00800 24 800 800 DE EN FR IT FAQ | Le risposte alle vostre domande Trovare consulente e ubicazioni Condizioni della banca Blog Jobs Esclusive offerte partner Notifica di sinistro Attestato di assicurazione Officine partner Modificare l'indirizzo younGo - per tutti gli under 30 Assicurazione auto Assicurazione mobilia domestica Investimenti & previdenza
Servizio clientela
24h Hotline 00800 24 800 800
Dall'estero: +41 58 285 28 28
Contatto e servizi
myBaloise E-Banking Link öffnet in einem neuen Tab Il mio conto E-Banking Link öffnet in einem neuen Tab Logout
Finance4Women Quanto costa un bambino?

I bambini danno colore alla vita, rendendola più intensa e movimentata, ma anche più costosa. Qui verifichiamo esattamente per te:

  • Quanto costano i figli alle diverse età
  • Perché costano così tanto
  • In che modo puoi risparmiare come famiglia
Iscriviti ora alla newsletter
15 gennaio 2024 partnership
I bambini arricchiscono la vita, ma sono anche una spesa notevole. In media, in Svizzera i costi mensili per un figlio vanno da CHF 1’300 a 1’800. Quanto costa complessivamente un figlio durante la crescita e perché costa così tanto?
Indice

Potete proteggervi a vicenda con un contratto di concubinato. Può non sembrare romantico, ma previene le discussioni se il vostro amore dovesse finire.

Quanto costa un figlio da 0 a 18 anni?

I figli causano costi sia diretti che indiretti. I costi diretti – vale a dire le spese per cibo, salute, abbigliamento, assistenza da parte di terzi ecc. – per un figlio fino ai 18 anni ammontano a CHF 450’000 buoni. Ma non è tutto. Perché, oltre ai costi diretti, ve ne sono anche di indiretti e anche questi possono arrivare circa a mezzo milione di franchi. Tali costi includono, ad esempio, un reddito inferiore dovuto a orari di lavoro ridotti e a opportunità di carriera non colte. La regola generale che «un figlio costa un milione di franchi fino alla sua maggiore età» non è quindi sbagliata.

Costi diretti e indiretti per un figlio
(Origine: Amt für Jugend und Berufsberatung del Canton Zurigo)

I costi diretti comprendono tutte le spese che il nucleo familiare deve sostenere per i consumi e la salute dei figli. La tabella precedente indica in dettaglio le spese dirette per cibo, abbigliamento, abitazione, articoli per la casa, cassa malati, salute, Internet e tempo libero.

I costi diretti includono anche tutti quelli sostenuti per l’assistenza da parte di terzi fino al 12o anno d’età. La tabella seguente indica quanto dovresti prevedere per l’assistenza:

Fascia d'età Costi mensili per l'assistenza in CHF Totale costi per l'assistenza in CHF
Da 0 a 4 anni 400-1'500 19'200-72'000
Dai a ai 12 anni 198-479 19'000-46'000
Totale costi per l'assistenza fino a 12 anni   Fino a 118'000

Origine: BFS, «Le famiglie in Svizzera 2021»

I costi diretti complessivi per un figlio possono quindi arrivare a un totale di CHF 450’000 buoni nell’arco di 18 anni di vita. Se a 18 anni tuo figlio non ha ancora terminato la formazione, ad esempio perché studia, si devono sostenere ulteriori costi per questo giovane adulto o adulta.

Con costi indiretti si intendono invece le spese di cui deve farsi carico una famiglia per accudire i figli e le spese consequenziali a ciò connesse. Nella maggior parte dei casi i futuri genitori – o almeno uno dei due – riduce il proprio carico di lavoro non appena nasce il primo figlio. Questo comporta un reddito più basso. Ma non solo. Anche i contributi sociali e pensionistici si riducono, il che può avere delle conseguenze in età avanzata o in caso di malattia. Inoltre i genitori, per lo più le madri, rinunciano spesso a opportunità di carriera e avanzamento. Anche questo si ripercuote sul reddito e va considerato come costo indiretto. Come costi indiretti puoi calcolare molto approssimativamente un buon CHF 500’000. In totale, quindi, un figlio costa più o meno un milione di franchi.

