00800 24 800 800 DE EN FR IT FAQ | Le risposte alle vostre domande Trovare consulente e ubicazioni Condizioni della banca Blog Jobs Esclusive offerte partner Notifica di sinistro Attestato di assicurazione Officine partner Modificare l'indirizzo younGo - per tutti gli under 30 Assicurazione auto Assicurazione mobilia domestica Investimenti & previdenza
Servizio clientela
24h Hotline 00800 24 800 800
Dall'estero: +41 58 285 28 28
Contatto e servizi
myBaloise E-Banking Link öffnet in einem neuen Tab Il mio conto E-Banking Link öffnet in einem neuen Tab Logout
Blog Pulizia degli interni dell’auto: ecco come procedere

Vi spieghiamo passo dopo passo come pulire l’interno della vostra auto in modo efficace o come affidarvi a professionisti della pulizia.

7 settembre 2023
Un’auto pulita non è solo piacevole da guidare: una regolare pulizia degli interni contribuisce anche a mantenere il valore e la sicurezza del veicolo. Qui scoprite come procedere passo dopo passo con la pulizia e a cosa prestare attenzione.
Perché è importante la pulizia degli interni dell’auto

Non c’è dubbio: sedersi in un’auto con un abitacolo pulito e curato è sempre un piacere. Oltre al fattore benessere, però, ci sono anche altri motivi per cui dovreste (far) pulire regolarmente gli interni della vostra auto. La pulizia e la cura degli interni dell’auto contribuiscono a mantenerne il valore. Ciò significa che, se in seguito volete vendere l’auto come veicolo di occasione o darlo in permuta, potete ottenere un prezzo più alto.

Ma un abitacolo pulito garantisce anche la sicurezza: parabrezza e finestrini puliti offrono una chiara visibilità e non si appannano così rapidamente. Rimuovere polvere e sporco dai comandi garantisce un funzionamento più affidabile e le cinture di sicurezza ben tenute si usurano meno. Infine, ma non meno importante, la pulizia degli interni dell’auto garantisce una migliore qualità dell’aria, ad esempio se rimuovete le macchie dai sedili prima che penetrino in profondità nell’imbottitura, eviterete muffa o cattivi odori.

Pulizia interna dell’auto: a cosa prestare attenzione in generale

La pulizia accurata degli interni ed esterni dell’auto è un lavoro prevalentemente manuale. Affinché lo sforzo valga la pena, è necessario considerare alcuni aspetti fondamentali:

  • Utilizzate detergenti adatti ai materiali, in modo da non danneggiarli. Si ritiene ad esempio che i detersivi tradizionali rovinino le parti in plastica degli interni dell’auto. Pertanto, è necessario utilizzare un detergente speciale per cruscotto, plastica, vetri, tappezzeria o pelle e seguire le istruzioni per l’uso. Se non siete sicuri che il detergente sia adatto per la superficie, fate prima una prova su un’area poco visibile.
  • Non utilizzate utensili di pulizia con spigoli affilati. Potrebbero graffiare le superfici durante la pulizia degli interni dell’auto. Assicuratevi che panni, spazzole e accessori dell’aspirapolvere siano puliti. Altrimenti, durante la pulizia le particelle di sporco potrebbero provocare piccoli graffi.
  • Non utilizzate troppa acqua quando pulite il quadro strumenti o i sedili. L’acqua potrebbe danneggiare l’elettronica del veicolo o causare la formazione di muffa nei sedili.
  • Quando pulite gli interni, non dimenticate i rivestimenti e le guarnizioni delle portiere. Puliteli con un panno umido e strofinate le guarnizioni con prodotti appropriati per evitare che si indeboliscano.
  • Dopo aver pulito gli interni dell’auto, provvedete a una buona ventilazione in modo che si asciughino completamente.
Come pulire gli interni dell’auto: guida passo a passo
1. Prima della pulizia: riordinate l’auto

Prima di iniziare a pulire l’auto, è necessario riordinarla all’interno. Tirate fuori dal veicolo tutti gli oggetti sfusi (ricordatevi anche il bagagliaio) e decidete cosa volete tenere e cosa invece gettare nella spazzatura. Se necessario, svuotate anche il posacenere. Rimuovete i tappetini e batteteli bene. In seguito, potete anche pulire i tappetini in gomma con un panno umido, mentre quelli in tessuto si possono aspirare. Presso gli autolavaggi self-service o le stazioni di servizio è spesso possibile utilizzare a un prezzo molto modico spazzole automatiche per tappetini.

2. Aspirate accuratamente il veicolo

Il passo successivo nella pulizia degli interni dell’auto è aspirare con cura i sedili e i vani per i piedi con l’aspirapolvere. Per i sedili in pelle, utilizzate una spazzola morbida per non rovinare le superfici. Quindi, rivolgete la vostra attenzione ai vani portaoggetti, agli scomparti delle portiere e alle fessure intorno ai sedili. Non dimenticate il cielo dell’abitacolo e le alette parasole. Infine, prendetevi cura del bagagliaio, che spesso è particolarmente sporco.

3. Pulite il quadro strumenti e il cruscotto

Oltre all’aspirapolvere, si consiglia di utilizzare un pennello per rimuovere la polvere anche dalle fessure più piccole dei comandi e dalle fessure di ventilazione. I peli del pennello sono infatti più efficaci e allo stesso tempo più delicati. Se il quadro strumenti e il cruscotto non sono troppo sporchi, di solito sono sufficienti acqua tiepida e un panno in microfibra privo di pelucchi. Potete anche aggiungere all’acqua un detergente adatto (ad esempio per la plastica) o spruzzarlo direttamente sul panno (non sulla superficie). Per pulire e curare gli interni dell’auto in modo ancora più duraturo, è possibile applicare in un secondo momento uno speciale spray per cruscotto che dona lucentezza agli interni. Utilizzate uno spray con effetto antistatico per evitare la polvere.

