Storie di neoimprenditori #6 | Michael Iten

Michael Iten, Goldstich GmbH e Manuel Thomas, Baloise
22 giugno 2022
Storie di neoimprenditori
Michael Iten è stato a lungo un atleta agonista, oggi lavora a tempo pieno nel Private Banking e come secondo lavoro come influencer. In privato, la sua passione è la produzione di idromele: nel 2022 Michael ha fondato Goldstich GmbH per produrre e vendere il proprio vino. In questa intervista, Michael ci racconta il suo percorso verso la propria azienda, i suoi obiettivi e la ricetta di successo per la costituzione di un’azienda che darebbe ad altri fondatori.

Michael, raccontaci qualcosa di te.

Ho 35 anni e sono originario di Baar, ma ora vivo nel cantone di Svitto (Wangen SZ). In passato sono stato un atleta agonista (judo) per molto tempo e ho completato i miei studi in economia parallelamente alla mia carriera sportiva. Oggi lavoro a tempo pieno nel Private Banking, ma nella vita privata è sempre stato un mio grande hobby produrre idromele, cosa che ho fatto più o meno regolarmente nel corso degli anni.

Pochi mesi fa hai deciso di costituire Goldstich GmbH. Cosa ti ha spinto a farlo?

Ho fatto il mio primo idromele già nel 2006. Mi sono avvicinato sempre di più alla tecnologia birraria e ho migliorato le fasi di lavorazione e la ricetta. Nel 2020, ho professionalizzato ulteriormente la mia produzione e ho accarezzato l’idea di creare una mia società accanto alla mia attività professionale principale. Dopo un’espansione della capacità produttiva e un’impennata della domanda del mio vino, nel febbraio 2022 l’ho trasformata in realtà.

Raccontaci qualcosa su Goldstich GmbH e come si è ulteriormente sviluppata la tua azienda dalla sua fondazione.

A mio avviso, il miele è un prodotto naturale di altissima qualità. Anche l’aspetto del vino dovrebbe renderlo evidente. Il nome è nato durante una sessione di brainstorming. L’oro rappresenta la qualità del miele d’api utilizzato e del nostro vino, mentre il pungiglione allude da un lato al colore del prodotto, ma può anche essere associato a una puntura d’ape.

Dalla sua fondazione, sono riuscito a piazzare il mio prodotto in una rinomata boutique di vini e in una drogheria con un’attenzione particolare ai prodotti regionali. Inoltre, il idromele Goldstich sarà servito con un menù a più portate in un ristorante di Zugo quest’estate. Il mio idromele può essere acquistato in diverse enoteche nazionali online. Tutti piccoli passi nella giusta direzione.

Come hanno reagito le persone intorno a te quando hai deciso di fondare un’impresa?

Per la maggior parte dei miei conoscenti, il passo era prevedibile perché stavo investendo sempre più tempo in questo hobby. La grande sorpresa non si è quindi concretizzata. Ma tutti erano felici per me e seguono il “progetto” con interesse.

Chi ti ha supportato?

La mia ricerca e la mia motivazione sono state il mio più grande sostegno. In questo caso, sono stato aiutato soprattutto da piattaforme per start-up come Fasoon o il portale PMI della Confederazione Svizzera. Ma anche lo scambio con amici che hanno già una propria azienda mi ha aiutato.

Non è facile collocare un idromele in una cantina classica. Gli esperti di vino sono piuttosto scettici su quest’altro vino. La gioia è ancora più grande quando poi il prodotto sorprende le persone in modo così positivo.

Michael Iten, fondatore di Goldstich GmbH

Quali competenze ti sono di aiuto per il tuo lavoro autonomo? Hai una sorta di ricetta per il successo?

La perseveranza è l’attributo più importante. Non lasciarsi demotivare dalle battute d’arresto e perseguire costantemente i propri obiettivi. Naturalmente la mia personalità aperta e il fascino per il mio prodotto mi aiutano molto anche a far conoscere il vino a un gruppo più ampio.

Quali sono state le sfide più grandi e come le hai affrontate?

Speriamo che le sfide più grandi debbano ancora arrivare. Ma me ne accorgo già ora: non è facile collocare un idromele in una cantina classica. Gli esperti di vino sono piuttosto scettici su quest’altro vino. La gioia è ancora più grande quando il prodotto sorprende così positivamente le persone.

Qual è l’aspetto del tuo business che più ti piace?

L’essere parte dell’intera catena del valore e il poterla controllare. Alla fine, però, è semplicemente una sensazione indescrivibile quella che si prova quando si tiene tra le mani il proprio prodotto dopo un intenso lavoro. Soprattutto nel nostro mondo digitalizzato, apprezzo molto la produzione di un bene tangibile e reale.

Cosa ci possiamo aspettare in futuro da te e da Goldstich GmbH?

Il mio obiettivo è quello di posizionare il mio vino come complemento ai vini d’uva tradizionali. Vorrei far conoscere il mio idromele a un’ampia platea e commercializzarlo come prodotto lifestyle. Spero che il mio prodotto arrivi in un numero maggiore di ristoranti ed enoteche e che io riesca ad aumentare costantemente la produzione.

Quale consiglio daresti al tuo giovane io del passato?

Invece di giocare a lungo con l’idea di un’azienda propria, prendi coraggio e metti semplicemente in pratica le tue idee.

Goldstich

Fabbricazione di idromele dalla Svizzera

Fasoon

Fondare una propria azienda in pochi clic grazie al nostro partner Fasoon

Top