Casa e proprietà

Fotovoltaico: energia solare per la casa

Chi sceglie il fotovoltaico risparmia elettricità e rispetta l’ambiente. Scoprite se un impianto a energia solare fa anche al caso vostro.

L’energia del sole in Svizzera? Ma dai!

È vero, la Svizzera non è la California. Ma dire che in Svizzera non valga la pena sfruttare l’energia del sole è una vera e propria sciocchezza. Il potenziale di produzione ottenibile su tetti e facciate, infatti, è alto! Utilizzando tutte le superfici disponibili si arriverebbe infatti a coprire la metà del consumo di elettricità di tutta la Svizzera. Questo enorme potenziale, tuttavia, non è sfruttato. Ad oggi solo sul 5 % di tutti i tetti e le facciate destinabili al fotovoltaico sono stati installati degli impianti, e questi da soli coprono ben il 2 % del consumo di elettricità.

Fatto sull’energia solare #1:
In un’ora il sole irradia verso la terra una quantità di energia pari a quella consumata dall’uomo in un anno.

Acqua calda da energia solare
La versione di impianto solare più basilare genera acqua calda per il bagno e la cucina. Durante l’anno circa il 70 % dell’acqua calda è prodotto ad energia solare, il resto dal riscaldamento convenzionale. Un investimento che si ripaga nel tempo. In un ciclo di vita utile di almeno 25 anni un impianto a energia solare consente di risparmiare circa 60 000 kilowattora (kWh) e di ridurre di 25 tonnellate le emissioni di CO2. Inoltre si prolunga il ciclo di vita utile dell’impianto di riscaldamento convenzionale, non più azionato nei mesi estivi.

Riscaldamento a energia solare
Gli impianti solari provvedono al riscaldamento della casa in primavera e autunno e d’inverno supportano l’impianto convenzionale. In questo modo si riducono i costi per il combustibile e le relative emissioni. In un ciclo di vita utile di almeno 25 anni un impianto solare arriva a coprire il 30 % del fabbisogno termico, riducendo così la produzione di CO2 di 50 tonnellate. In case MINERGIE isolate in modo ottimale la percentuale di fabbisogno termico coperta da energia solare arriva addirittura al 50 % circa. Con collettori più grandi e quindi con volumi di accumulo maggiori è poi possibile arrivare a riscaldarsi quasi esclusivamente con il sole.

Fatto sull’energia solare #2:
Una superficie con pannelli solari di 700 x 700 km nel Sahara basterebbe a coprire l’intero fabbisogno di energia del pianeta (113 000 miliardi di kWh l’anno).

Pannelli convenienti
Precedenza alle cose importanti: negli ultimi anni le condizioni per investire nel fotovoltaico sono notevolmente migliorate. I pannelli oggi costano l’80 % in meno rispetto a 5 anni fa e possono essere integrati facilmente nell’architettura dell’edificio. E anche dal punto vista dell’estetica si sono fatti passi da gigante: i collettori fotovoltaici oggi sono disponibili in varie forme e colori, per soluzioni integrative esteticamente appetibili.

Incentivi finanziari per impianti solari
Il Parlamento ha varato un provvedimento per sostenere la produzione di energia da impianti fotovoltaici. Nell’aprile 2014 è stata infatti introdotta la cosiddetta rimunerazione unica, che copre fino a circa il 30 % dei costi. A tutti i produttori di energia elettrica, inoltre, viene attribuito esplicitamente il diritto di utilizzare l’energia autoprodotta, interamente o in parte, per fini propri, direttamente sul luogo di produzione (consumo proprio). I procedimenti di amministrazione sono stati peraltro notevolmente semplificati.

Come ricevere la rimunerazione unica
Non appena conclusa l’installazione dell’impianto a energia solare è sufficiente inviare il rapporto sulla messa in esercizio dell’impianto con relative foto a Swissgrid (la società nazionale di rete). Se la documentazione risulterà completa, Swissgrid predisporrà il pagamento della rimunerazione unica. Per i dettagli consultare www.swissgrid.ch

Con l’energia solare si risparmia elettricità

solarpannel-auf-dach

Autoprodurre e consumare la propria energia conviene. L’elettricità, infatti, sarà meno cara. Consumando immediatamente l’elettricità autoprodotta si risparmiano in media 25 centesimi/kWh. Se l’autoconsumo dell’energia non è immediatamente possibile, l’elettricità in eccesso verrà distribuita nella rete e rimborsata con circa 9 centesimi/kWh. Durante la notte e nei giorni di brutto tempo sarà la rete elettrica ad approvvigionare la casa. In pratica, quanto maggiore è il consumo proprio, tanto più redditizio sarà l’impianto.

L’energia solare è versatile
Le nuove costruzioni sono l’ambiente ideale per pianificare e installare un impianto a energia solare con costi ridotti. Tuttavia, anche in casi di ristrutturazione le superfici di facciate e tetti sono ugualmente sfruttabili per installare un impianto. Chi poi è attento anche allo sfruttamento passivo dell’energia solare riuscirà a riscaldare l’abitazione molto più facilmente, riducendo considerevolmente la spesa per l’energia. Finestre esposte a sud, verande e isolamenti trasparenti si sono infatti dimostrate soluzioni utili ed efficaci. In caso di nuove costruzioni, sempre più cantoni stabiliscono che al massimo l’80 % del fabbisogno termico ammissibile possa essere soddisfatto con energie non rinnovabili. L’energia solare o un migliorato isolamento termico sono due ottime soluzioni per soddisfare queste prescrizioni.

La Baloise Bank SoBa – sempre a vostra disposizione
L’integrazione di un impianto a energia solare costituisce un aumento di valore? La SoBa può fornirmi consulenza sul finanziamento? Gli specialisti della Baloise Bank SoBa saranno lieti di fornirvi informazioni in merito alla vostra ipoteca e alla costruzione di un impianto fotovoltaico.

Stipulare l’ipoteca online

Di vostro eventuale interesse:

Ha delle domande? Top