00800 24 800 800 DE EN FR IT FAQ | Le risposte alle vostre domande Trovare consulente e ubicazioni Condizioni della banca Blog Jobs Esclusive offerte partner Notifica di sinistro Attestato di assicurazione Officine partner Modificare l'indirizzo younGo - per tutti gli under 30 Assicurazione auto Assicurazione mobilia domestica Investimenti & previdenza
Servizio clientela
24h Hotline 00800 24 800 800
Dall'estero: +41 58 285 28 28
Contatto e servizi
myBaloise E-Banking Link öffnet in einem neuen Tab Il mio conto E-Banking Link öffnet in einem neuen Tab Logout
Finance4Women Work Life Blending: il nuovo modo di lavorare spiegato con semplicità

La fusione tra vita professionale e privata

Abbonati alla newsletter
10 febbraio 2023 Lavoro, con esperienza
Una volta si parlava di Work Life Balance. Oggi si parla di Work Life Blending. I confini tra lavoro e vita privata sono diventati più labili. Sei più libero e flessibile nel lavoro, ma devi anche fare qualche rinuncia nella vita privata. Potenziali, pericoli e consigli per questa nuova tendenza.

Se non ami lavorare, non continuare a leggere. Perché qui si parla di un modello lavorativo che ha un futuro, un modello con il quale la vita professionale e quella privata si intrecciano sempre di più. Questo concetto ha un nome: Work Life Blending, detto anche «New Work» o mondo del lavoro 4.0. Ovviamente non è attuabile per tutte le professioni, ad esempio non lo è nella sanità o nel commercio al dettaglio. Ma in molti casi è un modello che ha dei vantaggi sia per te che per il tuo datore di lavoro. E ha anche degli svantaggi. Scopri tutti i dettagli di questo nuovo tipo di organizzazione lavorativa, quali sono i suoi lati positivi e dove si celano i pericoli. Infine trovi anche dei consigli pratici.

Cos’è esattamente il Work Life Blending?

Iniziamo con la definizione. Work Life Blending significa che la vita lavorativa e quella privata si fondono (“to blend” in inglese = mescolarsi, fondersi). Le transizioni fra le due aree sono fluide. Non ci sono confini fissi tra il mondo del lavoro da un lato e il tempo libero, la vita sociale e lo svago dall’altro.

Differenza rispetto al Work Life Balance

Mentre Work Life Blending significa fondere lavoro e tempo libero, Work Life Balance indica l’esatto contrario, cioè una netta separazione fra le due aree.

Balance vs. Blending

 

Work Life Balance

 

Work Life Blending

Chiara separazione tra lavoro e vita privata

Fondere il lavoro e la vita privata

Lavoro e tempo libero sono due ambiti di vita separati

Manca una distinzione netta tra i due ambiti

Equilibrio tra i due ambiti

Il confine tra vita professionale e privata è fluido

Work Life Blending nella pratica

In termini concreti, il Work Life Blending consiste nell’occuparsi di faccende private durante l’orario di lavoro. Ad esempio, prendi un appuntamento con un’autofficina oppure vai dal dentista durante l’orario di lavoro senza dover raccontare una bugia o avere la coscienza sporca. Questo è un lato della medaglia. L’altro è che devi essere disposto a occuparti di questioni di lavoro anche nel tempo libero. Cosa significa questo concretamente? Mettere in conto di fare riunioni importanti nei tuoi giorni liberi. O ricevere una chiamata del capo mentre ti stai godendo le vacanze in spiaggia. E anche rispondere alle e-mail la sera da casa diventa la norma.

«In sintesi significa che hai più libertà e flessibilità nel gestire il tuo lavoro e i relativi orari. Ma devi essere disponibile a occuparti di cose importanti anche al di fuori dei tradizionali orari lavorativi.»

Il Work Life Blending è già una realtà

Spesso lo si considera uno scenario del futuro, ma in realtà ha già fatto il suo ingresso nel mondo del lavoro. La digitalizzazione ha aperto la strada al Work Life Blending. Con il cellulare, i dispositivi mobili e altri strumenti comunemente usati per comunicare e collaborare ovunque ci si trova, siamo ormai abituati a rispondere alle e-mail di lavoro mentre andiamo in ufficio e a partecipare a chat private mentre siamo in azienda. La pandemia di coronavirus è stata senza dubbio decisiva in tal senso: ha introdotto l’home office su larga scala e di conseguenza ha portato avanti la fusione tra vita professionale e privata anche dal punto di vista degli spazi. Home office, infatti, non significa altro che lavorare nelle proprie stanze private.

Cosa ti offre il Work Life Blending?

Poter andare dal parrucchiere mentre si lavora e non avere degli orari fissi di presenza è sicuramente piacevole. Ma il Work Life Blending ha anche dei vantaggi molto più importanti.

Orari di lavoro flessibili

A prescindere dal fatto che puoi andare a un appuntamento privato durante l’orario di lavoro, hai la libertà di lavorare in modo più autonomo e orientato ai risultati. Puoi lavorare più o meno a lungo a seconda delle scadenze e delle attività da svolgere. Restare seduti in ufficio con le mani in mano è ormai un ricordo del passato. E non devi nemmeno più sacrificare dei giorni di ferie per le tue faccende private.

Maggiore produttività

Potendo organizzare il tempo con più libertà, puoi scegliere esattamente le ore in cui sei più produttivo. Puoi lavorare in modo più mirato agli obiettivi. Sarà sicuramente una gioia anche per il tuo datore di lavoro. Sotto questo aspetto abbiamo quindi una situazione vantaggiosa per tutti.

