – qualcuno ha esagerato?

The time of my life – o la catastrofe assoluta: la vita in un’abitazione condivisa non è mai monotona. Ma quando il danno è fatto, chi paga le conseguenze?

Luca ha organizzato una festa strepitosa

Finalmente ce l’ha fatta: ha abbandonato il nido e ora c’è ad attenderlo una nuova vita in un alloggio condiviso. Davvero un buon motivo per festeggiare! I suoi due coinquilini, Marco e Fabio, invitano subito anche mezzo vicinato. Ma il mattino dopo, una brutta sorpresa li attende: il divano è distrutto. Alla festa qualcuno ha perso il controllo…

Caso “divano”: l’assicurazione si assume i costi?
Mentre Fabio si accontenta anche di usare gli scatoloni del trasloco al posto del divano, per Luca non ci sono alternative: bisogna comprarne uno nuovo. Sì, ma con quali soldi? Due chiacchiere con mamma e poi l’idea: visto che non si tratta di un danno proprio, in questo caso forse paga l’assicurazione responsabilità civile. Luca vuole capire cosa è successo durante la festa. Dopo aver convocato a raccolta i coinquilini, hanno inizio le indagini.

Chi ha stipulato l’assicurazione economia domestica per l’abitazione condivisa e quali sono le coperture previste?

Stavolta è andata bene! Prima di trasferirsi Marco ha stipulato l’assicurazione economia domestica con la Basilese. Questo significa che tutti gli inquilini dell’abitazione sono automaticamente coassicurati per la mobilia domestica e l’assicurazione responsabilità civile. E il divano era già stato contemplato a suo tempo nel calcolo del valore della mobilia domestica. In altre parole, anche il divano è incluso nella somma assicurata per la mobilia domestica.

Chi è responsabile del danno causato? Questo dettaglio può fare la differenza?

Cosa è successo esattamente? A Marco pare di ricordare che le due ragazze della porta accanto avessero iniziato una battaglia dei cuscini proprio sul divano. Internet dà poi la risposta alla questione centrale, ovvero, se sono le ragazze le colpevoli, sono anche loro a doverne rispondere e non i tre ragazzi. L’assicurazione responsabilità civile privata delle ragazze dovrà coprire le spese.

Un momento… non sarà stata forse negligenza grave?

Su Internet, i nostri amici si imbattono anche in un altro concetto: la “negligenza grave”. Accidenti. Le loro certezze vacillano: il loro comportamento alla festa si potrebbe definire tale? Con tutto l’alcool che Marco e Fabio hanno messo a disposizione, era “prevedibile” che qualcosa sarebbe finito in frantumi? Fortunatamente, Marco ha la situazione sotto controllo: con l’assicurazione economia domestica della Basilese, anche in caso di negligenza grave il terzetto non rischia riduzioni della prestazione. I tre amici chiamano il loro consulente assicurativo il quale conferma che, nel loro caso limite, la responsabilità ricade sulle vicine.

Addio alloggio condiviso… e adesso?
Due anni più tardi arriva il momento di separarsi, da Fabio, Marco e dal nuovo divano. Luca vuole andare a vivere da solo e ha già trovato l’appartamento adatto. A questo punto, chi sarà a pagare la parte di affitto di Luca per l’abitazione condivisa? E come la mettiamo con l’assicurazione economia domestica? Riguardo ai costi di locazione, la responsabilità ricade sul locatario principale, come da contratto, in questo caso quindi su Marco. Fabio e Luca sono infatti i suoi sublocatari. Luca è disposto a pagare un doppio affitto finché non avrà ultimato il trasloco, dopodiché Fabio e Marco dovranno dividersi l’importo tra loro. Memore della positiva esperienza con il divano, Luca contatta la Basilese. Il consulente fornisce subito la risposta: non essendo tutti gli inquilini a traslocare, ma solo Luca, egli dovrà procurarsi una propria assicurazione privata per la sua nuova casa.

Stipulare online

Di vostro eventuale interesse:

Ha delle domande? Top