Zeit zum Trauern

Il momento del lutto

Di tutto il resto si occupa il Life Coach della Basilese

Life Coach significa previdenza

Dopo un decesso chi resta è assalito da innumerevoli incombenze, pur avendo ben altro a cui pensare. Chi desidera alleggerire il carico dei propri cari, provvede in anticipo affidando tutti gli aspetti organizzativi ai Life Coach della Basilese.

Non ci si pensa mai a quanto rapidamente possa accadere, ad esempio di cadere dalla scala mentre si raccolgono le ciliege; di fidarsi troppo della stabilità del davanzale facendo le pulizie; di confidare nella precedenza in auto; di sottovalutare la velocità di una e-bike. O magari di fronte a un apparente mal di stomaco i medici ci diagnosticano un cancro.

La morte ci coglie nel pieno della vita

La morte non aspetta che siamo pronti ad accoglierla. A volte ci colpisce nel pieno della vita, quando i figli vanno ancora a scuola e manca ancora molto a finir di pagare la casa. Ogni anno, circa 8000 cittadini svizzeri muoiono in un'età compresa tra i 18 e i 64 anni, la maggior parte di malattia, altri per infortuni, altri ancora vittime di crimini. Pochissimi pensavano di essere strappati così presto alla vita. E di infliggere ai propri cari l'obbligo di occuparsi di tutto in futuro.

Il Life Coach: perito e partner affidabile

Questo si può evitare. Chi desidera alleggerire il carico dei propri cari, provvede in anticipo con il Life Coach della Basilese Assicurazioni che aiuta i familiari nella fase più difficile. Quando si perde una persona cara viene a mancare la terra sotto i piedi. E malgrado ciò, ogni giorno ci si deve alzare e fare mille cose, chiarire questioni, prendere decisioni. Proprio in questi momenti il Life Coach della Basilese Assicurazioni vi offre un aiuto pratico e concreto. Svolge la funzione di un perito ed è un partner neutrale e affidabile a fianco dei superstiti, mantiene il controllo della situazione e suggerisce le decisioni giuste o le prende egli stesso.

La previdenza è la miglior tutela

La famiglia non deve restare senza aiuto e protezione. Per questo c’è il Life Coach. Sin da oggi è possibile organizzare e preparare tutto per un caso di decesso, anche se si spera che accada il più tardi possibile. Fabrizio Soncini, Life Coach per la Basilese Assicurazioni, ha una lunga check list, che comprende tra l'altro temi come le disposizioni per il paziente, l'assistenza e la sepoltura o magari il testamento. Occorre poi stilare elenchi di indirizzi e salvare le password. E questo è solo l'inizio.

Sfruttare le conoscenze degli esperti

«Noi conosciamo tutte le necessità e di conseguenza siamo in grado di occuparci della previdenza in modo sistematico ed efficiente» afferma Soncini. Senza il nostro intervento, i familiari dovrebbero innanzitutto dedicare molto tempo a capire cosa fare in caso di decesso, in un momento in cui non hanno affatto la mente sgombra.

100 incombenze dopo un decesso

Quando si è in vita si tende a sottovalutare il numero di cose da fare dopo un caso di decesso. «Abbiamo calcolato», dice Fabrizio Soncini «circa 100 incombenze che richiedono oltre 100 ore. Per assolvere tutte queste incombenze, si ha a che fare con circa una dozzina di prestatori di servizi diversi, dal fiorista per il funerale all'impresa di pulizie per l'appartamento». Di tutto questo si occupano i Life Coach della Basilese Assicurazioni.

«Molti eredi ci sono grati di non dover uscire di casa», dichiara Corina Soncini, altra Life Coach della Basilese che ha stilato una check list anche per dopo il decesso: «Scorriamo punto per punto e chiariamo con gli eredi quali sono i compiti affidati a noi».

Il vuoto dopo la morte

I Life Coach come i fratelli Soncini verificano anche le condizioni in cui si trovano gli eredi. «Alcuni sono sotto choc e cercano di rimuovere l'accaduto», dice Corina Soncini. «Altri non sono nemmeno in grado di prendere una telefonata».

Organizzare il funerale

Della sepoltura e di tutto ciò che comporta si occupano i Life Coach. «Molte cose vanno fatte subito, come la denuncia del decesso», spiega Fabrizio Soncini. «Inoltre per ogni funerale occorre definire molti dettagli: quanti fiori, che tipo di corone, si desidera prenotare i musicisti, chi tiene i discorsi, chi si occupa dei biglietti? Se richiesto, ci pensiamo noi».

Testamento, eredi, diritti e doveri

Dopo il funerale si affronta l'ultima parte della check list. Cosa succede dopo? Qual è la situazione finanziaria per quanto riguarda il reddito e l'eredità, l'appartamento o la casa? «In questo momento la maggior parte dei superstiti preferisce non dover acquisire dimestichezza con queste faccende» dice Claudia Soncini. «Ci consegnano semplicemente il raccoglitore e dicono: 'Vedetevela voi'. Quindi noi sottoponiamo loro delle proposte di soluzione».

Consulenza per chi resta

I Life Coach assistono i superstiti in ogni cosa, trasmettendo loro la sicurezza che tutto si risolverà, dicono i Soncini. Affinché la vita possa proseguire il suo corso. Prima o poi anche senza il Life Coach.

La nostra offerta di Life Coach vi è apparsa convincente? Stipulate un'assicurazione sulla vita Baloise Safe Plan o Baloise Fonds Plan e optate per il modulo di sicurezza "Life Coach". Per saperne di più richiedete un colloquio informativo personalizzato al vostro consulente.

Life Coach - Aus dem leben gerissen

Life Coach – Offre sostegno ai superstiti nel momento più difficile

La morte non ha riguardo per chi resta. Il Life Coach è l’esperto e l’organizzatore che affianca i familiari con consigli e con un aiuto pratico e concreto. Li sostiene negli aspetti amministrativi, legali, finanziari e organizzativi. Rende meno gravosa la quotidianità dei superstiti offrendo loro soluzioni individuali affinché la vita possa continuare il suo corso.

 

Maggiori informazioni sul Life Coach