Oggetti di valore e elettronica

Consigli di risparmio per famiglie

I figli arricchiscono la vita. Chi decide di mettere su famiglia ha però un onere finanziario più elevato. Ottimizzare le spese in quanti più ambiti della vita diventa quindi ancora più importante. I nostri consigli di risparmio vi aiuteranno.

Budget familiare sotto controllo

Sciare: un divertimento costoso

Febbraio offre solitamente le condizioni migliori per un weekend sulla neve. Il piacere di sfrecciare sui pendii innevati mette tuttavia a dura prova le finanze familiari. Nelle destinazioni più esclusive come Flims/Laax, Saas-Fee, St. Moritz o Zermatt il budget svanisce come la neve al sole. Molte famiglie svizzere non possono più permettersi le vacanze invernali in questi mega-comprensori sciistici. Dovrebbero forse rinunciarci?

Più piccolo, più economico

Generalmente più grande è la regione sciistica, più costano gli skipass. I comprensori sciistici più piccoli hanno prezzi decisamente più accessibili. Ad esempio il Niederhorn nell’Oberland Bernese. È vero che oltre alla cabinovia c’è solo uno skilift, ma i genitori potranno approfittarne per provare tutte le varianti di discesa con i bambini più piccoli o concedersi nel frattempo una lunga pausa per rifocillarsi senza la sensazione di perdersi qualcosa o di spendere un patrimonio. La spesa: 120 CHF per una famiglia di quattro persone, compreso pasto al ristorante a base di grandi varietà di pasta. Anche a Bivio, sul Klewenalp o sul Rossberg nella valle della Simmen, i prezzi per un pass giornaliero per una famiglia vanno dai 99 ai 130 CHF, e talvolta è incluso anche il pranzo nel rifugio sulle piste.

Lo snowboard è sparito! E adesso?

Il nuovo snowboard era il regalo di Natale tanto desiderato. Purtroppo dopo un breve ristoro nel rifugio sulle piste è sparito. Baloise assicurazione oggetti offre una copertura ottimale per casi del genere. È valida in tutto il mondo e protegge al meglio i vostri oggetti preferiti anche all’estero. 

Programma in caso di maltempo: biblioteca

A febbraio le giornate umide, fredde e nebbiose sono ancora frequenti. Fortunatamente in quasi tutte le località c’è una biblioteca con una sezione multimediale e di libri per bambini. Un modo conveniente per divertirsi: la tessera associativa per i bambini infatti, è spesso gratuita o costa solo pochi franchi all’anno. In compenso potete prendere in prestito non solo innumerevoli libri, ma anche giochi sonori (a volte anche scaricabili online), film e giochi di società, quasi gratuitamente. Nel mese di febbraio fate un giro in biblioteca con la famiglia! Si divertiranno non solo i più piccoli, ma anche mamma e papà! Garantito!

Economia domestica: programmare significa risparmiare

Nel tempo libero o nella vita di tutti i giorni, il risparmio inizia in testa. Chi pensa e pianifica, spende decisamente meno. Fare spesa ogni giorno ad esempio è un’inutile perdita di tempo e di denaro. Un rimedio efficace al riguardo è la programmazione settimanale del menù. Programmate cosa cucinare durante la settimana e stilate una lista della spesa dettagliata. Annotate cosa vi serve per ogni singolo pasto. Suddividendo la lista della spesa in diverse categorie (frutta e verdura, latticini, bevande, carne e affettati ecc.) la spesa settimanale sarà ancora più rapida. Attenetevi a queste tre regole.

  • Acquistare solo ciò che è sulla lista.
  • Non fare mai la spesa quando si ha fame.
  • Se possibile fare la spesa senza i bambini.

Provate a seguire queste regole per un mese: vedrete quanto conviene!

Cucinare cibi freschi

Che sia per la pappa del bambino o per uno spuntino, cucinare è sempre più economico che acquistare cibi pronti. Per non impiegarci troppo tempo, si possono cucinare più porzioni in una volta e poi congelarle. La frutta e la verdura a pezzetti in un contenitore di plastica sono certamente più economiche dei preparati pronti in confezioni spremibili e delle barrette di frutta. E per chi non vuole rinunciare alla confezione spremibile, esistono anche sacchetti riutilizzabili, che potete riempire con yogurt o frutta frullata.

Viva gli avanzi

Bucce di patate, gambi di broccoli, fette di pomodoro... molti presunti rifiuti di cucina finiscono nella spazzatura. Ma chi riutilizza abilmente gli avanzi, risparmia denaro e riduce i rifiuti domestici. Ad esempio cuocendo in forno bucce di patate e carote per uno snack croccante e sfizioso, preparando delle cotolette vegetali con i gambi dei broccoli oppure usando le fette di pomodoro per passate o salse. Anche il pane vecchio o raffermo non è mai da buttare. È possibile farlo rinvenire o riutilizzato in varie preparazioni sotto forma di pangrattato. Inoltre il pane bianco avanzato può essere usato per preparare toast alla francese, un dessert delizioso e irresistibile per grandi e piccini!

I veri risparmiatori pagano in contanti

I contanti sono ingombranti, scomodi e poco pratici? Non proprio! I contanti sono soprattutto un efficace strumento di risparmio, fin dal ritiro al bancomat. Appena si preleva il denaro si ha la sensazione di spendere. Dopo tutto si sa... una volta che i soldi sono in tasca, è molto più facile spenderli. Meglio pensarci due volte, se prelevare davvero 150 CHF invece di 100. 

Riprendere il controllo

Il grande vantaggio dei contanti rispetto alla carta: si vede che diminuiscono. Eppure stamattina avevo ancora una banconota da cinquanta. Perché ora nel portafoglio ne ho solo una da dieci e pochi spiccioli? Imponendoci di usare i contanti percepiamo come il denaro ci scivoli letteralmente tra le dita. E questo fa un po’ male. Questa sensazione di sofferenza non si prova usando la carta, perché rimane sempre la stessa, che si spenda poco o tanto. La peggior forma di autoinganno è dirsi che sul conto ci sono soldi a sufficienza. Pagare in contanti significa mantenere il controllo. Significa anche evitare gli attacchi di shopping online. Ve ne renderete conto: più il metodo di pagamento è complicato, meno sarete invogliati a comprare.

i vostro eventuale interesse:

Rivista
Ha delle domande? Top