00800 24 800 800 DE EN FR IT FAQ | Le risposte alle vostre domande Trovare consulente e ubicazioni Condizioni della banca Blog Jobs Esclusive offerte partner Notifica di sinistro Attestato di assicurazione Officine partner Modificare l'indirizzo younGo - per tutti gli under 30 Assicurazione auto Assicurazione mobilia domestica Investimenti & previdenza
Servizio clientela
24h Hotline 00800 24 800 800
Dall'estero: +41 58 285 28 28
Contatto e servizi
myBaloise E-Banking Link öffnet in einem neuen Tab Il mio conto E-Banking Link öffnet in einem neuen Tab Logout
Finance4Women Guida alla paghetta: da quale età, quanta e per cosa?

Fai conoscere ai tuoi figli il tema soldi:

  • trucchi e consigli per gestire la paghetta
  • quanta paghetta dare e fino a quando
  • tabella con le quantità raccomandate per età

Affinché tuo figlio possa imparare al meglio a gestire i soldi.

Iscriviti ora alla newsletter
30 maggio 2023 partnership
La maggior parte di bambini e ragazzi in Svizzera riceve un determinato importo mensile da poter spendere come e quando preferisce: stiamo parlando della paghetta. A partire da quale età viene data di solito? Qui trovi gli importi consigliati su cui orientarti.

Affinché tu possa insegnare a tuo figlio come gestire il suo gruzzoletto, nella nostra guida abbiamo preparato per te tutte le informazioni importanti e i consigli sulla paghetta.

Importi consigliati: quanta paghetta per quale età? Utilità: cosa imparano i bambini gestendo la paghetta? Non per sempre: fino a quale età ha senso dare la paghetta? Paghetta ed extra: un bambino dovrebbe guadagnare anche qualche extra? Accordi: quanto sono importanti le regole legate alla paghetta? Strumento educativo: dovrebbe essere tagliata la paghetta? Conto proprio: come imparano i bambini a interagire con la banca e a gestire il traffico pagamenti digitale?
Quanta paghetta a quale età?

La paghetta è facoltativa e deve rientrare nel bilancio familiare. Se hai deciso di darla ai tuoi figli, come molti altri genitori ti chiederai a quale età dovresti iniziare. L’organizzazione mantello Consulenza Budget Svizzera consiglia di dare la prima paghetta a scolari e scolare dai 6 anni in su. L’importo aumenta poi gradualmente con l’età. Nella seguente tabella trovi quali sono gli importi adeguati a seconda dell’età.

Tabella della paghetta: le raccomandazioni della Consulenza Budget Svizzera

Età Importo
Dai 6 anni in su CHF 1 / settimana
Dai 7 anni in su CHF 2 / settimana
Dai 8 anni in su CHF 3 / settimana
Dai 9 anni in su CHF 4 / settimana
10-11 anni  CHF 20-30 / mese
12-14 anni CHF 30-50 / mese
Ab 15 anni CHF 50-100 / mese

 

I bambini più piccoli non sono ancora in grado di ripartire i soldi per tutto il mese. Fino all’età di 10 anni è quindi importante che la paghetta venga data settimanalmente. Ma forse tua figlia o tuo figlio ha bisogno di più tempo oppure di meno tempo. Per i bambini di età superiore a 10 anni, sta a te decidere quanto dare in base al budget familiare. Ricorda assolutamente di considerare la paghetta nella pianificazione del vostro budget. Se dai CHF 100 di paghetta al mese a due figli, alla fine dell’anno avrai raggiunto CHF 2’400: una bella somma non trovi?

Cosa imparano i bambini gestendo la paghetta?

