Veicoli e viaggi

Consigli per l’avventura in campeggio

Andare in campeggio è di moda; ora più che mai. Questo tipo di vacanza sostenibile garantisce libertà e avventura. Anche questa modalità di viaggio ha, tuttavia, degli aspetti a cui prestare attenzione. Per prepararvi al meglio al vostro viaggio e per farvi godere al massimo del tempo a disposizione, abbiamo preparato per voi qualche consiglio e suggerimento sul viaggio in camper o roulotte. Insomma, per una vacanza sicura e spensierata su quattro ruote.

Prima del viaggio

Licenza di condurre? Presa!

Per guidare queste case mobili, il conducente dev’essere in possesso del documento giusto. Se guidate un camper più pesante di 3’500 kg e fino a un massimo di 7’500 kg, dovete essere in possesso della licenza di condurre di categoria C1 o D. Per camper più leggeri di 3’500 kg basta avere la comune licenza di condurre per automobili di categoria B. Mentre per condurre una roulotte avete bisogno, in base al peso totale, della verifica del rimorchio ovvero della licenza di condurre di categoria E.

Caricare correttamente, viaggiare in sicurezza

Anche per il carico, esistono delle disposizioni. Il peso totale ammesso durante un viaggio con un camper ammonta, in regola, a 3’500 kg. In base all’equipaggiamento e a cosa trasportate, questo limite può essere raggiunto più velocemente di quanto pensiate. Per i viaggi in roulotte, invece, il peso totale ammesso varia in base al telaio e alla dimensione nonché alla configurazione del modello. Inoltre, in questo calcolo anche il carico esercitato sul gancio gioca un ruolo fondamentale. Con l’aiuto di una bilancia, è possibile misurare tale carico. Il nostro consiglio è quindi di utilizzarla per ottenere un traino stabile. In generale vale quanto segue: per viaggiare in sicurezza conviene posizionare i bagagli più pesanti nei vani inferiori e quelli più leggeri nei vani superiori, in modo tale che tutto rimanga ben fermo in caso di tante curve o cambi di velocità improvvisi.

Preparo il mio camper e ci metto...

Come caricare il camper lo sapete solo voi. Ciononostante, rimane la domanda di cosa portare in viaggio. La cosa migliore sarebbe preparare i bagagli all’insegna del motto “meno è meglio”. Naturalmente, è necessario portare i documenti personali come passaporto, carta di assicurazione, patente e carta di credito. Altrettanto importanti da avere nel camper sono il triangolo di emergenza, il kit di pronto soccorso, il giubbotto catarifrangente e l’estintore. Inoltre, sulla vostra lista non devono mancare gli utensili da outdoor, come coltellino, torcia, sedie da campeggio, coperte e candele, gli articoli per l’igiene e la salute, l’attrezzatura per la pioggia, un paio di pantaloni della tuta e il necessario per fare un bagno. Anche i dispositivi elettronici, come cellulari, laptop e navigatori, possono semplificare il viaggio, e della moneta potrebbe tornare utile in situazioni di emergenza. E per concludere la cosa più importante di tutte: buon umore e sete di avventura.

Chi ben pianifica è già a metà dell’opera

Anche se vi piace decidere all’ultimo momento, non fa mai male progettare il vostro viaggio con il camper, almeno a grandi linee. Soprattutto non dimenticate di mettere in conto del tempo per gli acquisti e altre attività. Questo vi risparmierà una buona dose di imprevisti e di stress. Eventualmente, potrebbe anche essere utile prenotare in anticipo il posto per il camper se ne avete in mente uno in particolare. Infatti, proprio durante l’alta stagione, i campeggi più belli e i posti migliori vanno a ruba. Inoltre, è meglio spezzare il viaggio in piccole tappe anziché percorrere lunghi tragitti tutti in una volta. Anche le pause sono importanti e nel mentre potrete ammirare la natura. A proposito di natura: scegliete delle destinazioni nelle vicinanze; l’ambiente vi ringrazierà poiché viaggiare nel proprio paese, senza spingersi troppo lontani, è il modo più sostenibile di far vacanza.

Durante il viaggio

Attenzione, attenzione e ancora attenzione!

Non sottovalutate le dimensioni di un camper. Queste, infatti, sono decisive in termini di possibilità di parcheggio e maneggevolezza, poiché è necessaria una maggior ampiezza della strada. Le curve devono essere prese larghe e a bassa velocità e bisogna calcolare un maggior spazio di frenata. Per fortuna, questi veicoli sono dotati di ampi specchietti retrovisori che vi garantiscono una buona visuale. Se siete in viaggio con un rimorchio, inoltre, in caso di forte vento, curve improvvise o velocità elevate, possono verificarsi fenomeni di rollio e potrebbe succedere che il rimorchio inizi ad oscillare. Questo pericolo è evitabile con i cosiddetti ammortizzatori antirollio.

Indipendenza è sinonimo di libertà e lavoro

Oggigiorno la grande maggioranza dei camper è autosufficiente. Il vantaggio sta nel poter utilizzare un parcheggio per camper senza dover necessariamente essere legati a un campeggio e ai suoi impianti doccia o alle sue prese elettriche. Poiché un camper è un veicolo e un appartamento in uno, è necessario prestare ancora più attenzione alla cura e alla manutenzione della vostra casa temporanea. Per questo, provvedete alla pulizia regolare di tutti i sistemi idrici nonché allo spurgo delle condutture e verificate sempre lo stato della batteria, della tanica di acqua dolce, dell’olio e del gas.

Ecco la base del galateo in campeggio

Il campeggio è sinonimo di libertà pura. Ma naturalmente, nemmeno qui è possibile far tutto ciò che si vuole. Anche in campeggio è necessario osservare gli orari di riposo, smaltire i rifiuti nelle stazioni apposite e tenere sempre i cani al guinzaglio. All’interno dei campeggi, i pedoni hanno sempre la precedenza. Pertanto, guidate a passo d’uomo. Per andare in bagno la mattina e la sera vale invece quanto segue: evitate di far aspettare gli altri stando a lungo sotto la doccia, soprattutto in alta stagione, e date sempre un’occhiata alla fila dietro di voi. Consigliamo di farsi la doccia per primi la mattina presto per essere certi di avere ancora dell’acqua calda. E non dimenticate: salutate i vostri compagni di campeggio. Ci si dà del tu.

Dopo le ferie in campeggio

Sognare ad occhi aperti per scacciare la nostalgia

Avete già nostalgia della vita su quattro ruote? Allora buttatevi a capofitto in un romanzo che parla di questo, seguite un blog vanlife o guardate un film su un road trip. O meglio ancora, pianificate già ora la vostra prossima vacanza in campeggio. Questo risveglierà in voi la voglia di fare e vi eviterà lo stress della pianificazione all’ultimo momento. Abbiamo proprio ciò che fa per voi…

Baloise + MyCamper = la vostra avventura

... MyCamper! La piattaforma si basa sul principio sostenibile della sharing economy e offre la più ampia gamma di camper e roulotte a noleggio della Svizzera, offerta da proprietari privati di camper. E l’aspetto migliore è che, grazie alla collaborazione con Baloise, gli utenti di MyCamper sono completamente assicurati, che siano locatari o locatori del veicolo da campeggio.

Assicurate il vostro camper

Per un viaggio sicuro e spensierato

Di vostro eventuale interesse

Rivista
Come possiamo aiutarti? Top