Previdenza e patrimonio

Guida | Trasmettere in eredità o regalare?

Guida |
Trasmettere in eredità o regalare?

Così la vostra eredità viene divisa secondo i vostri desideri

Eredità, donazione e anticipo sull’eredità: non è facile pianificare la successione. Qui scoprirete come trasferire il vostro patrimonio, che siano immobili, contanti o gioielli, secondo i vostri desideri e qual è la variante più adatta.  

Pianificare per tempo e dividere l’eredità

Per questioni che riguardano l’eredità, è facile che si finisca per litigare. In questa guida vi illustriamo la successione legale e in che modo, con un contratto successorio, un contratto di donazione o con l’anticipo sull’eredità, potete pianificare in anticipo e su base individuale la vostra successione. Affinché in famiglia continui a regnare la pace.

L’essenziale in breve

  • La successione legale disciplina l’asse ereditario secondo il grado di parentela.
  • Con un contratto successorio potete trasmettere in eredità il patrimonio proprio secondo i vostri desideri.
  • Un contratto di donazione o un anticipo sull’eredità vi permettono invece di trasferire il patrimonio in vita.
  • Nel momento in cui andate a stilare un contratto che regoli la successione, un avvocato specializzato in diritto successorio potrà assicurarne la validità.

Fatti interessanti su trasmissione in eredità e donazioni

  • In Svizzera ogni anno vengono lasciati in eredità circa CHF 63 mrd.
  • Circa 2/3 della popolazione svizzera riceve un’eredità.
  • Negli ultimi 20 anni le eredità sono approssimativamente raddoppiate.

(Fonti: SRF)

La situazione giuridica

Se al momento del decesso non è presente né un testamento né un contratto successorio, l’eredità viene divisa tra gli eredi in base alla successione legale. Vi sono persone che hanno diritto a una determinata parte dell’eredità, la cosiddetta porzione legittima: il coniuge ovvero il partner convivente registrato, i figli e i genitori. L’influenza, possibile in misura limitata, nella successione legale può portare a far sì che la vostra eredità non venga distribuita secondo i vostri desideri.

Da quando ho definito un chiaro budget per la mia pensione, sono molto più tranquillo e ho più tempo da dedicare al ruolo di allenatore Juniores.
Stefan Ganzoni
Addetto all’impiantistica per edifici prepensionato
Ecco come abbiamo aiutato Stefan Ganzoni

Contratto successorio

Con un contratto successorio potete, in forza di disposizioni a causa di morte, adottare misure e prendere decisioni sul vostro patrimonio. Tale contratto viene stipulato sempre tra il testatore e almeno un’altra parte contraente ed è caratterizzato da un elevato effetto vincolante. Il contratto successorio richiede la forma autentica e le disposizioni nello stesso non possono essere revocate unilateralmente, ad esempio dal testatore. Per questo è importante che tutte le parti coinvolte siano d’accordo al 100 % con il contenuto del contratto. Solo in questo modo è possibile evitare controversie in materia di successione.

Quando è opportuno stipulare un contratto successorio?

Un contratto successorio è utile in determinate condizioni e situazioni. Siete una coppia e volete nominarvi reciprocamente quale erede unico? Allora è utile stipulare un contratto successorio, visto che in tal caso i figli possono rinunciare al loro diritto alla porzione legittima. Si deve tuttavia tener conto del fatto che le persone interessate devono approvare la rinuncia alla porzione legittima e che, di solito, in cambio ricevono un’indennità. Un altro esempio è se volete garantire contrattualmente a vostro figlio un’eredità in sostituzione di prestazioni anticipate in vita. Una prestazione anticipata può essere ad esempio la cura e l’assistenza nel periodo della vecchiaia. Anche se avete un’azienda e volete affidarla a una determinata persona o a più persone, il contratto successorio è una variante utile, visto che permette di disciplinare scrupolosamente la complessità di una successione aziendale.

Contratto di donazione

Il contratto di donazione è un’alternativa al contratto successorio. Una donazione è un’elargizione volontaria di denaro o di valori patrimoniali di una persona in vita a un’altra persona, senza una relativa controprestazione. Un contratto di donazione può pertanto riguardare la trasmissione di auto, case, immobili, patrimonio in forma monetaria ecc. Se una promessa di donazione è alla base della vostra elargizione, per il relativo contratto serve obbligatoriamente l’atto notarile.

Quando è opportuno stipulare un contratto di donazione?

Un contratto di donazione è utile se volete donare in vita oggetti preziosi, ad esempio gioielli costosi, un’elevata somma in contanti o un immobile. Soprattutto in caso di cessione di un’abitazione di proprietà, una donazione può fornirvi dei vantaggi, visto che in tal modo potete evitare le imposte, in parte elevate, di un’eredità. Con la donazione l’immobile e l’eventuale incremento di valore appartengono infatti al patrimonio del beneficiario e, per questo, in seguito non è prevista una tassazione con un’eventuale imposta sulle successioni. Per far sì che il contratto di donazione convenga, è però fondamentale che abbiate una copertura finanziaria per il resto della vostra vita.

Anticipo sull’eredità

L’anticipo sull’eredità è una speciale forma di donazione, che vi offre anche la possibilità di trasmettere il vostro patrimonio in vita. La differenza principale rispetto alla donazione è che nell’anticipo sull’eredità sussiste un obbligo di compensazione. Ciò significa che la persona che riceve il valore patrimoniale sotto forma di anticipo sull’eredità deve computarlo alla sua porzione ereditaria futura. In caso di successione a questa persona spetta quindi di meno.

Quando è opportuno optare per un anticipo sull’eredità?

Un anticipo sull’eredità è un’opzione interessante in particolare in caso di trasferimento del patrimonio tra genitori e figli e presenta vantaggi sia per voi che per i vostri discendenti. In qualità di genitore, potete infatti risparmiare, perché in tal modo si riduce il vostro patrimonio imponibile. E dato che la franchigia dell’imposta sulle successioni dei figli è molto elevata rispetto a quella dei genitori, è possibile che, visto che si è già usufruito dell’anticipo sull’eredità, in caso di successione questi non debbano pagare la relativa imposta: una situazione win-win per tutte le parti coinvolte.

Trasmettere in eredità o regalare?

La pianificazione successoria giusta non solo solleva tante domande, ma offre anche molte possibilità. Saremo lieti di fornirvi la nostra consulenza.
  • Come disciplino per tempo e correttamente la divisione ereditaria?
  • Come faccio a evitare dissapori, problemi e controversie?
  • Testamento? Contratto successorio? Donazione? O meglio un anticipo sull’eredità?

Avete altre domande?

Queste informazioni sono state utili?

Anche questo vi potrebbe interessare

Come possiamo aiutarti? Top