Casa e proprietà

Scegliere il pavimento per la cucina e il bagno

Vinile, linoleum, ciottoli stravaganti, legno o sughero?

Quale pavimento per il bagno e la cucina?

kueche

L’atmosfera di una stanza dipende molto dal pavimento. I proprietari e i costruttori di case possono scegliere tra vari materiali. I pavimenti di cucina e bagno pongono sfide particolari. Come si sceglie il pavimento giusto per gli ambienti esposti a un’umidità elevata? Trovate la risposta a questa domanda in pochi minuti grazie al nostro diagramma di flusso.

Cemento a vista
I pavimenti colati, ad esempio in calcestruzzo, sono sempre molto apprezzati. Sono facili da pulire, moderni e convenienti. I materiali possono essere opachi o levigati a lucido oppure decorati con una struttura particolare. In caso di riscaldamento a pavimento entra in gioco la capacità isolante del cemento e di materiali simili. Il calore è trasmesso in modo ottimale ed è conservato a lungo nel pavimento. Ma senza questo tipo di riscaldamento, il pavimento può risultare freddo.

Gomma naturale
La corteccia dell’albero della gomma viene incisa per ricavarne la linfa (detta anche lattice) con cui si produce la gomma naturale. Si tratta di un materiale resistente al fuoco, elastico e antibatterico. Il caucciù è naturalmente caldo al tatto e conduce il calore del riscaldamento a pavimento in modo ottimale. Inoltre è antiscivolo.

Linoleum
Sebbene non lo sembri, il linoleum è un materiale naturale. È ricavato da olio di lino, resina naturale, calcare, farina di legno o di sughero e offre molteplici possibilità di allestimento, come il PVC artificiale. Negli ambienti molto umidi, il linoleum è posato senza fughe. Come per il vinile, la posa deve essere fatta da un professionista. Soltanto così può essere garantita una lunga durata. Il linoleum è caldo al tatto ed è adatto al riscaldamento a pavimento.

Vinile (PVC)
Il vinile o PVC (acronimo di polivinilcloruro) è una materia plastica usata per creare pavimenti lisci e facili da pulire. Esiste in diversi design: con effetto legno, pietra o piastrelle e nei colori più vari. Occorre però prestare attenzione se le stanze sono molto umide perché le infiltrazioni di acqua possono far gonfiare e sollevare il rivestimento. Meglio far eseguire la posa a un professionista. Il vinile si riscalda rapidamente anche senza riscaldamento a pavimento e crea un piacevole effetto di molleggio.

badezimmer

Piastrelle
Classiche, robuste e facili da pulire: sono tanti i vantaggi delle piastrelle. Negli ultimi anni il design delle piastrelle è divenuto molto più attento alle esigenze individuali. Tuttavia questo tipo di rivestimento risulta molto freddo senza riscaldamento a pavimento. Le piastrelle sono particolarmente indicate a chi soffre di allergie perché non offrono possibilità di sopravvivenza agli acari e agli altri microorganismi.

Pietre naturali
Allestite il bagno o la cucina con eleganza grazie alle pietre naturali. I materiali posati più comunemente sono il marmo, l’arenaria, l’ardesia o il granito. A causa della lavorazione lunga e costosa, la pietra naturale ha prezzi più alti degli altri rivestimenti, ma vi dà la certezza di ottenere un pavimento robusto, resistente ai graffi, dai colori autentici e in grado di immagazzinare il calore. Tuttavia senza riscaldamento a pavimento, la pietra risulta molto fredda d’inverno.

Ciottoli
Il pavimento in ciottoli è senz’altro il più stravagante. È particolarmente indicato per il bagno dove può essere posato su tutta la superficie oppure solo nella doccia. Oltre a creare un’atmosfera che ricorda le vacanze, a seconda della loro dimensione le pietre sono utili anche per un piacevole massaggio ai piedi. Questo effetto si perde con i ciottoli piccoli, che però sono più facili da pulire.

holzboeden

Legno (parquet)
Chi preferisce la massima comodità sceglie il legno. Questo materiale naturale è caldo e piacevole al tatto. Tuttavia il legno deve essere oliato e trattato con regolarità. Per il bagno e la cucina sono indicati soprattutto i parquet con un’elevata umidità intrinseca perché assorbono una minore umidità aggiuntiva.

Sughero
Molleggiato, caldo al tatto e ideale per il clima ambiente: il sughero è molto apprezzato anche per i pavimenti di bagno e cucina. Assorbe l’umidità per restituirla successivamente all'aria. Occorre però fare attenzione ai mobili pesanti che possono lasciare impronte dovute alla pressione. Il sughero non è la prima scelta in presenza di riscaldamento a pavimento perché non è un buon conduttore di calore. Inoltre un pavimento in sughero richiede molte cure.

Stipulare l’ipoteca online

Di vostro eventuale interesse:

Ha delle domande? Top