Casa e proprietà

Il nido d’amore! Consigli per il primo appartamento insieme

Il contratto di locazione è stato firmato, evviva! Presto il vostro amore potrà essere con voi 24 h su 24. Cosa c’è di più bello? Il primo appartamento in cui si va a convivere rappresenta a tutti gli effetti per le coppie una delle sfide più grandi da affrontare insieme, e sotto tutti i punti di vista: andare a vivere insieme non rappresenta soltanto un momento estremamente romantico, ma anche la condivisione della quotidianità. E non sempre tutte le decisioni da prendere sono piacevoli, ce ne sono anche alcune che si rivelano molto meno divertenti. Ma non preoccupatevi: grazie ai nostri consigli andare a convivere sarà una vera passeggiata.

Scegliamo l’armadio bianco o quello marrone? Nella nostra futura casa portiamo il mio o il tuo letto? E chi si occupa dell’assicurazione economia domestica? Se da una parte trasferirsi in un nuovo appartamento vi porterà a svolgere molti compiti piacevoli ed entusiasmanti, dall’altra implicherà tuttavia anche alcune attività faticose e meno interessanti. E sono proprio queste ultime incombenze che, nella gioia dell’attesa, si tende spesso a dimenticare. Inoltre, anche l’aspetto economico gioca un ruolo non secondario. La nostra check-list aiuterà sia voi che il vostro fidanzato/la vostra fidanzata a gestire al meglio tutte le incombenze per far sì che il nuovo appartamento diventi il nido d’amore tanto desiderato e non si trasformi invece in un motivo di costanti litigi. 

Arredate l’appartamento nel modo giusto

Ognuno ha i propri gusti

Per quanto arredare un nuovo appartamento possa rivelarsi un’attività piacevole ed entusiasmante, la questione dello stile da scegliere per l’arredamento può diventare velocemente un tema alquanto problematico. Sono infatti pochissime le coppie che condividono gli stessi gusti. Voi amate uno stile sobrio mentre la vostra dolce metà preferisce invece un tocco più frivolo? Ecco qui. Cosa fare quindi? La soluzione è una: trovate un compromesso. Ognuno di voi dovrebbe poter tenere un paio di oggetti a cui è affezionato: ad esempio, voi potete portare in salotto la vostra sterminata collezione di dischi, mentre la vostra dolce metà può invece sistemare l’antico comò in camera da letto.

Se siete fortunati e quello in cui vi trasferite è un appartamento spazioso, ognuno di voi avrà la possibilità di arredare una stanza in base a propri gusti e nelle altre stanze troverete invece una soluzione che vada bene a entrambi. E non dimenticate: spesso è possibile abbinare perfettamente stili diversi in modo da creare un proprio stile individuale, il vostro stile. In un modo o nell’altro, alla fine ciò che conta è soltanto una cosa: entrambi dovete sentirvi a vostro agio all’interno dell’appartamento in cui andrete a convivere. 

Diventate abili selezionatori

Si prega di “rimpinguare” il budget

Quando si parla di scegliere l’arredamento scendere a compromessi non è sempre facile, ma rappresenta comunque un’opportunità senz’altro positiva, in particolare quando a unirsi sono due economie domestiche: tutti i mobili scartati, gli oggetti di arredamento superflui o le stoviglie doppie potranno infatti essere venduti online o nei mercatini delle pulci e, se racimolate po’ di soldi, avrete già a disposizione un po’ di liquidi in più per fare acquisti in comune. Bello!

Ponderare prima di acquistare

Meno è meglio

L’insieme dei mobili e degli oggetti di arredo che avete in comune si rivela gestibile o preferite invece ripartire insieme da zero recandovi in un mobilificio? Il nostro consiglio è quello di acquistare soltanto il necessario e ciò che davvero vi occorre nei primi giorni: il letto, il divano, il tavolo da pranzo e l’armadio per i vestiti, eventualmente anche una credenza e i mobili del bagno, oltre a un set di base di stoviglie e pentole.

