00800 24 800 800 DE EN FR IT Notifica di sinistro Documenti LPP Officine partner Trovare consulente e ubicazioni Condizioni della Banca Jobs Assicurazione protezione giuridica Assicurazione cyber Assicurazione responsabilità civile
Servizio clientela
24h Hotline 00800 24 800 800
Dall'estero: +41 58 285 28 28
Clienti privati e aziendali myBaloise E-Banking Link öffnet in einem neuen Tab Il mio conto Altri Login E-Banking Link öffnet in einem neuen Tab Logout
Piattaforma di sostenibilità per PMI Apprezzare i collaboratori: significato, effetto e 15 idee da mettere in pratica

Apprezzare i collaboratori è più importante di quanto si pensa. Scoprite:

  • cosa significa apprezzare
  • come si ripercuote sul successo aziendale
  • consigli per un maggiore apprezzamento
Jacqueline Schreiber, responsabile HR Gestione della salute Baloise Svizzera 5 aprile 2024 La sostenibilità per le PMI
L’apprezzamento è decisivo affinché i vostri collaboratori si sentano bene e lavorino volentieri nella vostra azienda. Questo articolo mostra come l’apprezzamento si ripercuote in modo positivo sulla cultura e sul successo della vostra azienda. In più, forniamo consigli per la quotidianità.
Cosa significa apprezzare i collaboratori?

Apprezzamento in azienda significa vedere e riconoscere l’impegno e le persone dietro alle prestazioni. Ricevere apprezzamento è un bisogno di base dell’essere umano e rende voi e i vostri collaboratori più felici, più soddisfatti e più in salute. Se viene mostrato poco o nessun apprezzamento, molte persone si sentono presto trascurate e demotivate.

Secondo lo psichiatra e psicoterapeuta Reinhard Haller, la mancanza di apprezzamento può portare ad esempio a demotivazione, burn out, depressione e malattie fisiche. Al contrario, il vero apprezzamento rafforza l’autostima, favorisce le relazioni positive e contribuisce a una buona salute mentale.

Secondo Haller, per mostrare stima ad altri serve empatia e una certa misura di autostima. Chi si aggiudica tutto l’apprezzamento degli altri non può mettere in atto un comportamento basato sulla stima.

Quindi il vero apprezzamento sul posto di lavoro significa più che elogiare i collaboratori per il loro lavoro: vuol dire anche mostrare serio interesse per le singole persone e la loro personalità. Non solo una volta all’anno, ma sempre.

Strategie per una cultura aziendale basata sulla stima

Per ancorare in modo efficace e autentico l’apprezzamento dei collaboratori nella vostra azienda sono decisive misure mirate. Le seguenti strategie vi aiutano a stabilire una cultura basata sulla stima:

 

  • Funzione di modello del management: dirigenti e comitato di direzione dovrebbero fungere attivamente da esempio di apprezzamento. In questo modo nasce una cultura in cui il riconoscimento diventa la norma. Potrebbero essere necessari anche corsi di formazione e formazione continua per dirigenti. Scoprite 15 idee su come i dirigenti possono esprimere apprezzamento.
  • Feedback costruttivo: fornite regolarmente feedback costruttivo, positivo e negativo, per promuovere lo sviluppo dei vostri collaboratori. Incoraggiate anche i vostri team a dare un feedback ai loro superiori.
  • Riconoscere la prestazione: ricompensate il duro lavoro e le prestazioni dei vostri collaboratori, sia a livello individuale che di team, con riconoscimento, elogi, ringraziamenti e un salario adeguato.
  • Apprezzamento continuo: esprimete regolarmente riconoscimento nella quotidianità e non solo in occasioni speciali. Potete trovare consigli in merito al capitolo “Per dirigenti: 15 idee per esprimere apprezzamento”.
  • Favorire una comunicazione aperta: create un’atmosfera in cui idee e opinioni vengono apprezzate. Favorirete così innovazione e impegno e possibilmente anche un clima di fiducia.
  • Interesse per gli obiettivi individuali: mostrate interesse sincero per gli obiettivi e le sfide individuali dei vostri collaboratori.
  • Sviluppo personale e professionale: supportate i vostri collaboratori nel raggiungere i loro obiettivi personali e professionali. Un elemento centrale in questo senso è permettere corsi di perfezionamento.
  • Salario equo: assicuratevi che il salario sia equo e che rispecchi l’apprezzamento per il lavoro svolto.
  • Apprezzamento sin dall’inizio: mostrate riconoscimento, rispetto e attenzione alle persone candidate già durante il colloquio di assunzione.
Che effetto ha l’apprezzamento dei collaboratori?

