Casa e proprietà

Lo Zibelemärit di Berna: un vero inno alle cipolle

Se di solito ci fa piangere, una volta all’anno ci dona invece momenti di pura gioia: in quello che è il più grande mercato di prodotti agricoli di Berna nonché festa popolare cittadina, la cipolla si ritaglia infatti il ruolo di protagonista (quasi) assoluta. Lo Zibelemärit si svolge tutti gli anni il quarto lunedì di novembre e ogni volta attira nella città federale decine di migliaia di visitatori.

Il mattino ha l’oro in bocca? No... la cipolla!

Lo Zibelemärit non è proprio l’evento più adatto per chi ama dormire a lungo la mattina: il mercato ha infatti ufficialmente inizio alle 6.00 del mattino, ma le prime corone di cipolle vengono poste sugli stand già a partire dalle 4.00. E non dimenticate, vale anche qui il detto “chi tardi arriva, male alloggia”. Pertanto, se volete assicurarvi la treccia di cipolle più bella, la mattina dello Zibelemärit prendetevi un bel caffè forte. A meno che voi veniate allo Zibelemärit non per le cipolle, bensì per la battaglia di coriandoli: in tal caso potete tranquillamente dormire fino a tardi, dal momento che la famosa “battaglia” avrà inizio solo alle 16.00.

Chi invece è interessato agli aspetti culturali alle 11.30 potrà godersi il corteo dello Zibelemärit, accompagnato dalle melodie dell’orchestra “Kavallerie Bereitermusik Bern”. Per tutti gli abitanti della città di Berna il pomeriggio di questa giornata è ufficialmente festivo, in modo che nessuno sia costretto a rinunciare all’evento dell’anno.

Nell’aria, un delizioso profumo di fragranti pietanze

Zibelemärit Zwiebelkranz


Uno degli aspetti più interessanti dello Zibelemärit sono sicuramente le delizie culinarie. L’aroma della Zwiebelkuchen (torta salata di cipolle), dei dolci appena sfornati, dei waffel, della fondue, della Käsekuchen (torta dolce al formaggio) e di molte altre prelibatezze avvolge le viuzze del centro storico di Berna e ovviamente, con le fredde temperature di novembre, non può assolutamente mancare il vin brulé.

E dopo essersi riempiti la pancia ed essersi dissetati, vale sicuramente la pena di esplorare gli stand che vendono gli oggetti più svariati. Infatti, oltre alle innumerevoli corone di cipolle, accuratamente decorate con fiori, è anche possibile ammirare stoviglie in ceramica decorata a mano, utensili in legno, giocattoli, lavori a maglia, candele in cera d’api, articoli decorativi, ceste intrecciate e molto altro.

Finito il mercato... è tempo di party.

Chi pensa che, una volta terminato il mercato, la festa sia ormai finita, sbaglia di grosso. Infatti, per molti è proprio questo il momento in cui ha inizio il vero divertimento. Nelle ore serali i locali notturni della città aprono infatti i battenti per dare il via alla seconda fase della festa. L’offerta di party è infatti tanto varia quanto vari sono anche i gusti musicali delle persone. Dall’hip hop e dal pop passando per la musica da “Après-Ski”, tipica degli ambienti sciistici, fino ad arrivare allo “Zibelerave”, rave dedicato alla festa della cipolla: chiunque desideri festeggiare al ritmo di musica troverà infatti senza dubbio l’evento più adatto. La festa va quindi avanti fino a notte fonda e molte persone prendono infatti libero il martedì mattina, in modo da riposare un po’ dopo lo Zibelemärit.

L’agenzia generale di Berna allo Zibelemärit

Ovviamente anche i collaboratori della Basilese presso l’agenzia generale di Berna/Friburgo germanofono festeggiano il loro amato Zibelemärit. Ogni anno i collaboratori si danno infatti appuntamento alle 6.00 precise presso il “Loebeggen”, famoso punto di ritrovo di Berna, per andare insieme alla scoperta degli stand, concedersi uno spicchio di Zwiebelkuchen o di Käsekuchen e brindare alla giornata con un bel vin brulé. Per i più golosi non mancano le mandorle tostate e i “Täfelichetteli”, collane di caramelle, avvolte in carte colorate, da indossare al collo.

Zibelemärit Bonbonketten

 

Anche se ufficialmente la battaglia di coriandoli ha inizio solo nel pomeriggio, per tutta la giornata continuano comunque a volare coriandoli, lanciati sia a mano che con pistole spara-coriandoli, spesso anche in piena faccia. Chi ha senso dell’umorismo si farà una bella risata... Ed è così che i nostri collaboratori, “adornati” di coriandoli colorati e con la pancia piena di leccornie, si avviano poi al lavoro. Per fortuna anche loro hanno il pomeriggio libero e possono quindi godersi il resto della giornata in totale relax.

Una collaborazione che dura da oltre 600 anni

Sulle origini di questa tradizione ci sono varie teorie, una delle quali fa risalire il mercato al 1405, anno in cui un incendio a Berna distrusse centinaia di case uccidendo circa 100 persone. Un evento che non lasciò indifferenti gli abitanti della vicina Friburgo, che intervennero subito in aiuto dei Bernesi. Come ringraziamento per il loro nobile gesto, in seguito ogni autunno i Bernesi invitarono quindi i Friburghesi a vendere le loro cipolle al mercato di Berna. Un rapporto di collaborazione che ritroviamo anche presso l’agenzia generale Berna/Friburgo germanofono, composta per metà da Bernesi e per metà da Friburghesi di lingua tedesca che si occupano insieme di entrambe le regioni.

Un po’ di divertimento non guasta

Tuttavia, il lancio dei coriandoli non è l’unica tradizione ad essere largamente celebrata. Molto amati sono infatti anche i “Plastikhämmerli”, ovvero dei martelli in plastica, con i quali le persone si “colpiscono” reciprocamente in testa, oppure la schiuma spray con cui “decorare” in modo estremamente originale i propri vestiti o la capigliatura. Un piccolo avvertimento per tutti coloro che vengono allo Zibelemärit per la prima volta: non esagerate, altrimenti rischiate di ferire involontariamente qualcuno o di danneggiare qualcosa, ad esempio facendo cadere la merce dagli stand del mercato. Una cosa che eventuali persone coinvolte potrebbero trovare davvero poco divertente. Ovviamente noi siamo al fianco dei nostri clienti anche in questi casi, garantendo che il divertimento allo Zibelemärit non si trasformi nell’inizio di possibili problemi.

(Immagini su gentile concessione di “Bern Welcome”)

Assicurazione responsabilità civile

Sicurezza ovunque voi siate

Di vostro eventuale interesse

Rivista
Ha delle domande? Top