Previdenza e patrimonio

La previdenza è donna

Previdenza e patrimonio


La previdenza è donna

Provvedete per tempo al futuro in base alle vostre esigenze.

A tutt’oggi le finanze e la previdenza sono “cose da uomini” in Svizzera. Il gender pension gap è ancora una realtà: le donne ricevono un terzo di rendita in meno rispetto agli uomini. È tempo che le donne si occupino della propria previdenza.

Il problema della previdenza

Donne e previdenza: una combinazione problematica. Almeno a guardare i fatti: le donne in Svizzera si occupano solo malvolentieri e tardi della propria previdenza. Inoltre, hanno meno conoscenze riguardo alle finanze e alla previdenza rispetto agli uomini. Alla luce del gender pension gap si tratta, invece, di una questione importantissima: le donne svizzere ricevono il 37 percento di rendita in meno degli uomini. Le donne dovrebbero quindi occuparsi della propria previdenza, meglio oggi che domani. Le opzioni sono molteplici.

Il modello di lavoro a tempo parziale non è conforme al sistema

La maggior parte della donne in Svizzera lavora part-time. Poche sanno, però, che proprio questo modello può comportare grossi rischi finanziari per il futuro. Una cosa comunque è certa: la nostra previdenza per la vecchiaia non è concepita per il lavoro part-time. Il lavoro domestico e di cura non viene considerato. Solo il lavoro retribuito confluisce nella rendita. Per le donne che non lavorano o lavorano part-time, si creano lacune nella previdenza. La cosa peggiore? Con ogni anno, il divario pensionistico aumenta.

Vorsorge und Frauen
Tra i 25 e i 34 anni il contributo nella cassa pensioni ammonta appena al 7 % del reddito assicurato; tra i 45 e i 54 già al 10 %. Tra i 55 e i 64/65 anni viene versato il 18 % nella cassa pensioni, di cui almeno il 50 % dal datore di lavoro. Se dopo i 34 anni mancano contributi importanti, non mancheranno solo questi, ma anche i relativi interessi composti. Ciò porta a cospicue lacune previdenziali.

La previdenza come priorità

Lavoratrici, a tempo pieno o parziale, giovani madri, viaggiatrici a spasso per il mondo, imprenditrici in proprio: ogni donna dovrebbe occuparsi della propria previdenza – meglio oggi che domani. Che optiate per una soluzione con la banca o l’assicurazione, per un investimento in titoli o meno, per il pilastro 3° o 3b, gioca un ruolo secondario. L’importante è provvedere al futuro. Ogni situazione è a sé stante e non esiste un’unica soluzione. Quello che è sicuramente sbagliato è aspettare. Fate oggi stesso il primo passo e prendete in mano la vostra previdenza. I nostri consulenti vi sostengono e vi accompagnano passo dopo passo.

Previdenza e Finanza in rosa:

Facciamo il primo passo insieme oggi. Nel replay del nostro evento digitale, i nostri specialisti presenteranno importanti informazioni sulla tua pensione e sulle tue finanze. Con l'aiuto di esempi concreti, avremo l'opportunità di vedere e capire insieme quali sono le sfide finanziarie più frequenti nel percorso di vita delle donne.

Qual è la vostra situazione previdenziale?

Occupatevi fin d’ora della vostra previdenza: noi vi aiuteremo.
Con una consulenza personale e senza impegno.

Di vostro eventuale interesse

Rivista
Top