Previdenza e patrimonio

Come funziona la consulenza patrimoniale: un autotest

Le mia esperienza con il consulente finanziario

Alla ricerca del mio «Io finanziario»

Chi sono? Una domanda che sicuramente ci poniamo varie volte nella vita. Nel colloquio di consulenza presso la Baloise Bank SoBa deve però emergere un lato di me particolare: quello finanziario. L’obiettivo è delineare un ritratto completo della mia personalità finanziaria e del mio profilo d'investimento. La premessa è promettente e costituisce una parte importante della consulenza patrimoniale. Io sono pronto, cominciamo pure! 

Il signor Küssenberger, il mio Wealth Manager
La luce si attenua; davanti a me un grande schermo. Ho la sensazione di assistere a una proiezione cinematografica privata. Ma il mio consulente patrimoniale, il signor Küssenberger, mi spiega tutto. Oggi vuole capire insieme a me che tipo di investitore sono e quali sono le strategie di investimento più adatte a me. Per farlo, la Baloise Bank SoBa ha sviluppato un processo di consulenza unico nel suo genere. Si chiama «Baloise Investment Advice», detto BIA per brevità. Il BIA è un tool digitale interattivo che passo dopo passo definisce la mia personalità finanziaria. 

Emerge il mio profilo d’investimento
Si inizia con la mia motivazione, in sostanza dal perché. Perché mai dovrei espormi al rischio di un investimento? Potrei benissimo lasciare i miei soldi su un conto di risparmio. Ma io ho aspirazioni più alte. Vorrei comprare una casa per le vacanze al sud e finanziare la formazione di mia figlia. Sull’interfaccia BIA vengono annotati i dati «abitazione di proprietà» e «formazione di familiari». Ora devo indicare il rendimento che mi aspetto. Con quale ricavo annuale posso ritenermi soddisfatto? Indico un ottimistico 8 %. La terza domanda riguarda invece l’orizzonte dell’investimento. Per quanto tempo voglio investire? Poniamo il cursore su cinque anni. Ed ecco che imparo la mia prima lezione.

Imparo cose nuove
Il primo ostacolo è superato, il mio profilo d’investimento è pronto. Il tool di consulenza mi classifica come prudente. Bene. Peccato però che questa etichetta mi dica poco e niente. Il signor Küssenberger mi fornisce il contesto per capire: la mia aspettativa di rendimento dell’8 %, estremamente ottimistica, si contrappone a una durata dell’investimento di appena cinque anni. Le due cose non si conciliano. In più, la mia propensione ad espormi ai rischi non è particolarmente spiccata. Imparo così la mia prima lezione di stamani: la durata dell’investimento e la propensione al rischio devono essere maggiori! Solo così si può ottenere un certo rendimento. 

Lo sapevate? Un’attenta osservazione rivela che spesso obiettivo d’investimento e strategia non coincidono.

Il mio profilo decisionale: analizzatore
Dopo questa prima illuminazione si va avanti. La seconda parte verte sul mio cosiddetto profilo decisionale. A tale scopo il BIA mi pone domande sulle mie conoscenze finanziarie e desidera saperne di più sulle mie esperienze con i prodotti finanziari. Inoltre devo valutare come gli accadimenti del mondo influenzano i mercati finanziari. Non mancano le domande sulle probabilità. Le domande hanno tutte uno scopo: tracciare il mio profilo decisionale. Il tool mi classifica come analizzatore. E imparo un’altra cosa.

Faccio errori nell’amministrazione del patrimonio. Ma quali?
Anche la scienza studia il comportamento delle persone con il denaro. È emerso che durante la pianificazione dell’investimento vengono compiuti alcuni errori tipici. Il BIA utilizza questi risultati per scoprire se anch’io cado nei tranelli o mi abbandono alle illusioni. Ovviamente la risposta è sì. Il mio errore più significativo: sono un credulone... mi fido eccessivamente delle previsioni. Ma è un difetto comune, come mi spiega il mio consulente patrimoniale: «In generale tendiamo a sopravvalutare l’andamento delle quotazioni, le notizie dei mass media e i consigli degli amici. Guadagni e perdite non si possono prevedere.» Ma c’è speranza. A quanto pare non cado tanto facilmente in altre trappole. Per esempio non seguo il gregge e non soffro neppure di eccessiva autostima. Due qualità che mi risulteranno utili per investire il mio denaro e per l’amministrazione del patrimonio.

Lo sapevate? Quando si prendono decisioni di investimento, il ruolo delle previsioni è spesso sopravvalutato.

I miei profili coincidono. Beh, quasi. 
Quante cose nuove! È il momento di fare un bilancio. Fino ad ora sono stati tracciati due profili di me: il mio profilo d’investimento e il mio profilo decisionale. Il BIA mi ha identificato come investitore prudente con un comportamento decisionale che può essere definito analizzatore. Il signor Küssenberger mi spiega cosa vuol dire l’interazione tra le due caratteristiche di prudente e analizzatore: è importante che i due profili coincidano per poter attuare i miei obiettivi d’investimento correttamente nel lungo periodo. 

Si passa all’attuazione
Per concludere, il signor Küssenberger mi spiega anche il rapporto tra opportunità di guadagno e rischio di perdita. Sulla base della mia personalità, il BIA valuta un livello basso sia per le mie opportunità di guadagno sia per il mio rischio di perdita. Il mio consulente finanziario mi mostra un’alternativa collocandomi in un rapporto rischio-rendimento medio. Ai fini dell’attuazione concreta significa che la mia soluzione d’investimento conterrebbe più strumenti simili alle azioni rispetto al previsto. Sarebbe però necessaria anche una durata maggiore dell’investimento, per compensare eventuali diminuzioni dei corsi. 

La sintesi della mia esperienza di consulenza
Lo ammetto, all’inizio ero piuttosto critico. Ma mi sono dovuto ricredere. Il BIA mantiene le promesse. I miei risultati sono plausibili così come i consigli d’investimento differenziati. È stata un’esperienza molto interessante. La mia impressione dopo la consulenza finanziaria: il BIA è indispensabile se si vuole ottenere di più dai propri soldi. Promozione  a pieni voti da parte mia. Ve lo raccomando senz'altro! Colgo l’occasione per ringraziare ancora il signor Küssenberger, il mio Wealth Manager, per l’ora e mezza di consulenza. 

Di vostro eventuale interesse:

Ha delle domande? Top