A che età i figli costano di più?

In linea generale, più i figli crescono, più i costi diretti aumentano. Allo stesso tempo i costi indiretti calano. Fino ai quattro anni, i costi diretti per un unico figlio ammontano a CHF 1’300 o poco più al mese, mentre dal quinto al dodicesimo anno di età si arriva a sfiorare i CHF 1’500. L’età più costosa per i figli è comunque l’adolescenza. In questo periodo aumentano notevolmente le spese correnti per abbigliamento, attività del tempo libero e materiale scolastico. Fino al 18o anno di età puoi mettere in conto una media di CHF 1’800 al mese.

Il primo figlio è quello che costa di più

Il primo figlio è in genere il più costoso. Questo dipende dal fatto che devi acquistare tutti gli articoli per neonati, come la carrozzina, il lettino e i capi d’abbigliamento. In caso di due o addirittura tre figli, diminuiscono i costi per ogni singolo bambino, perché puoi riutilizzare molte cose. E nel frattempo hai anche fatto più esperienza. Probabilmente sai già dove trovare pannolini a prezzi convenienti e quali articoli sono davvero necessari per i bambini.

Con il secondo figlio, nei primi quattro anni di vita le spese pro capite diminuiscono di circa il 24 per cento, con il terzo di un ulteriore 13 per cento abbondante. Negli anni dell’adolescenza le differenze sono leggermente inferiori: i costi mensili per il secondo figlio sono più bassi di un 12 per cento e per il terzo di un 5 per cento.

Più il reddito è alto, più i costi a figlio sono alti

L’ammontare delle spese sostenute per un figlio dipende notevolmente dallo stile di vita e dalla situazione economica dei genitori. Le famiglie che hanno redditi superiori tendono a spendere di più per i figli, che si tratti di istruzione, attività del tempo libero o altre esigenze. Secondo lo studio di BFS «Il costo dei figli in Svizzera», le classi di reddito superiori spendono un buon 40 per cento in più per i figli rispetto a quelle che guadagnano meno.

Potenziale di risparmio sul costo dei figli

La buona notizia è che, attraverso riduzioni fiscali, assegni per i figli, riduzioni dei premi e misure di risparmio mirate, puoi in parte ammortizzare questi costi elevati. Anche una pianificazione accurata del budget e il ricorso a offerte e sconti può contribuire a ridurre le spese per i figli. Esistono alcune possibilità per risparmiare denaro come famiglia:

  • Non acquistare tutto nuovo:
    • Acquistare l’abbigliamento di seconda mano da piattaforme specializzate in articoli per bambini (sui social media sono stati creati tanti gruppi a tale scopo)
    • Prendere in prestito i giocattoli dalla ludoteca o acquistarli in un negozio dell’usato
    • Scambiare articoli con amici e conoscenti
  • Cucinare insieme ai bambini invece che andare al ristorante
  • Organizzare da sé le gite e le attività del tempo libero restando nelle vicinanze
  • Avvalersi delle riduzioni di premi per le casse malati
  • Richiedere gli assegni per i figli al proprio datore di lavoro
  • Risparmiare sulle imposte:
    • Per ogni figlio ricevi una detrazione dal Cantone e dalla Confederazione, anche per i figli già maggiorenni che devono ancora completare la prima formazione.
    • Se porti un figlio all’asilo o da una madre diurna, hai diritto a una detrazione per l’assistenza da parte di terzi.
Un costo indiretto dei figli: previdenza ridotta per la vecchiaia

I figli hanno un impatto significativo sulla tua previdenza per la vecchiaia. Questi costi indiretti vanno assolutamente considerati nella pianificazione familiare. Se lavori a tempo parziale per dedicarti alla famiglia, verserai meno nella tua cassa pensioni (2° pilastro) e AVS (1° pilastro). A lungo termine può così venir meno fino a un terzo del tuo avere di vecchiaia, per cui riceverai una pensione più bassa. Poiché in Svizzera è ampiamente diffusa la suddivisione tradizionale dei ruoli nell’educazione dei bambini, questa lacuna previdenziale interessa soprattutto le donne.