4. Pulite i finestrini e gli specchietti retrovisori

Quando si puliscono gli interni dell’auto è facile dimenticarsi i finestrini e gli specchietti retrovisori. Una visione chiara garantisce però anche una maggiore sicurezza durante la guida. Per prima cosa pulite i vetri e gli specchietti con un panno in microfibra asciutto per rimuovere grossolanamente la polvere. Quindi spruzzateli con un detergente per vetri e puliteli con un panno in microfibra. In alternativa, potete anche usare acqua tiepida con un po’ di aceto. Per pulire anche il bordo superiore, abbassate leggermente i finestrini. Infine, asciugate i vetri con un panno di camoscio o carta da cucina. Assicuratevi sempre di strofinare parallelamente ai cavi di riscaldamento.

5. Pulite i sedili in tessuto e in pelle

Per singole macchie sui sedili in tessuto si possono usare ad esempio prodotti per la pulizia dei rivestimenti in tessuto. Spruzzateli e strofinateli nella zona sporca seguendo le istruzioni. Lasciate agire il prodotto per il tempo previsto, quindi rimuovetelo con un panno umido e lasciate asciugare la zona. In alternativa, è anche possibile utilizzare un aspiratore liquidi/solidi. Se lo sporco è particolarmente ostinato o copre una superficie ampia, vale la pena noleggiare un aspiraliquidi per pulire gli interni dell’auto. Questo spruzza il prodotto direttamente sui sedili e riassorbe immediatamente il liquido insieme allo sporco.

Quando si puliscono i sedili in pelle, bisogna assolutamente utilizzare prodotti speciali, come la schiuma per la pulizia della pelle o un detergente a base di petrolio e meno acqua possibile. Dopo la pulizia degli interni, assicuratevi che l’auto sia ben ventilata in modo da far asciugare completamente la pelle. In seguito, è necessario impregnare la pelle per prevenire nuove macchie e trattarla con un prodotto per la cura della pelle, in modo che la superficie rimanga morbida a lungo.

Pulizia professionale degli interni dell’auto

Se non avete tempo o voglia di occuparvi personalmente della pulizia degli interni, potete anche lasciarlo fare a un professionista. I professionisti non solo dispongono di attrezzature e detergenti speciali, ma anche di maggiore competenza per rimuovere a fondo macchie ostinate, polvere e peli (di animali) dagli interni del veicolo. In questo modo si possono ottenere risultati nettamente migliori rispetto a una pulizia degli interni dell’auto fatta a casa e spesso questi ritornano (quasi) come nuovi.

Tuttavia, ciò ha anche un costo: in genere, la pulizia professionale degli interni dell’auto ha un prezzo compreso tra 200 e 500 franchi, che si aggiungono ai costi annuali dell’auto. I costi dipendono, tra l’altro, dall’autolavaggio, dalle dimensioni del veicolo, dal grado di sporcizia nonché dalle attrezzature e dai prodotti utilizzati. Ad esempio, la pulizia degli interni dell’auto con ghiaccio secco è spesso più costosa della pulizia tradizionale.

Pulizia professionale degli interni dell’auto: aspetti importanti
Scelta dell’autolavaggio

Informatevi in anticipo sugli autolavaggi nella vostra zona e guardate se hanno recensioni online. Anche le raccomandazioni di conoscenti aiutano nella scelta. Potete inoltre recarvi presso l’autolavaggio e vedere di persona i risultati della pulizia, così da chiedere subito un preventivo per la pulizia degli interni dell’auto ed eventualmente fissare un appuntamento.

Entità delle prestazioni

Chiarite quali prestazioni sono incluse nelle offerte. L’entità delle prestazioni può variare a seconda dell’autolavaggio. Molti offrono anche diversi pacchetti per la pulizia degli interni dell’auto. Se desiderate commissionare lavori aggiuntivi o avete requisiti particolari per la vostra auto (ad esempio a causa di accessori speciali), dovete chiarirlo in anticipo e richiedere conferma mediante un’offerta scritta. In questo modo, se in seguito dovete presentare un reclamo sarà più facile farlo.

Durata e procedura

Al momento di fissare un appuntamento, chiedete la durata prevista della pulizia, in modo da poterla pianificare. La durata può variare da poche ore a uno o due giorni. Alcuni autolavaggi offrono anche un comodo servizio di ritiro e riconsegna, di solito a pagamento.

Consegna del veicolo

Quando consegnate l’auto sporca, chiedete che vengano documentate le condizioni attuali dell’abitacolo. Questo è anche nell’interesse dell’autolavaggio nel caso in cui gli interni presentino già dei danni. Quando ritirate o ricevete l’auto, verificate i risultati della pulizia degli interni. L’ispezione finale immediata consente di chiarire eventuali disaccordi in loco.

Di vostro eventuale interesse altri articoli del blog
Bentornato/a!

Da qui torni direttamente all’offerta o al calcolo del prezzo.

Torna all’offerta

oppure

Calcola di nuovo
Bentornato/a!

Da qui torni direttamente all’offerta o al calcolo del prezzo.

Torna all’offerta

oppure

Calcola di nuovo
Bentornato/a!

Da qui torni direttamente all’offerta o al calcolo del prezzo.

Torna all’offerta

oppure

Calcola di nuovo
Bentornato/a!

Da qui torni direttamente all’offerta o al calcolo del prezzo.

Torna all’offerta

oppure

Calcola di nuovo
Bentornato/a!

Da qui torni direttamente all’offerta o al calcolo del prezzo.

Torna all’offerta

oppure

Calcola di nuovo