A prima vista, apprezzare i collaboratori può sembrare un semplice fattore qualitativo, ma già nel 1983 alcuni studiosi negli Stati Uniti hanno constatato che l’apprezzamento ha un effetto positivo sulla produttività di un’azienda. Secondo l’indice di apprezzamento “Wertschätzungs-Index Deutschland”, oggi solo il 21% dei collaboratori si sente apprezzato per il proprio lavoro e solo il 28% delle persone intervistate indica di ricevere il riconoscimento che si aspetta come persona.

La mancanza di apprezzamento sul posto di lavoro può avere forti ripercussioni. È un elemento centrale per una cultura aziendale positiva e contribuisce in misura determinante al benessere dei collaboratori:

  • Soddisfazione del personale: soddisfare il nostro bisogno umano di base di essere apprezzati ci fa stare meglio a livello fisico e mentale. La soddisfazione aumenta e noi ci sentiamo bene. Secondo uno studio britannico, i collaboratori soddisfatti sono più produttivi del 13%.
  • Motivazione: i collaboratori che si sentono apprezzati mostrano una maggiore propensione a fornire una prestazione che va oltre i loro compiti principali e si impegnano anche più intensamente per gli obiettivi comuni. Un sondaggio presso un’azienda americana ha mostrato che il 37% delle persone intervistate considera l’apprezzamento da parte dei suoi superiori come il principale fattore della propria motivazione.
  • Fidelizzazione dei collaboratori: il 53% dei collaboratori rimarrebbe più a lungo in azienda se fosse più apprezzato dai suoi superiori: è quanto è emerso da un sondaggio tra più di 2’000 dipendenti negli Stati Uniti. La fidelizzazione dei collaboratori si ripercuote persino sulla produttività: se il legame emotivo con l’azienda fosse più forte, secondo Gallup l’economia tedesca potrebbe risparmiare fino a EUR 151,1 miliardi riducendo le perdite di produttività.
  • Datore di lavoro interessante: le aziende con una cultura dell’apprezzamento trovano nuovi collaboratori più facilmente in un mercato del lavoro altamente competitivo. Secondo un sondaggio globale di Deloitte (PDF, 7,4 MB), l’apprezzamento è considerato importante o molto importante dall’87% delle persone occupate.
  • Innovazione: una cultura aziendale basata sulla stima favorisce l’apertura e lo scambio di idee. I collaboratori che si sentono apprezzati portano più idee nuove e innovative e questo aumenta la forza d’innovazione dell’azienda. Uno studio americano indica che il 40% dei collaboratori mostrerebbe più impegno se si sentisse più riconosciuto.
  • Relazioni con i clienti: i collaboratori soddisfatti e impegnati trasferiscono il loro atteggiamento positivo sui clienti. Se i collaboratori supportano l’azienda, ne vendono meglio i servizi e prodotti perché riescono a essere più convincenti e suscitare entusiasmo.

💡 Buono a sapersi

Tutti i punti menzionati influenzano la produttività e il successo della vostra azienda. Il rendimento azionario di aziende con un elevato impegno dei collaboratori è notevolmente superiore rispetto a quello di aziende con un impegno dei collaboratori minore: questo risulta da uno studio di Aon Hewitt (PDF, 729 KB).

Per dirigenti: 15 idee per esprimere apprezzamento

I superiori svolgono un ruolo decisivo per la soddisfazione dei collaboratori: in Svizzera il 62% dei dipendenti ha già dato le dimissioni una volta a causa del capo, come ha scoperto Jobcloud.

I dirigenti che apprezzano i propri collaboratori sono quindi in vantaggio. I nostri suggerimenti vi mostrano in che modo potete mostrare apprezzamento verso i vostri collaboratori in veste di dirigente:

