Previdenza e patrimonio

Controllo autunnale della casa e dell’appartamento

In autunno ciascun proprietario immobiliare dovrebbe verificare se la propria abitazione è pronta per la stagione fredda.

Riconoscimento tempestivo dei problemi

I proprietari immobiliari dovrebbero sfruttare l’autunno per effettuare alcuni controlli e accertarsi che la propria abitazione sia pronta per l’inverno. L’ideale sarebbe approfittare di una bella giornata prima del primo gelo per controllare l’abitazione sia all’interno che all’esterno. Tuttavia, mentre alcuni problemi possono essere risolti in completa autonomia, per altri è meglio rivolgersi a un esperto. Il controllo autunnale della casa è sempre utile dal punto di vista economico: infatti, la verifica tempestiva da parte di un’azienda specializzata è meno costosa di eventuali lavori di riparazione causati da un mancato riconoscimento dei problemi o dal loro rinvio.

Verifica dell’impianto di riscaldamento

Il controllo della casa inizia con l’impianto di riscaldamento, che dovrebbe essere sottoposto a manutenzione una volta all’anno prima della sua accensione. Ciò aumenta la durata di vita dell’impianto e consente di ottenere un risparmio anche sui costi di utilizzo. La verifica dev’essere tuttavia eseguita da uno specialista o da un’azienda specializzata di fiducia. I costi sono diversi in base al tipo di sistema: ad esempio, mentre la manutenzione dei sistemi di riscaldamento a pellet e a gasolio è più costosa rispetto a quella delle caldaie a condensazione alimentate a gas che bruciano quasi completamente senza residui, la manutenzione di una pompa di calore ha un costo medio. 

Hauscheck_Heizung

Tuttavia, con un po’ di abilità alcuni interventi possono essere compiuti anche da soli. Ad esempio questi includono il controllo del livello dell’acqua nella caldaia (consiglio: chiedete all’installatore di mostrarvi come si aggiunge l’acqua) o lo sfiato dei termosifoni. La presenza di aria nei radiatori è facilmente riconoscibile dal caratteristico fruscio o gorgoglio. Questa può essere eliminata con una semplice chiave per lo sfiato. Al termine non dimenticate di controllare il livello dell’acqua nella caldaia, poiché lo sfiato comporta sempre una piccola perdita.

Tubi e rubinetti dell’acqua

Per evitare danni causati dal ghiaccio, i tubi esposti in giardino non dovrebbero più trasportare acqua a partire da fine autunno. A questo scopo basta chiudere l’acqua dal rubinetto principale e aprire i rubinetti esterni. Eccezione: sono presenti rubinetti esterni antigelo e autodrenanti, che rendono superflua la procedura descritta. Se lo svuotamento annuale delle tubazioni esterne risulta troppo complesso, questi rubinetti possono essere installati anche in un secondo momento. 

Un’altra verifica da compiere è il controllo di eventuali perdite sia all’interno che all’esterno dell’abitazione. In un anno piccole perdite possono costare anche centinaia di franchi. Naturalmente non è sempre facile riconoscerle. Mentre i rubinetti che gocciolano in bagno e in cucina attirano immediatamente l’attenzione, le perdite che riguardano la distribuzione dell’acqua nel locale caldaia vengono spesso trascurate. Soprattutto negli immobili più datati non è possibile escludere completamente la possibilità di danni causati dall’impianto idrico. Molto probabilmente, dopo 30-50 anni, la vostra abitazione sarà soggetta a questo tipo di danni. Ecco perché i danni causati dagli impianti idrici sono piuttosto frequenti e ogni anno causano costi molto più elevati rispetto, ad esempio, ai danni da incendio. Tuttavia, l’assicurazione stabili può coprire questo rischio. 

Tetto e facciate

Hauscheck_Inhalt_Laub

Anche il tetto andrebbe controllato. Ma attenzione: lavorare sul tetto è pericoloso! nel dubbio è meglio affidarsi a uno specialista, come ad esempio un copritetto. Al contrario, la rimozione di foglie e muschio dalle grondaie non è difficile se si utilizza una scala stabile. Se i pluviali sono ostruiti, l’acqua in eccesso può danneggiare la facciata o causare lo scoppio delle tubazioni in caso di basse temperature. Durante l’ispezione delle grondaie è inoltre consigliabile controllare le tegole e le eventuali installazioni esistenti, come ad esempio i moduli fotovoltaici o solari. Sono presenti danni? In tal caso, anziché intraprendere avventurose escursioni sul tetto, è preferibile rivolgersi a un’azienda specializzata. Sulla facciata occorre controllare che non siano presenti fessure né danni alla muratura. Eventuali piccole crepe possono essere riparate da soli. Se non si interviene, l’intonaco può staccarsi a causa dell’umidità e del gelo o il materiale isolante può bagnarsi.

Infissi

Le cisterne per la raccolta dell’acqua piovana devono essere assolutamente svuotate prima dell’inverno, altrimenti possono rovinarsi a causa del volume aumentato del ghiaccio. È consigliabile capovolgere tali cisterne o utilizzare coperchi per evitare che si riempiano in caso di pioggia o neve. Proteggete le piante più sensibili in giardino, come le palme, con una copertura. Le piante in vaso possono essere invece messe al riparo dal gelo in un ambiente interno.

Eseguendo ogni anno il controllo autunnale di casa, appartamento e giardino si può attendere con tranquillità l’arrivo del freddo e del maltempo tipici della stagione invernale.

Esterno

Le cisterne per la raccolta dell’acqua piovana devono essere assolutamente svuotate prima dell’inverno, altrimenti possono rovinarsi a causa del volume aumentato del ghiaccio. È consigliabile capovolgere tali cisterne o utilizzare coperchi per evitare che si riempiano in caso di pioggia o neve. Proteggete le piante più sensibili in giardino, come le palme, con una copertura. Le piante in vaso possono essere invece messe al riparo dal gelo in un ambiente interno.

Eseguendo ogni anno il controllo autunnale di casa, appartamento e giardino si può attendere con tranquillità l’arrivo del freddo e del maltempo tipici della stagione invernale.

Di vostro eventuale interesse:

Ha delle domande? Top