Ti stai chiedendo se dare o meno la paghetta ai tuoi figli? Con la paghetta i bambini imparano a gestire i soldi in modo responsabile. Dai a tuo figlio la responsabilità di gestire da solo i suoi soldi, ma sii sempre a disposizione per aiutarlo, se avrà bisogno di te. Mostra a tua figlia cosa significa risparmiare, con i più piccoli puoi farlo per due o tre settimane. Più in là con il tempo, potrai allestire un piccolo budget insieme ai tuoi figli oppure tenere una sorta di libro contabile. In esso vengono annotate le uscite e il reddito, ovvero la paghetta. Alla fine della settimana o del mese potete vedere quanto è stato speso e per cosa e quanto è rimasto.

Fino a quale età ha senso dare la paghetta?

Appena i figli raggiungono l’età giovanile puoi introdurre passo dopo passo la cosiddetta paghetta ampliata oppure un salario giovanile. Tuo figlio o tua figlia avrà così un po’ più di autonomia. Per farlo basta aumentare la paghetta e concordare con tuo figlio per quali cose dovrà utilizzare l’importo in più. La cosa migliore innanzitutto è calcolare insieme di quanti soldi ha bisogno in media per cellulare, vestiti, scarpe ecc. e stabilire poi un budget. In questo modo, alla scuola superiore o al ginnasio la paghetta sarà un po’ diversa rispetto a quella della scuola primaria. La ripartizione della paghetta ampliata può essere ad esempio questa.

Voci di uscita Importo
Paghetta (liberamente disponibile, secondo la tabella precedente) CHF 30-100 / mese
Cellulare CHF 20-40 / mese
Vestiti e scarpe CHF 60-90 / mese
Cura del corpo CHF 20-40 / mese
Bici / scooter / moto CHF 10-20 / mese
Abbonamenti streaming CHF 10-30 / mese
Total CHF 150-320 / mese

(raccomandazioni della Consulenza Budget Svizzera)

 

Dopo la scuola superiore, molti genitori si chiedono se sia il caso di continuare a dare una paghetta ai figli. La durata della paghetta dipende, tra le altre cose, anche dal percorso formativo dei tuoi figli. I ragazzi che frequentano il ginnasio ricevono spesso una paghetta, mentre chi segue una formazione professionale di base nella maggior parte dei casi no.

Non solo: chi frequenta una formazione di base spesso paga un piccolo contributo del salario di formazione ai propri genitori (10-20 percento) per vitto e alloggio, cosa questa ammessa addirittura per legge. Secondo la legge i genitori possono esigere dal figlio che vive con essi nella stessa economia domestica un «adeguato contributo» per il suo mantenimento. Prima dell’inizio dell’apprendistato, stabilisci insieme a tuo figlio o tua figlia quale cifra dovrà versare per l’alloggio. Inoltre, decidete insieme cosa dovrà pagare con il salario di formazione e quanto gli o le rimarrà a disposizione.

Paghetta ed extra

I bambini più grandicelli e i ragazzi possono guadagnarsi anche qualcosa in più oltre alla paghetta. Babysitteraggio, badare al gatto dei vicini, spalare la neve oppure togliere le erbacce sono lavoretti molto apprezzati dai ragazzi. Ma attenzione: a casa non dovreste ricompensare ogni piccolo lavoretto con una mancia. I bambini devono imparare che dare una mano in casa ogni giorno è una cosa ovvia. Stabilisci quindi in modo chiaro cosa fa parte dei compiti fissi e con quali invece possono guadagnarsi qualche extra. Non dovresti neppure ridurre l’importo quando i figli guadagnano qualcosa in più facendo lavoretti extra. In fondo, quello che vuoi promuovere sono lo spirito di iniziativa e la solerzia.

