Casa e proprietà

Eventi naturali: 5 errori e 5 consigli

Quando sta per arrivare un uragano, a volte ci troviamo ad agire senza riflettere. Ecco alcuni consigli per evitare gli errori ed affrontare al meglio gli eventi naturali.

Errore n. 1

Sfidare la natura

Alzi la mano chi non è mai uscito di corsa in giardino per mettere in sicurezza mobili e vasi di fiori, riporre via il barbecue e mettere la macchina nel garage. Con l’intento di salvare i mobili, avete rischiato invece la vostra incolumità.

Meglio fare così:

Abbonatevi a un servizio meteo e preparatevi prima che arrivi l’uragano. Controllate tutto il giardino, riponete via piccoli oggetti, mettete in sicurezza i mobili da giardino, portate il barbecue in un luogo riparato, riavvolgete le tende parasole e, se possibile, mettete la vostra auto al coperto.

Errore n. 2

Farsi prendere dal panico

Mantenere calma e sangue freddo non è semplice quando d’improvviso si scatena un evento naturale. Per prendere delle misure protettive ragionevoli bisogna usare il buonsenso. Il panico è solo controproducente. Ecco di seguito alcuni esempi.

  • In caso di inondazione, staccate la corrente e salite al piano superiore.
  • Durante un uragano, restate in casa o in auto. In questo modo sarete protetti da vento e fulmini.
  • In caso di grandine, chiudete porte, finestre e tapparelle, riavvolgete le tende parasole e restate in casa.
  • Non correte rischi sproporzionati solo per salvare valori materiali. Pensate innanzitutto alla vostra incolumità.

Meglio fare così:

La prima cosa da proteggere è la vita delle persone. Portate i vostri cari in un posto sicuro e aspettate con calma fino a quanto non sarà passato tutto.

RZ_Infografik_Sturm_hoch_IT_1

Errore n. 3

Cercare un colpevole

Durante un forte uragano, la sedia del giardino del vicino è stata scaraventata contro la vostra finestra. Per questo danno dovrà rispondere chiaramente il vicino vero?

E invece no. Perché il vostro vicino non ha alcun influsso sul meteo. Contro la forza della natura siamo tutti indifesi. In caso di eventi naturali è infatti fondamentalmente responsabile l’assicurazione per l’oggetto danneggiato, in questo caso quindi l’assicurazione economia domestica o l’assicurazione stabili.

In rari casi, come ad esempio in caso di negligenza accertata, può essere ritenuta responsabile a livello di diritto civile una persona o un’impresa. Anche in questa situazione è comunque l’assicurazione a chiarire la situazione.

Meglio fare così:

Evitate di cercare un colpevole e mettetevi direttamente in contatto con l’assicurazione competente per l’oggetto danneggiato.

Errore n. 4

Concentrarsi solo sui dettagli

Una volta passato l’uragano, si consiglia di fotografare tutti i danni riportati. In questo modo facilitate il disbrigo delle pratiche per la liquidazione del sinistro.

Attenzione però: spesso si tende a fotografare da vicino gli oggetti danneggiati per mostrare in dettaglio i frantumi e le spaccature, dimenticando di scattare una foto che ritragga il luogo del danno nel suo complesso. Sono infatti proprio queste foto fatte a un po’ più di distanza a rendere più chiaro come si è verificato il danno.

Meglio fare così:

Fotografate i particolari ma anche il quadro generale. Fate delle foto da vicino dell’oggetto danneggiato ma non dimenticate di fare anche delle foto per mostrare chiaramente il quadro generale.

Errore n. 5

Porsi mille domande

Perché le forze della natura si sono abbattute sulla casetta da giardino? Perché nessuno ha pensato a riavvolgere le tende parasole? Vi siete dimenticati di mettere in sicurezza le sedie del giardino?

Non ponetevi troppe domande. Fate piuttosto un elenco oggettivo e dettagliato di tutti i danni che avete subito. Se gli specialisti dovessero avere bisogno di chiarimenti, vi contatteranno. Cercando di trovare in anticipo le risposte a eventuali domande non fate altro che complicarvi inutilmente la vita.

Non siete certi di esservi rivolti all’assicurazione giusta? Contattate l’assicurazione che ritenete essere adeguata. Un buon consulente sarà in grado di rinviarvi alla persona di riferimento giusta, caso mai vi foste rivolti all’indirizzo sbagliato.

Meglio fare così:

Annotatevi la data del danno, descrivete l’accaduto e stilate un elenco preciso degli oggetti danneggiati. Il resto potete lasciarlo comodamente agli specialisti del settore. Saranno loro a sbrigliare la situazione per voi.

Avete assicurato a sufficienza l’area circostante lo stabile?

Un esperto vi aiuta a valutare la situazione

Di vostro eventuale interesse

Rivista
Come possiamo aiutarti? Top