Veicoli e viaggi

Sport invernali? Sì, ma in sicurezza!

Tempo splendido, pendii luccicanti e quella sensazione unica di lanciarsi in uno slalom su una pista da sogno: una vera e propria emozione per gli appassionati di sport invernali. La scarica di adrenalina, però, non dove far finire la discesa a bordo di un elicottero della Rega. Con la giusta preparazione, la sicurezza e il divertimento sulla neve sono garantiti.

In forma sui pendii

Che sia con lo snowboard, lo slittino o gli sci, scivolare veloci sulla neve è sempre divertente. Pensare però di riuscirci senza alcuna preparazione fisica è sbagliato. Prima di lanciarvi sulla pista innevata, dovete quindi occuparvi delle vostre condizioni fisiche di base.

Prepararsi per tempo

Gli sport di resistenza come la corsa e la bicicletta sono l’ideale per prepararsi alla stagione invernale e raggiungere buone condizioni fisiche. In questo modo il divertimento sulla neve può durare molto di più e si evita di restare completamente senza fiato già dopo le prime curve.

Un pieno d’energia

skifahren

Oltre a cuore e ossigenazione è importante allenare anche forza e destrezza. Un buon livello di forza permette di reagire velocemente agli ostacoli e di cambiare spontaneamente direzione. Poiché negli sport su pista il lavoro maggiore è svolto da gambe e tronco, l’allenamento dovrebbe concentrarsi in particolare su questi gruppi muscolari. La silhouette scolpita che ne deriva è un effetto collaterale sicuramente gradito e in più si evitano i bruciori muscolari alle cosce.

Meno infortuni

Migliorare la tecnica

Chi scia bene, cade di meno ed evita tipiche lesioni come il pollice dello sciatore o la rottura dei legamenti. Per questo conviene affinare la tecnica. Con un maestro di sci esperto, imparate nuovi trucchi, migliorate la postura e correggete le cattive abitudini. Una rinfrescata guidata da professionisti può davvero fare miracoli.

Indossare l’equipaggiamento di protezione

I guanti da sci e snowboard muniti di rinforzi protettivi evitano stiramenti e fratture. Le protezioni per schiena e torace sono altri accorgimenti utili e per fortuna sono sempre più diffuse tra gli appassionati di sci di ogni età. Infine, il casco è praticamente irrinunciabile per gli sport sulla neve.

Un buon riscaldamento

Prima di lanciarsi nel divertimento di una discesa, meglio riscaldarsi per 10-15 minuti. I piegamenti sulle ginocchia, dei brevi scatti con indosso gli scarponi da sci e i jumping jack sono particolarmente utili se durante la risalita con l’impianto ci si è raffreddati molto. Del resto, tre quarti di una giornata sugli sci si perdono facendo code, risalendo con gli impianti, allacciando e montando gli scarponi o facendo delle pause. Per questo, tour su sci e snowboard con salita attiva e meritata discesa lontano dalle masse sono un’alternativa stimolante, se non fosse per il rischio valanghe.

Pericolo di valanga!

Attenzione alla neve polverosa

lawinengefahr-schild

Per molti sciare su metri di neve polverosa è il massimo del piacere. Tuttavia, fuori dalle piste aumentano i rischi, in particolare quello delle valanghe. Frequentare un corso sulle valanghe è dunque indispensabile. Allo stesso modo è importante informarsi con i bollettini meteo locali, studiare la zona e consultare esperti del posto, ad esempio i maestri di sci. In caso di minimo dubbio, meglio annullare l’avventura offroad. Gli infortuni dovuti alle valanghe, infatti, sono causati perlopiù da una combinazione di sopravvalutazione di sé stessi ed eccessiva propensione al rischio.

White Risk – L’app sulle valanghe
Con l’app «White Risk», l’istituto per lo studio della neve e delle valanghe ha sviluppato uno strumento di prevenzione interattivo. Oltre a fornire numerose informazioni di base e notizie relative alle valanghe, l’app permette di pianificare i propri tour via smartphone.

L’après-ski? Meglio a valle

Non sciate mai ubriachi

Jagertee o Kaffee Lutz: per molti appassionati di sci, il principale ingrediente di un après-ski divertente è l'alcol. Purtroppo, le conseguenze non si limitano alle cantate in compagnia e ai vivaci balletti sotto braccio. Secondo uno studio del British Journal of Sports Medicine più del 20 % degli incidenti sulle piste è riconducibile agli effetti dell’alcol. Fatta questa premessa, per il bicchiere della staffa è meglio scegliere la sicurezza della valle.

Meglio andare sul sicuro

Assicurare l’attrezzatura

L’attrezzatura da sci o snowboard nuova di zecca costa un bel po’, proprio come la videocamera GoPro che usate per filmare le vostre prodezze sulla neve. Se qualcosa si rompe o viene rubato, l’idillio sulle nevi alpine si trasforma in un incubo. Con un’assicurazione oggetti, potete assicurare la vostra attrezzatura e videocamera da 2 a 92 giorni e godervi così in tutta sicurezza la vostra settimana bianca e le uscite sugli sci.

Con la giusta preparazione e la copertura assicurativa adeguata, il divertimento sulla neve è sicuramente garantito.
 

Assicurazione oggetti

Assicurate la vostra attrezzatura da sci o snowboard con una durata flessibile da 2 a 92 giorni

Di vostro eventuale interesse

Rivista
Come possiamo aiutarti? Top