Più motivazione

lavorare con una maggiore autonomia è di solito anche più piacevole, ci si sente più motivati e in genere anche più soddisfatti della propria situazione professionale. E i collaboratori soddisfatti apprezzano anche i loro superiori

Conciliazione fra lavoro e vita privata

Con orari lavorativi flessibili puoi conciliare meglio lavoro e famiglia. Puoi andare a prendere i bambini all’asilo e in compenso svolgere le attività d’ufficio la sera in home office. La maggiore flessibilità ti permette di adempiere meglio agli impegni privati.

Quali sono i contro del Work Life Blending?

La fusione tra vita professionale e privata ha senza dubbio dei vantaggi importanti sia per i collaboratori che per i datori di lavoro. C’è però anche chi critica questo modello e ne indica i pericoli.

Ore straordinarie

Una delle critiche sollevate più di frequente nei confronti del mondo del lavoro 4.0 è il pericolo di un’espansione incontrollata delle attività lavorative a discapito dei dipendenti. Lo spostamento in home office e la maggiore accessibilità anche al di fuori dei normali orari di lavoro possono facilmente sfociare in straordinari non retribuiti, dal momento che queste ore difficilmente vengono documentate.

Rinunce nella vita privata

Quando viene meno la separazione fra lavoro e tempo libero, la vita privata può risentirne. Se la sera a casa lavori abitualmente al PC, finisci per trascurare il partner, gli amici o i compagni di sport. Dovresti essere consapevole del fatto che aspettative troppo elevate in termini di risultati possono portare all’autosfruttamento.

Ripercussioni sulla salute

Se si è sempre raggiungibili, diventa difficile o impossibile staccare. Questo può causare non solo stress e agitazione interiore, ma talvolta anche disturbi del sonno e dell’alimentazione, difficoltà di concentrazione, esaurimento e gravi problemi psichici.

A cosa devo fare attenzione per quanto riguarda il Work Life Blending?

Affinché tu possa trarre vantaggio dai lati positivi del New Work senza cadere nelle sue trappole più o meno pericolose, abbiamo alcuni consigli per te. In questo modo potrai gestire i nuovi modelli del New Work nel migliore dei modi.

Limiti

Si può sempre lavorare un po’ di più, elaborare una nuova idea, migliorare ancora qualcosa. Ma per il proprio benessere fisico e psichico è importante porsi dei limiti e staccare consapevolmente dal lavoro e dall’ambiente lavorativo.

Mentalità

Devi avere una certa apertura per abbandonare le rigide regole dell’orario lavorativo e cambiare mentalità. Ad esempio, non devi scusarti o sentirti a disagio se sbrighi una faccenda privata durante il lavoro.

Autodisciplina

È importante registrare tutto ciò che fai in modo da poter esigere la giusta quantità di tempo libero a compensazione. Non si tratta solo di documentare le attività svolte: è opportuno anche chiedersi se un certo incarico deve essere portato a termine proprio la sera stessa o se va bene anche il giorno dopo.

Spegnere i dispositivi usati per lavoro

Un lavoratore deve concedersi una quantità sufficiente di pause, che sono importanti per ricaricare sia il corpo che la mente. Il modo più semplice ed efficace consiste nello spegnere i dispositivi quando si è a casa o in vacanza. Esistono degli strumenti specifici che a orari fissi ti disconnettono automaticamente dal tuo account o da determinate applicazioni.

Consapevolezza

Se improvvisamente ti accorgi di pensare sempre agli incarichi che devi svolgere e di non riuscire a staccare, devi fare qualcosa per porre rimedio. Il training autogeno e la meditazione possono essere utili. Esistono tanti corsi per entrambi. Ci sono anche numerose app per smartphone che ti aiutano a staccare.

Tenere seriamente in considerazione la vita privata

Il lavoro lo si prende sul serio. Lo stesso si dovrebbe fare con la vita privata. Un appuntamento personale è importante quanto una riunione con un cliente in azienda. Questo dovrebbe essere il tuo atteggiamento di base.

Comunicare apertamente

Quando si pratica il Work Life Blending va da sé che si devono usare degli strumenti efficienti per registrare le ore di lavoro. Serve comunque anche l’appoggio del datore di lavoro. Ad esempio, si dovrebbe prevedere il diritto a non essere raggiungibili e a organizzare autonomamente il lavoro, così come l’obbligo di prendersi delle pause dalle attività lavorative. Ed è importante anche avere una comunicazione aperta e trasparente con i superiori e i colleghi. Se non riesci a gestire la modalità di lavoro flessibile, devi poter dire che è troppo per te senza sentirti in colpa.

La nostra newsletter ti aiuta a capire le tue finanze Occupati tu stesso del tuo denaro, con piacere e know-how
Periodo sabbatico: prenditi una pausa dal lavoro Se il Work Life Blending non fa per te
Bentornato/a!

Da qui torni direttamente all’offerta o al calcolo del prezzo.

Torna all’offerta

oppure

Calcola di nuovo
Bentornato/a!

Da qui torni direttamente all’offerta o al calcolo del prezzo.

Torna all’offerta

oppure

Calcola di nuovo
Bentornato/a!

Da qui torni direttamente all’offerta o al calcolo del prezzo.

Torna all’offerta

oppure

Calcola di nuovo
Bentornato/a!

Da qui torni direttamente all’offerta o al calcolo del prezzo.

Torna all’offerta

oppure

Calcola di nuovo
Bentornato/a!

Da qui torni direttamente all’offerta o al calcolo del prezzo.

Torna all’offerta

oppure

Calcola di nuovo