Casa e proprietà

Traslocare senza stress

Traslocare senza stress: Con questi consigli si può

Avete trovato l’immobile dei vostri sogni e presto potrete trasferirvi: non state più nella pelle! Prima di potervi rilassare nella vostra nuova casa però, in quella attuale avrete un bel da fare tra scatole da imballare e il trasloco da programmare. Per molti, impacchettare la propria vita in scatole di cartone e pensare a tutto il da farsi procedendo nel modo più pratico possibile può risultare stressante anche prima di cominciare. Leggete i nostri consigli per un trasloco senza stress.

Createvi una tabella di marcia

Con la giusta programmazione e il tempo necessario si riesce a fare tutto! Per non ridurvi all’ultimo minuto, una realistica tabella di marcia è un utile riferimento per voi e per la vostra famiglia, ma anche per eventuali aiutanti esterni come amici o professionisti dei traslochi che il giorno del trasloco vi daranno un aiuto concreto. Il termine per il trasloco dipende dal periodo di preavviso; normalmente si hanno fino a tre mesi per eseguire un trasloco. In ogni caso vale la pena predisporre una tabella di marcia il prima possibile. Potrebbe anche accadervi di trovare un’abitazione in cui entrare subito, in tal caso occorrerà fare in fretta. È soprattutto in questi casi che una buona checklist è di grande aiuto.  

Personalizzate la vostra checklist

Per aiutarvi nella predisposizione dei lavori abbiamo stilato una checklist con i punti principali, in modo che possiate avere un’idea delle cose da fare nelle settimane precedenti e nei giorni successivi al trasloco. È però opportuno che la personalizziate in base alla vostra situazione personale creando una vostra checklist per il trasloco. Potreste dover aggiungere nuovi punti all’elenco delle cose da fare a seconda che vi trasferiate all’interno dello stesso cantone o in un altro, che abbiate dei figli che vanno a scuola, che vogliate eliminare, vendere o regalare molte cose.

Consigli originali per il trasloco

Nella vita non si è mai finito di imparare e, soprattutto quando si tratta di traslochi, ogni suggerimento è ben accetto. Tra questi consigli forse ne troverete uno che vi renderà le cose più semplici il giorno del vostro trasloco.

  • Cucina: per avvolgere i piatti, invece di utilizzare fogli di giornale che creano solo nuovi rifiuti e carta da buttare, si possono utilizzare delle magliette pulite. Vi sono rimasti ancora dei piatti di carta dall’ultimo party? Potete utilizzare anche questi mettendoli tra un piatto e l’altro. Tenete inoltre presente che impilando i piatti verticalmente invece di riporli orizzontalmente nelle scatole di cartone, la probabilità che si rompano è inferiore.

    Per i liquidi della cucina potete utilizzare un collaudato trucco di viaggio: aprite le bottiglie, applicate la pellicola trasparente sull’apertura e richiudetele col tappo. In questo modo eviterete eventuali fuoriuscite durante il trasloco e il pasticcio che ne deriverebbe. 
  • Libri: le scatole di cartone piene di libri risultano troppo pesanti anche per i più forti addetti ai traslochi. Per trasportare la propria biblioteca di casa è preferibile usare delle valigie. Trascinare una valigia è infatti sicuramente meglio che portare dei pesi.
  • Piumini e cuscini: si possono trasportare benissimo nei sacchi della spazzatura. Funzionano splendidamente anche come “cuscinetti ammortizzatori” tra i mobili quando caricate il camion del trasloco.
  • Tavoli e sedie: per proteggere ad esempio la vostra tavola da pranzo o il vostro tavolino da salotto durante il trasporto, potete utilizzare delle lenzuola con angoli. Un metodo simile è quello di mettere le federe dei cuscini sulle sedie per evitare che si graffino durante il trasporto col camion.
  • Dispositivi elettronici: se non siete molto esperti in fatto di tecnologie, forse abbiamo la soluzione che fa per voi. Prima di scollegare tutti i cavi e imballare i vostri dispositivi elettronici per il trasloco, scattate una foto al retro del televisore, del computer, del router e degli altri dispositivi elettronici. In questo modo anche dopo saprete dove va collegato ogni cavo.
  • L’indispensabile per la prima notte: dopo una lunga giornata di trasloco non avrete né la forza né la voglia di cercare le vostre cose nelle varie scatole di cartone. Imballate quindi separatamente l’indispensabile per la prima notte nella vostra nuova casa.

Delegate a dei professionisti

Se volete affrontare il trasloco senza stress, cercate online l’aiuto dei professionisti dei traslochi presenti nella vostra regione. Con il nostro partner MOVU trovate velocemente e comodamente una ditta di traslochi o una ditta di pulizie vicino a voi. Ricevete cinque offerte a prezzo fisso da parte di ditte di qualità accertata. Trasparenti, gratis e non vincolanti.

MOVU: il trasloco in completo relax

Per il vostro trasloco, avvaletevi di esperti professionisti

Di vostro eventuale interesse:

Rivista
Ha delle domande? Top