  • Ringraziare: i dipendenti vorrebbero sentire semplicemente un “grazie” in situazioni quotidiane, questo è quanto afferma l’85% in uno studio svolto in oltre 100 paesi.
  • Piccoli gesti:
    • Un sorriso sincero, ad esempio al momento del saluto, quando ci si incrocia o semplicemente di tanto in tanto.
    • Un cenno bendisposto e riconoscente quando i collaboratori svolgono bene o in modo esatto un compito (anche se è solo una cosa da niente).
    • Un pollice alzato (o un batti cinque, a seconda della cultura aziendale), ad esempio se un membro del personale di servizio ha servito la decima ordinazione del giorno.
    • Lasciare una nota motivazionale con parole personali al guardaroba o sullo schermo.
  • Piccoli omaggi individuali: un piccolo gesto d’attenzione adatto al momento giusto mostra che vi interessate ai vostri collaboratori. Non deve essere qualcosa di costoso. Potrebbe essere ad esempio un buono, un biglietto di ringraziamento personale, lo snack preferito, un invito per un caffè o un piccolo pranzo: l’importante è che tutti i collaboratori vengano trattati equamente e che non vengano fatte preferenze.
  • Feedback immediato: cercate di dare feedback su compiti e progetti il più rapidamente possibile, che sia positivo o negativo. Siate gentili e concreti. Spiegate la vostra opinione e, se necessario, offrite proposte di miglioramento costruttive.
  • Responsabilizzare per le prestazioni: indagini di Gallup mostrano che se i collaboratori si sentono responsabilizzati nel proprio lavoro dai propri capi, si impegnano con più passione. E questo con una probabilità più alta di due volte e mezzo.
  • Prendersi tempo e ascoltare: siate presenti quando i vostri collaboratori hanno bisogno di voi, anche se avete già molto da fare. Come sappiamo, il tempo è denaro e quindi molto è prezioso e un segno di apprezzamento. Inoltre, porte e orecchie aperte sono segni inequivocabili di apprezzamento. Ascoltate attivamente i vostri collaboratori e lasciateli parlare. Date spazio alle loro idee. Fate riferimento a quanto detto al prossimo colloquio, mostrando così ai vostri collaboratori che ascoltate. Questo crea fiducia.
  • Avere pazienza: non tutti apprendono, comprendono o si sviluppano alla stessa velocità. Rispettate la velocità delle singole persone, se questo è possibile.
  • Regalare tempo libero: mandate a casa prima i collaboratori, se la situazione lavorativa lo permette, o date loro una mezza giornata libera. A seconda dell’ambiente di lavoro anche l’home office può regalare più tempo, perché viene meno il tragitto per andare al lavoro. Un sano equilibrio tra lavoro e vita privata vale oro.
  • Brunch, pranzo, cena, aperitivo: invitate il vostro team a un buon pranzo. Così, senza un motivo. Un aperitivo o una festa dopo il lavoro crea buon umore e un’atmosfera rilassata. Questi eventi di team offrono anche l’occasione per parlare di cose che non hanno nulla a che fare con il lavoro.
  • Premi: mettete in risalto i collaboratori con particolari talenti o per particolari prestazioni. In un bar potrebbe trattarsi ad esempio di chi fa il cappuccino più bello o chi pulisce al meglio la macchina del caffè. Attenzione, però: non tutti i collaboratori amano stare sotto i riflettori.
  • Escursioni di team: invitate il vostro team a trascorrere una giornata insieme fuori dal lavoro. Giornata sugli sci, escursione, visita al museo o escape room: la lista è infinita. Pensate all’attività adatta al vostro team e decidete insieme.
  • Promuovere i talenti: tutti hanno un proprio talento. Scoprite quali sono e promuovete individualmente i vostri collaboratori. Date loro compiti corrispondenti o assicuratevi che possano seguire corsi di formazione.
  • Impegnarsi per i collaboratori: qualcuno viene trattato in modo ingiusto? Oppure qualcuno potrebbe fare carriera? Sostenete i vostri collaboratori, mettete una buona parola, conciliate i conflitti.
  • Orientare: dite dove porta il viaggio. In modo gentile, ma determinato, senza controllare ogni passo.
  • Equità: trattate tutti allo stesso modo e non parlate mai male delle persone assenti.

💡 Buono a sapersi

Avete bisogno di altre idee? Chiedete ai vostri collaboratori cosa significa apprezzamento per loro e cosa potete fare in merito in quanto dirigenti.

L’apprezzamento per la sostenibilità sociale

L’apprezzamento è un fattore importante per promuovere la soddisfazione e la motivazione dei collaboratori e, al contempo, contribuisce a una cultura aziendale positiva. Mostrare apprezzamento è quindi una componente importante per la sostenibilità sociale e aiuta l’azienda ad avere successo a lungo termine ed essere pronta per il futuro.

Iscrivetevi ora alla nostra newsletter sulla sostenibilità delle PMI e ricevete importanti consigli.

Iscriversi ora
Questo potrebbe interessarti anche
Promozione della salute e alimentazione Con misure mirate a un’alimentazione sana e all’attività fisica, promuovete il benessere dei vostri dipendenti.
Contrastare efficacemente il presentismo Lavorare da malati costa alle aziende svizzere 5 miliardi di franchi all’anno. Scoprite quali contromisure adottare.