Secondo il rapporto di BFS «Le famiglie in Svizzera 2021», l’83 per cento delle madri lavora, di cui i due terzi a tempo parziale. La quota di padri che esercitano un’attività lucrativa è pari al 98 per cento, ossia decisamente superiore. Soltanto il 13 per cento di questi lavora a tempo parziale. Un impiego a tempo parziale può essere problematico soprattutto se il reddito annuo è inferiore a CHF 22’050, perché in tal modo non si raggiunge la soglia di entrata per i contributi della cassa pensioni nel 2° pilastro.

Buono a sapersi: secondo Stefanie Emmenegger, nostra esperta previdenziale, dopo cinque anni in cui non si effettuano versamenti nel 2° pilastro, diventa quasi impossibile compensare i contributi mancanti. Se vuoi saperne di più sul 2° pilastro del sistema previdenziale svizzero, ti consigliamo il nostro articolo «La previdenza professionale in parole semplici».

Come minimizzare i costi indiretti dei figli nella previdenza per la vecchiaia

Alla nascita di un bambino, le giovani coppie dovrebbero riconsiderare la loro strategia previdenziale, come consiglia la nostra partner finanziaria Stefanie Emmenegger:

  • Iniziate per tempo a fare versamenti regolari nella previdenza privata (pilastro 3a). Attenzione: Il 3° pilastro non è in grado di compensare interamente eventuali lacune di una certa entità nella cassa pensioni, perché l’importo massimo che puoi versare ogni anno nel 3° pilastro è attualmente di CHF 7’056 per le persone con attività lucrativa e cassa pensioni.
  • Verifica e conduci una trattativa adeguata sulle soluzioni per la cassa pensioni, al fine di ricevere le migliori condizioni in caso d’impiego a tempo parziale. Per saperne di più, leggi il nostro articolo «Una buona cassa pensioni: come valutarla?».
  • Come genitori, suddividetevi il carico di lavoro in parti uguali. Se uno lavora al 60 e l’altro all’80 per cento, i contributi previdenziali complessivi sono in genere superiori rispetto al caso in cui uno lavora al 100 e l’altro al 40 per cento.

Vuoi ricevere altri consigli? I nostri esperti di previdenza saranno lieti di fornirti altri consigli su come usufruire di una buona tutela finanziaria in età avanzata anche se hai dei figli.

Occuparsi delle proprie finanze con competenza e piacere

  • Fai in modo che i tuoi figli abbiano un’adeguata sicurezza economica per il futuro: noi ti supportiamo con le necessarie informazioni
  • Pianificare il budget familiare e mettere da parte quanto basta
  • Avere abbastanza soldi per tutta la famiglia e per il tuo futuro
Iscriviti ora alla newsletter
Questo potrebbe interessarvi Altri articoli del blog
Bentornato/a!

Da qui torni direttamente all’offerta o al calcolo del prezzo.

Torna all’offerta

oppure

Calcola di nuovo
Bentornato/a!

Da qui torni direttamente all’offerta o al calcolo del prezzo.

Torna all’offerta

oppure

Calcola di nuovo
Bentornato/a!

Da qui torni direttamente all’offerta o al calcolo del prezzo.

Torna all’offerta

oppure

Calcola di nuovo
Bentornato/a!

Da qui torni direttamente all’offerta o al calcolo del prezzo.

Torna all’offerta

oppure

Calcola di nuovo
Bentornato/a!

Da qui torni direttamente all’offerta o al calcolo del prezzo.

Torna all’offerta

oppure

Calcola di nuovo