Casa e proprietà

Idee per tutelare la privacy in casa, giardino e balcone

Riparano dagli sguardi indiscreti e decorano senza disturbare: le soluzioni moderne per proteggere la vostra privacy.

Decorazioni che proteggono la sfera privata

lamellenvorhang

La sfera privata è un bene che merita di essere protetto. È forte il desiderio di riparare le proprie quattro mura dagli sguardi indiscreti, che possono provenire dai vialetti, dalle strade e dalle case dei vicini. Per risolvere questo problema esistono soluzioni che proteggono e decorano allo stesso tempo. Come mostrano le proposte seguenti, vi sono numerose possibilità per soddisfare le esigenze individuali.

Tende alle finestre
Le stanze al piano terra o con vetrate particolarmente grandi attirano gli sguardi dall’esterno. La classica tenda resta il mezzo più diffuso per proteggere la propria privacy. Ma fate attenzione che la stoffa non impedisca il passaggio della luce diurna e sia quanto più trasparente possibile. Meglio utilizzare stoffe chiare, perché l’ambiente non sembri più piccolo. Se desiderate un motivo decorativo, sceglietelo piuttosto esteso, per evitare di rendere l’ambiente troppo movimentato. Per dormire sonni tranquilli, nella camera da letto si possono utilizzare due strati di stoffa, di spessori diversi.

Veneziane regolabili e persiane
Le veneziane e le persiane sono ideali per coprire singole aree o finestre, con il vantaggio di consentire una regolazione individuale della luce. Come per le tende, anche in questo caso la scelta spazia tra vari materiali e colori. Anche le tende da sole, poste all’esterno delle finestre, possono essere inclinate per permettere alla luce naturale di illuminare le stanze, tuttavia le tende da sole esterne non sono particolarmente decorative.

Pellicola per vetri per una tutela duratura della privacy
Le pellicole per i vetri rappresentano una soluzione durevole. Applicate direttamente sul vetro, impediscono la vista dall’esterno senza tuttavia ostacolare la luce naturale. Queste pellicole sono particolarmente adatte per la finestra del bagno. Se abitate in una casa plurifamiliare potete utilizzare questo tipo di pellicole per schermare la porta in vetro della tromba delle scale. Le pareti divisorie traslucide sono ideali anche per suddividere gli ambienti senza limitare la luce del sole. Maggiori informazioni qui. Se non siete sicuri della soluzione o del colore che fanno al caso vostro, chiedete consiglio ai decoratori o agli architetti d’interni.

Privacy in balcone
Se le pareti del vostro balcone sono trasparenti o realizzate solo con una ringhiera potete ricorrere alle apposite stuoie, facilmente reperibili nei negozi di “fai da te”. I materiali sono vari: dal PVC in colori e motivi diversi, che riproducono addirittura le piante, al rattan fino ai materiali naturali come il bambù, la stiancia o la corteccia di pino. Non tutti i materiali hanno la stessa durata e offrono la stessa resistenza alle intemperie. Il personale dei negozi specializzati saprà consigliarvi. Se le pareti del vostro balcone sono in vetro, allora sono ideali le pellicole descritte sopra, disponibili anche in motivi decorativi.

Privacy in giardino: recinzione e muro
La tradizionale staccionata tiene lontani gli sguardi, ma le ampie assi di legno fanno ombra in giardino e non sono particolarmente decorative. L’effetto è già diverso con elementi di legno rotondi o con il bambù. Le recinzioni in questi materiali fanno penetrare in parte la luce e riparano dai curiosi. Lo stesso vale per le recinzioni traslucide, ad esempio in vetro opalino.

Così come le staccionate, anche i muri offrono una schermatura totale. Possono essere realizzati in pietra, mattoni o cemento. Per decorarli è possibile integrare delle mattonelle in vetrocemento. Negli ultimi anni hanno preso piede i gabbioni in pietra. Si tratta di griglie metalliche riempite di sassi o pietre. Si possono anche combinare pietre diverse e elementi in vetrocemento.

Parete vegetale

sichtschutz-haus

Volete una protezione contro gli sguardi indiscreti che si integri alla perfezione nel vostro giardino? Allora vi raccomandiamo le recinzioni “viventi”, realizzate cioè con delle piante. Le più note sono certamente le siepi. Queste non devono necessariamente essere di conifere, infatti con un po’ di pazienza e un graticcio si ottengono ottimi risultati anche con i rampicanti come l’edera o l’evonimo. La tecnica della recinzione in salice intrecciato risale al medioevo. I giovani germogli di salice sono intrecciati tra loro e quando entrano in contatto con l’acqua germogliano per dare vita a un muro verde. Le recinzioni di salice si fanno sempre più fitte con il passare degli anni. Anche le erbe ornamentali alte e la cannuccia di palude possono offrire una protezione ottimale. Sono particolarmente indicati il miscanthus sinensis e zebrinus, il bambù e la piuma della pampa.

Staccionate, siepi e muri possono anche essere combinati per formare un quadro complessivo armonioso, in modo da ottenere uno schermo leggero che non crei troppa ombra. Per proteggere la vostra privacy in giardino, chiedete consiglio a un giardiniere o a un architetto paesaggista.

Prescrizioni della costruzione in materia di privacy
Come spesso accade per le leggi, anche le prescrizioni in materia di costruzione delle recinzioni variano a seconda dei cantoni. Inoltre i comuni hanno un certo margine d’azione nell’applicazione delle norme sulla costruzione. Alcuni comuni mettono a disposizione online una scheda informativa sulle distanze da rispettare dai confini. In mancanza di una scheda simile potete rivolgervi all’Ufficio delle costruzioni. A partire da una determinata altezza, per la staccionata, la siepe o il muro occorre l’approvazione scritta dei vicini. Se la recinzione corre vicino a una strada è necessario presentare domanda presso la competente autorità delle costruzioni. È bene chiarire ogni aspetto per evitare costose sanzioni.

Stipulare l’ipoteca online

Di vostro eventuale interesse:

Ha delle domande? Top