Regole per mantenere la rotta

In Svizzera non sussiste un diritto legale alla paghetta. La legge prevede tuttavia che i figli possano disporre liberamente dei soldi da loro guadagnati. Lo stesso vale per il denaro che ricevono dai genitori per poter svolgere un lavoro. Ma per prima cosa i bambini devono imparare a gestire il denaro. Decidete quindi prima di comune accordo qual è lo scopo del gruzzoletto e come utilizzarlo in modo saggio. Per poterlo fare è importante trovare un buon equilibrio tra dare istruzioni e lasciare spazio di azione. Spiega il motivo della paghetta e a cosa dovrebbe servire. Di solito la paghetta è pensata per i desideri e per il divertimento dei figli, quindi non per cose assolutamente necessarie. Potete decidere insieme se usarla per comprare il gelato al bar della piscina all’aperto, il fumetto oppure le carte Pokémon. Naturalmente in famiglia ci sono poi anche altre regole, ad esempio niente dolciumi prima della cena, quindi nemmeno la cioccolata comprata con i propri soldi.

Informa tuo figlio anche della data in cui riceverà la paghetta, ad esempio domenica sera. In questo modo avrà un giorno fisso nella settimana e potrà attenderlo con gioia e calcolare quanti soldi avrà poi nel salvadanaio. Da parte tua, devi avere la costanza di rispettare questo accordo.

Eliminare o aumentare la paghetta?

La paghetta non è uno strumento educativo efficace, quindi non dovresti eliminarla a causa di comportamenti scorretti. Tra l’accaduto e la punizione spesso trascorre anche troppo tempo. E poi la prole si dimostrerebbe indifferente al taglio, visto che l’importo è minimo, oppure cambierebbe il proprio comportamento solo per paura e non perché si è ravveduta.

Non è neppure una buona idea aumentare la paghetta quando i tuoi figli hanno già speso tutto prima del prossimo giorno di paga. Saper aspettare il giorno stabilito per la prossima paghetta è una competenza importante da acquisire e con cui i tuoi figli, in futuro, potranno evitare di indebitarsi. I bambini imparano inoltre che certi desideri momentanei il giorno dopo magari non sono nemmeno più così urgenti. Così facendo, si accorgono che a volte è meglio riflettere bene per cosa si spendono i propri soldi.

La paghetta sul proprio conto

Appena inizierai a dare la paghetta mensilmente, potrai anche aprire per i tuoi figli un conto in banca. A questo scopo ci sono infatti anche dei conti bancari specifici per ragazzi; una buona occasione per iniziare a capire come funzionano i pagamenti attraverso la banca. Il pagamento mensile sul conto è già molto simile a come sarà poi ricevere il salario in futuro. Inoltre, presso alcune banche i ragazzi ricevono una carta di debito gratis e imparano così a gestire le transazioni senza contanti. Al momento dell’apertura devi firmare anche tu e, in qualità di genitore, hai anche accesso al conto.

Assicura il tuo futuro finanziario

Vuoi saperne di più sulla tua previdenza professionale o privata? Da noi trovi gli interlocutori giusti.

Richiedi subito una consulenza

Occupati tu stessa delle tue finanze: è così che puoi fare la differenza

  • Tutto ciò che devi sapere al giorno d’oggi
  • Finanze e previdenza in parole semplici
  • Con tanti consigli e risposte utili alle tue domande
  • Così puoi ottenere di più da quello che hai adesso
Iscriviti ora alla newsletter
Di tuo eventuale interesse altri articoli del blog
Bentornato/a!

Da qui torni direttamente all’offerta o al calcolo del prezzo.

Torna all’offerta

oppure

Calcola di nuovo
Bentornato/a!

Da qui torni direttamente all’offerta o al calcolo del prezzo.

Torna all’offerta

oppure

Calcola di nuovo
Bentornato/a!

Da qui torni direttamente all’offerta o al calcolo del prezzo.

Torna all’offerta

oppure

Calcola di nuovo
Bentornato/a!

Da qui torni direttamente all’offerta o al calcolo del prezzo.

Torna all’offerta

oppure

Calcola di nuovo
Bentornato/a!

Da qui torni direttamente all’offerta o al calcolo del prezzo.

Torna all’offerta

oppure

Calcola di nuovo