Spesso durante lo shopping le tentazioni sono enormi e ci si lascia entusiasmare da oggetti davvero inutili: dopo breve tempo, la macchina del pane acquistata in preda all’euforia o la macchina del gelato all’ultima moda finiscono infatti spesso sepolte in fondo alla credenza della cucina. In conclusione, si tratta di acquisti che non solo vi portano a spendere inutilmente ma che occupano soprattutto spazio. Quindi, meglio aspettare e vedere giorno per giorno quello che vi serve. 

Economizzate in modo corretto

Non dimenticate l’essenziale

Avete già spulciato qualsiasi account presente su Pinterest e Instagram alla ricerca di un’ispirazione per il vostro arredamento interno? Ovvio, è anche un’attività divertente, ma avete anche pensato all’aspirapolvere, al mocio ecc.? Spesso ad essere dimenticati sono proprio gli oggetti necessari a svolgere le faccende domestiche e occuparsi di questi aspetti non è sicuramente così entusiasmante. Ma è proprio questo quello che serve: con gli strumenti giusti a disposizione sarà facile svolgere le faccende domestiche in modo veloce ed efficiente, avendo quindi più tempo a disposizione per le attività davvero importanti.
 

Pulire ripartendo le attività in modo equo

Tu fai la cernita, io strofino

Tra l’altro, il tema delle faccende domestiche e della pulizia rappresenta un motivo di litigio per quasi tutte le coppie che convivono. Evitare tutto questo è possibile stilando un piano per le pulizie e per gestire tutte le scadenze. Non sarà entusiasmante, ma è un’attività estremamente utile. Così entrambi saprete quali sono i vostri compiti e non si innescheranno inutili discussioni.

Idealmente la coppia si può dividere i lavori in base alle preferenze e/o alle capacità dei singoli: se uno si occupa del bucato, l’altro pulisce il pavimento, chi cucina è poi esonerato dal lavare i piatti, uno si occupa della spesa, l’altro mette via i prodotti acquistati. In questo caso serve infatti un lavoro di squadra. E un altro consiglio: se tutto questo non dovesse rivelarsi utile e la gestione della vostra economia domestica si trasforma costantemente in un motivo di litigio che snerva entrambi, chiamare una ditta di pulizia può essere la soluzione giusta.

Stabilire insieme un budget

I tuoi soldi, i miei soldi

Chi convive divide le spese per l’affitto, le spese accessorie e l’acquisto di generi alimentari. Creare un budget mensile comune si rivela utile e permette di evitare inutili discussioni sui soldi. Raccogliere gli scontrini, gestire attentamente la contabilità e, a fine mese, fare tutti i conti vi sembrano attività troppo faticose e impegnative? Una possibilità è allora quella di aprire un conto comune su cui entrambi verserete ogni mese un importo e a cui entrambi avrete accesso, insomma una specie di fondo comune con cui coprire il fabbisogno di entrambi. E se a fine mese rimangono poi dei soldi, ecco che avrete già qualcosa da parte per la prossima vacanza. Lo stimolo giusto per risparmiare, o sbaglio?

Prevenire qualsiasi problema in modo sensato

Vivere la vostra casa senza preoccupazioni

Avete scelto i mobili, avete arredato la vostra casa e creato un budget: finalmente potete quindi vivere il sogno di una vita insieme. Piano, piano... manca ancora una cosa importante: chi vuole godersi la propria casa insieme al proprio partner e in totale serenità non dovrebbe mai dimenticare di proteggersi con un’assicurazione mobilia domestica e un’assicurazione responsabilità civile. younGo offre una copertura completa per gli under 30. E l’aspetto migliore è che l’assicurazione può essere stipulata direttamente online, in modo semplice e rapido. E allora vi auguriamo buon trasloco e buon divertimento nel vostro nido d’amore. 

Assicurazione domestica per tutti gli under 30

Proteggete la vostra casa

Di vostro eventuale interesse

Rivista
Come possiamo aiutarti? Top