Pagamenti e risparmio

Consigli per risparmiare in vacanza

Come ottenere il massimo dal budget per le vacanze

Quando si parte per le vacanze di solito si è già pagato gran parte dei costi in anticipo: il volo o il viaggio di andata sono stati saldati, l’alloggio è prenotato. Spesso rimangono solo le spese sul posto. Se si dispone di un budget limitato per le vacanze, è comprensibile che lo si voglia sfruttare senza sprechi. Spesso in vacanza si tende a spendere più del solito e si è meno attenti al risparmio. Ma seguendo alcuni consigli si possono evitare alcuni errori e tagliare notevolmente le spese.

Smartphone: uso oculato all’estero

Il miglior consiglio per risparmiare sull’uso del cellulare è quello di fare una disintossicazione digitale e godersi le vacanze indisturbati: basta spegnere il cellulare, lasciarlo nella camera d’albergo (attenzione, preferibilmente in una cassaforte) o utilizzare solo la WLAN di hotel, ristoranti e luoghi pubblici. Se si aspetta una telefonata ci si può far chiamare in hotel, perché all’estero si paga anche per le chiamate ricevute. Ricordate di disattivare la Combox prima delle vacanze. I messaggi registrati sulla segreteria possono costarvi caro anche se non li ascoltate.

Telefonate a parte, è soprattutto il roaming dati all’estero a comportare costi molto elevati. Quindi, se non volete fare a meno della navigazione dal cellulare, è consigliabile acquistare un pacchetto dati. Tenete presente che volumi di dati maggiori sono più convenienti rispetto all’acquisto frequente di pacchetti più piccoli. Cercate quindi di stimare realisticamente le vostre esigenze di navigazione. Seguendo queste regole riuscirete a fare un uso più efficiente del vostro volume di dati, risparmiando denaro.

  1. Disattivate i dati mobili delle applicazioni non rilevanti. La maggior parte delle app consuma dati anche in background senza che ve ne accorgiate.
  2. Se durante le vacanze desiderate utilizzare applicazioni di navigazione come Google Maps, potete scaricare e salvare in anticipo le mappe dei luoghi che desiderate visitare. Potrete così utilizzarle anche offline.
  3. Lo stesso vale per i servizi di streaming come Spotify o Netflix: scaricate episodi, film e brani musicali prima di partire. Memorizzati nella modalità offline, possono essere guardati e ascoltati senza connessione a Internet.

Visite gratuite

Visitare attrazioni come musei e altri luoghi d’interesse può costare caro. Ma facendo qualche ricerca prima di partire troverete anche attività gratuite. Consultate il calendario degli eventi della vostra destinazione. Se siete fortunati troverete un concerto con ingresso libero o una visita guidata gratuita. Al museo gratis? Anche questo è possibile! In molte città, l’ingresso è gratuito in determinati giorni, ad esempio la prima domenica di ogni mese. Anche i pass per città e musei, disponibili soprattutto nelle grandi metropoli, sono un’utile soluzione per risparmiare. Questi pass permettono di entrare in molti musei, monumenti e luoghi d’interesse saltando la fila. Inoltre, spesso danno diritto a sconti nei negozi di souvenir selezionati.

A volte sono così tanti i monumenti da vedere che si perdono di vista le attrazioni naturali. Una passeggiata nel parco o una visita a laghi e cascate sono attività ideali gratuite da non mancare.

Spartipps für die Ferien

Mangiare a prezzi convenienti

In vacanza, i pasti sono una voce consistente del budget. Se anziché in hotel pernottate in una casa vacanza, in un appartamento o in un B&B con cucina attrezzata potete risparmiare considerevolmente. Al mercato locale non solo troverete i prodotti più freschi, ma di solito potrete anche scoprire le specialità locali e intrattenervi con la gente del posto.

Se volete concedervi un pasto al ristorante, andateci a pranzo. I ristoranti di tante località propongono per il pranzo menu solitamente molto meno costosi rispetto alla cena, con un buon rapporto prezzo-prestazioni. È una soluzione ideale se volete provare un particolare ristorante gourmet senza azzerare il budget per le vacanze.

Insieme al cibo, anche le bevande sono una notevole voce di costo durante le vacanze. La prossima volta, invece di sedervi in un bar alla moda, acquistate snack e bevande al supermercato e gustateli godendovi il tramonto in spiaggia: un’alternativa semplice, romantica e molto economica.

Le spese in vacanza tra amici

Viaggiando con gli amici o con famiglie amiche si pone il problema della gestione delle spese comuni: a volte il conto lo paga una persona, la volta successiva una persona diversa e alla fine non ci si raccapezza più. Ma esistono delle app che possono aiutarvi a tenere i conti sotto controllo. Come Splitwise, ideale se viaggiate con più persone. Basta creare un gruppo con tutti i componenti e inserire ogni cifra spesa da ciascuno. Alla fine l’app calcola quanto ciascuno deve agli altri, in modo corretto, semplice e anche conveniente, perché l’app è più precisa rispetto al conteggio fai-da-te.

Stabilire le priorità e mantenere il controllo sulle spese

Vale la pena annotare le spese giornaliere e tenere d’occhio il proprio budget per le vacanze. È importante definire quali sono le proprie priorità personali. Alcuni preferiscono spendere nei ristoranti, altri scelgono di fare la spesa e cucinare per approfittare invece delle varie attività.

Pagamenti e risparmio

Di vostro eventuale interesse:

Rivista
Ha delle domande? Top